Tolettatura e igiene nei gatti

da | Ago 20, 2019 | Comportamentale, Gatto | 0 commenti

Generic selectors
Frase esatta
Cerca nei titoli
Cerca nel contentuto
Cerca negli articoli
Cerca nelle pagine
Filtra per categoria
Alimentazione
Cane
Comportamentale
Dermatite
Gatto
Life Style
Malattie
Marketing per Veterinari
Pronto Soccorso

Per natura, i gatti sono estremamente esigenti. Senza nessun dubbio, scommettiamo che hai guardato il tuo gattino lavarsi più volte al giorno. Per la maggior parte del tempo, il gatto, può prendersi cura di se stesso molto bene. Altre volte però, può avere bisogno del tuo aiuto.

Rendi la tolettatura il più piacevole possibile – per entrambi

Le sessioni di toelettatura dovrebbero essere divertenti per tutti e due, quindi assicurati di programmarle quando il tuo gatto è rilassato, magari dopo l’esercizio o il cibo. Sicuramente desideri che il tuo animale ricordi le sessioni di toelettatura in modo positivo, e vuoi mai rischiare di perdere la calma, la tua e la sua. Se invece hai avuto una giornata stressante o sei di cattivo umore, probabilmente non è un buon momento per governare il tuo gatto.

Mantieni le tue prime sessioni di toelettatura brevi per soli 5-10 minuti. Allungare gradualmente il tempo fino a quando il tuo animale è abituato alla routine. Dovresti anche abituare il tuo animale ad essere toccato e accarezzato. Prendi l’abitudine di accarezzare ogni singola parte del tuo gatto – comprese orecchie, coda, pancia e schiena – e specialmente le zampe.

E tieni presente che un po ‘di pazienza può fare molto. Se il tuo gatto è estremamente stressato, interrompi la sessione e riprova quando è più calmo. Sfortunatamente, alla maggior parte dei gatti non piacciono i bagni e pulizia del pelo, quindi potresti aver bisogno di un’altra persona che ti aiuti. E ricorda farle elogi e offrirle una ricompensa come uno snack quando la sessione è finita.

Spazzolare

Le sedute regolari con una paletta o un pettine aiuteranno a mantenere i peli del tuo animale in buone condizioni. Rimuovendo lo sporco, diffondendo oli naturali su tutto il pelo, prevenendo grovigli e mantenendo la pelle pulita e priva di irritazioni aiuterà ad aumentare e a far aumentare l’igiene del tuo gatto. Lo spazzolamento lo raccomandiamo sopratutto nei periodi estivi e nei gatti a pelo lungo, sempre.

Se il tuo gatto ha peli corti, devi solo spazzolarti una volta alla settimana:

  • Per prima cosa, usa un pettine di metallo e lavora attraverso la sua pelliccia dalla testa alla coda.
  • Quindi, utilizzare una spazzola in setola o gomma per rimuovere i capelli morti e sciolti.
  • Sii molto gentile vicino al petto e alla pancia

Se il tuo gatto ha i peli lunghi, dovrai spazzolarti ogni giorno:

  • Inizia pettinando la pancia e le gambe; assicurati di districare tutti i nodi.
  • Quindi, spazzola la sua pelliccia con un movimento verso l’alto con una spazzola di setola o di gomma.
  • Per spazzolarle la coda, fai una parte al centro e spazzola la pelliccia su entrambi i lati.

Bagnarsi

Se il pelo del tuo gatto diventa grasso e oleoso, o se è entrata in qualcosa di appiccicoso o puzzolente, trarrà beneficio da un bagno. Usa uno shampoo delicato che sia sicuro da usare sui gatti e segui questi semplici passaggi:

  • Innanzitutto, dai al tuo animale una buona spazzolatura per rimuovere tutti i peli e le stuoie morte.
  • Posizionare un tappetino da bagno in gomma in un lavandino o vasca per fornire un appoggio sicuro.
  • Metti il ​​tuo gatto in una vasca o un lavandino che è stato riempito con circa 6 a 12 cm di acqua tiepida
  • Utilizzare uno spruzzo tubo per bagnare affondo il vostro animale, facendo attenzione a non spruzzare direttamente nelle orecchie, occhi o il naso. Se non si dispone di un tubo flessibile, una grande bottiglia di plastica o una tazza faranno egregiamente lo stesso lavoro
  • Massaggia delicatamente lo shampoo, lavorando dalla testa alla coda.
  • Sciacquare accuratamente con un tubo spray o una brocca; di nuovo, evita orecchie, occhi e naso
  • Asciugare l’animale con un asciugamano grande.

Ritaglio di unghie

E’ una buona idea abituare il tuo gatto a farsi toccare le zampe e poi provare a tagliargli le unghie. Strofina la mano su e giù per la zampa, quindi premi delicatamente ogni singolo dito e assicurati di darle molte lodi e alcune prelibatezze, sopratutto nel primo periodo per addestrarlo. Ogni animale è diverso, ma è probabile che entro una settimana o due dal massaggio quotidiano alle zampe, il tuo gatto accetterà il taglio delle unghie senza troppe storie. Ecco come farlo:

  • Inizia applicando una leggera pressione sulla parte superiore del zampa e sul cuscinetto, questo le farà estendere gli artigli.
  • Usa delle forbici apposite e di alta qualità per tagliare la punta bianca di ogni unghia. Ricorda di tagliare solo la parte più appuntita evitando di tagliare la vena.
  • Fai attenzione a evitare il rapido, una vena che scorre nell’unghia. Questa zona rosa può essere vista attraverso l’unghia.
    Se si taglia accidentalmente in questa area rosa, potrebbe sanguinare, segui i nostri consigli per fermare l’emorragia.

CARTELLA CLINICA
VETERINARIA

Tenere sotto controllo la salute del tuo animale non dovrebbe essere complicato. 

Sii un padrone diligente e scarica l’app gratuitamente