Come comportarsi con i gatti timidi, impauriti, spaventati o terrorizzati

Gen 22, 2020 | Comportamentale, Gatto

Più risultati...

Generic selectors
Frase esatta
Cerca nei titoli
Cerca nel contentuto
Post Type Selectors
Cerca negli articoli
Cerca nelle pagine
Filtra per categoria
Alimentazione
Cane
Comportamentale
Dermatite
Disabilità
Gatto
Life Style
Malattie
Marketing per Veterinari
Pronto Soccorso
Uncategorized

Comportamento del gatto spaventato

Il gatto timido non è una rarità. Capita spesso che i gatti abbiano un carattere e una personalità molto sensibile, essendo così più inclini a cambi di comportamento. Questi gatti si impauriscono e si spaventano per ogni cosa. Per il padrone può essere difficile capire come comportarsi con un gatto timido, in questa guida spiegheremo nel dettaglio come procedere. 

Se ci si sofferma ad osservare il gatto lasciato libero con attenzione si capisce facilmente da dove provenga la minaccia che il gatto percepisce. Potremmo essere noi, con i nostri comportamenti, oppure potrebbe essere ferito. Infine, una delle possibili spiegazioni della paura di gatto è la presenza di un cane nelle vicinanze.

Il comportamento istintivo più comune del gatto èscappare il più lontano possibile dalla minaccia. Un altro istinto piuttosto comune nei gatti è rintanarsi nei meandri/cunicoli più profondi e sicuri della casa o dell’ambiente.

Il comportamento dei gatti timidi o spaventati si caratterizza per una repentina aggressività. Ad esempio, il gatto terrorizzato tira fuori gli artigli, mette le orecchie all’indietro e soffia. Questo è il segnale più importante di paura e senso di pericolo. Oppure, un altro comportamento comune di un gatto spaventato si verifica quando mostra segni di chiusura scappando o nascondendosi. Anche un gatto timido e introverso risponderà alla paura nascondendosi o ritirandosi.

Il comportamento di un gatto spaventato è commisurato all’entità della minaccia, reale o percepita che sia. Per esempio, se il gatto è terrorizzato, potrebbe sentirsi inerme abbassare le orecchie, fare le fusa, scappare; o anche immobilizzarsi perché troppo impaurito.

gatto impaurito - come tranquillizzarlo

Gatto spaventato: soffia, sguardo dritto sull’obiettivo, orecchie indietro. Probabile ringhio

Un gatto timido e introverso risponderà alla paura nascondendosi o ritirandosi.

Il comportamento di un gatto spaventato è inoltre commisurato all’entità della minaccia (reale o percepita dal gatto impaurito).

Per esempio, se il gatto è terrorizzato, potrebbe sentirsi inerme abbassare le orecchie, fare le fusa, immobilizzarsi perché troppo impaurito oppure correre via.

Come capire i segnali di un gatto spaventato

Quando un gatto è spaventato manda dei segnali molto chiari, che una volta conosciuti, saprete riconoscere sempre:

Gatto impaurito: come tipico

  • Pupille dilatate.
  • Occhi spalancati
  • Posizione accucciata
  • Orecchie abbassate all’indietro, quasi appiattite.
  • Il gatto spaventato soffia se si sente minacciato o ci si avvicina troppo invadendo il “suo spazio”.
  • Dorso arcuato, è in posizione orizzontale con il pelo gonfio, pronto per attaccare o scappare.
  • Pupille sono dilatate e gli occhi sbarrati. Potrebbero fissare un punto fermo. 
  • Pelo su spalle e fianchi dritto. Il gatto impaurito tende a gonfiare il suo volume.
  • Coda gonfia, abbassata o ripiegata all’ingiù.
  • Può sbadigliare e leccarsi le labbra o in alcuni casi fare anche le fusa. Queste ultime lo aiutano a tranquillizzarsi da solo.
  • Tremore.
  • Il gatto impaurito potrebbe accucciarsi in posizione simile alla sfinge, pronto a colpire con le zampe anteriori

gatto-che-si-gonfia-impaurito

Il gatto quando ha paura e deve affrontare una minaccia (o è in combattimento con altri gatti) inarca la schiena, gonfia la coda e il corpo per sembrare più grande ed è pronto ad usare tutta la sua agilità e i suoi artigli (o scappare)

Come avvicinare un gatto spaventato randagio

Se si ha la necessità di prendere un gatto spaventato randagio spesso si ricorre alla gabbia trappola, e al cibo come esca. Un gatto randagio è spesso più diffidente e forastico, soprattutto se ancora molto impaurito o peggio se ferito. Quando un gatto è ferito diventa può diventare più aggressivo ed è necessario portarlo il prima possibile da un veterinario.

Se si tratta di un gatto cucciolo, controlla se nei dintorni non ci sono altri fratelli/sorelle e la madre. Con i gatti randagi è necessario avere molta più pazienza. Anche in questo caso non forzare mai il gatto in nessun movimento e utilizza del cibo come rinforzo positivo.

gatto-spaventato-randagio-come-comportarsi

Utilizza il cibo per attirare un gatto randagio. Assicurati che non sia ferito e che non ci siano fratelli/sorelle e la madre nei dintorni. Serve molta pazienza e cautela.

 Gatto spaventato, come calmarlo

Quando hai di fronte un gatto piccolo timido o spaventato non sai che fare e cerchi di improvvisare modi per conquistare la sua fiducia. Ecco un piccolo vademecum degli atteggiamenti che devi avere.

  • Rimani calmo. I gatti sentono il tuo stress, quindi se sei stressato, arrabbiato o elettrico il gatto può percepirlo, stressandosi ulteriormente. Lo stress non viene solo dal linguaggio del tuo corpo ma anche dalla tua voce. Parla sempre con voce calma e rilassata.
  • Lascia che sia il tuo gatto ad avvicinarsi se possibile. I gatti timidi o paurosi devono sentirsi al sicuro. Quando le persone o altri animali si avvicinano ad un gatto, il felino si difende automaticamente. La fiducia deve essere costruita con pazienza
  • Muoviti sempre lentamente. Non fare mai movimenti rapidi o scattosi quando ti avvicini a un gatto timido e spaventato.
  • Ascolta cosa ti dice il gatto con il suo corpo e le sue azioni. Un sibilo non è aggressività. Sta dicendo “Non mi sento a mio agio in questo momento, per favore non avvicinarti”.
  • Troppe persone pensano che il sibilo sia un’aggressione, ma non lo è. Se un gatto sibila, ignoralo e cammina accanto come se il gatto non fosse nemmeno lì. Non guardarlo o sgridarlo.
  • Se il gatto è in un ambiente casalingo prova ad utilizzare un diffusore Feliway (o simili). Non risolverà automaticamente tutti i problemi, ma sarà di grande aiuto nel processo di tranquilizzazione.
  • Lascia che il gatto si avvicini. Lascialo venire da te. Se ti coccola, non accarezzarlo subito. Lascialo abituare ad essere vicino a te senza alcuna azione da parte tua. Questo crea fiducia nel fatto che non gli farai del male.
  • Se un gatto sta camminando vicino a te, non prenderlo in braccio. Raccoglilo solo se viene da te e ti mostra segni che vuole essere preso in braccio. La maggior parte dei gatti non vuole trovarsi in questa posizione. Solo i giovani gattini tollerano di essere presi in braccio.
  • Non seguire mai il gatto. Anche se il gatto ha fatto qualcosa di brutto, non rincorrerlo o inseguirlo. Ti vede come un aggressore anche se questa non è la tua intenzione.
  • Lascia che il gatto vada via da te per ritrovare il proprio equilibrio interiore. I gatti hanno bisogno di solitudine per riequilibrarsi. Vivono nel momento, quindi ritorneranno non appena si sentiranno più sicuri

Se un gatto si nasconde, lascialo nascondere. È fondamentale che non sia mai costretto a fare qualcosa come per esempio a socializzare.

comportamento-coda-del-gatto

Una foto didascalica di come capire le intenzioni del gatto e il suo modo di comunicare attraverso la coda

Tranquillizzare un gatto impaurito

Lascia che il gatto controlli la situazione. Arriverà più velocemente se inizi a ignorarlo (senza prenderlo in braccio, senza accarezzarlo e senza inseguirlo, ecc.) Qualsiasi tipo di movimento verso il gatto spaventato, non importa quanto ben intenzionato, può essere visto come un atteggiamento aggressivo nei suoi confronti.

Ricorda anche di dargli il tempo di socializzare. I gatti di età superiore a un paio di mesi sono in “modalità di sopravvivenza” come istinto, fino a quando non sono sicuri di potersi fidare. Ci vuole tempo (alcuni gatti impiegano più tempo di altri) ma è molto gratificante quando entri in sintonia con un gatto impaurito.

Gatto terrorizzato, come intervenire

Il gatto può sviluppare la paura di persone che non conosce per molte ragioni. I felini hanno personalità uniche e alcuni sono solo più estroversi di altri. Tuttavia, se un gatto è calmo e amichevole con la sua famiglia ma ha paura dei visitatori, il motivo può essere perche sin da quando era giovane non ha mai avuto molte possibilità di socializzazione con altre persone oppure accadevano di rado.

Per essere socievole e a proprio agio con tutti i tipi di persone, un gatto deve avere frequenti opportunità di incontrare numerose persone nuove e diverse in circostanze piacevoli, preferibilmente quando è ancora cucciolo, specialmente tra le due e le sette settimane.

Quando il gatto è terrorizzato e si nasconde, lascialo tranquillo e aspetta che esca

I gatti che non trascorrono molto tempo con le persone come gattini e gatti randagi, possono rimanere diffidenti e paurosi anche per tutta la vita. Ma possiamo dire che con la confidenza tutto migliora, anche i casi più estremi di paura caratteriale. E’ anche vero che questa non è una regola universale, per esempio alcuni gatti che incontrano generalmente molte persone, anche sin da cuccioli, possono comunque sviluppare una paura nei confronti di alcune persone ed altre no. Questo accade spesso nei bambini, persone alte e uomini.

Altre possibili spiegazioni per il comportamento spaventato o impaurito del gatto

Qualsiasi improvviso cambiamento nel comportamento del tuo gatto potrebbe indicare una condizione medica di base. Se noti cambiamenti fisici o comportamentali insoliti o se il tuo gatto smette di mangiare, consulta immediatamente il veterinario per escludere problemi di salute.

Come risolvere il problema

La prevenzione è la migliore medicina. Se hai un gattino, dagli molte possibilità di incontrare nuove persone di età, aspetto e altezze diverse, altri animali di razze e generi diversi. Assicurati che interagisca anche con persone che sembrano uniche in senso più ampio, come persone su sedia a rotelle, persone che indossano cappelli e occhiali e persone con la barba. Ogni volta che il tuo gattino si avvicina a una nuova persona, premiarlo con lode, attenzione, sessioni di gioco o snack.

Le ricompense sono di vario tipo, non per forza un bene materiale, come il cibo. Eccone alcune: 

  • Chiedi agli ospiti di permettere al tuo gatto timido di avvicinarsi a loro invece di avvicinarsi loro a lui.
  • Chiedi ai tuoi ospiti di accovacciarsi o sedersi in modo che sembrino più piccoli e meno intimidatori per il tuo gatto.
  • Rimanere tranquilli ed evitare il contatto visivo diretto renderà gli ospiti meno spaventosi.
  • Tu o qualcuno che il tuo gatto timido ama e di cui ti fidi, può offrirgli degli snack o incoraggiarlo a giocare (il più lontano possibile dai visitatori)
  • Se il tuo gatto timido non vuole uscire dal nascondiglio, prova a scuotere la sua sacca del cibo o ad aprire una scatoletta del suo cibo umido preferito. Questo potrebbe convincerlo a uscire. Puoi anche provare a chiudere le porte prima dell’arrivo dei visitatori in modo che il tuo gatto timido non possa nascondersi in un’altra stanza, ma rispetta sempre la paura del tuo animale. Fai le cose in maniera graduale.
  • Se il tuo gatto può rimanere abbastanza calmo da mangiare o giocare a distanza dai visitatori, attiralo gradualmente ad avvicinarsi con dolcetti o giocattoli.
  • Se il tuo gatto verrà a pochi metri dai visitatori, chiedi ai tuoi ospiti di lanciare delicatamente dolcetti o giocattoli per lui, ma di non dargli attenzione per un po’. 
  • I gatti hanno brevi periodi di attenzione. Il tuo gatto potrebbe preferire andarsene o nascondersi dopo pochi minuti. Lascialo andare e non sentirti scoraggiato. Prova un’altra breve sessione più tardi.

I farmaci anti-ansia possono aiutare ad alleviare la paura del tuo gatto, specialmente se hai ospiti frequenti o se il tuo gatto è particolarmente spaventato.

Come comportarsi con un gatto timido o impaurito in casa

Piccoli consigli per gestire un gatto impaurito

Petting forzato: (petting significa accarezzare il gatto, fare le coccole) è uno dei più grandi errori che i proprietari di gatti commettono. Solo perché un gatto si siede accanto a te o si strofina contro di te, non significa che siano pronti per essere accarezzati. Concedi loro un pò di tempo e ricompensali per esserti seduto accanto a te o per strofinarsi su di te con delicatezza.

Una volta che ha la fiducia e si avvicina con calma a te e più spesso, allora puoi iniziare a coccolarlo. Gli step sono:

  • Fatti annusare,
  • sii delicato
  • fai le coccole inizialmente solo sulla testa

Non accarezzare mai la schiena fino a quando un gatto non si sente completamente al sicuro con te.

Gestire un gatto terrorizzato nel proprio appartamento

Rinforzo positivo: è il miglior allenamento. Porta sempre degli snack/prelibatezze e lasciali nelle vicinanze.

Fornisci molti posti dove il tuo gatto può nascondersi e trovare sicurezza, come per esempio, cuccette, mobili, giochi per gatti ad albero, mensole, letti etc etc. Il tuo gatto potrebbe sentirsi più a suo agio osservando i visitatori da un punto elevato o da lontano.

Non punirlo mai per comportamenti cattivi: La punizione farà sì che il gatto associ il sentimento negativo al punitore.

Giocattoli: Molti gatti non giocano con i giocattoli, soprattutto se non li hanno mai avuti prima. Ci vuole tempo affinchè entrino in confidenza e giochino con i giocattoli; ma è importante che abbiano sempre qualcosa con cui scaricare e giocare. È anche bello coinvolgerli nelle sessioni di gioco durante la giornata, magari in orari specifici come la fine della giornata, per esempio poco prima di andare a dormire.15 minuti sono sufficienti per bruciare energia e costruire un legame forte.

Tiragraffi: hanno sempre dispobile uno o più tiragraffi in casa. Questo è un altro modo in cui i gatti alleviano lo stress.

Spray Feliway: è un prodotto che tranquillizza e rilassa il gatto, spruzzalo in tutta la casa prima dell’arrivo dei visitatori. Potrebbe aiutare il gatto a ridurre il nervosismo, la paure e le tensioni.

Organizza un comodo rifugio per lui in una stanza tranquilla con la porta chiusa e tutto l’occorrente, acqua cibo e lettiera. Non scordarti diffusuori e giochi e cucce.

Lascia che il gatto rimanga nel tranquillo rifugio finché gli ospiti non se ne vanno. Durante la visita, vai di tanto in tanto nella stanza silenziosa per controllare il tuo gatto. Tieni la porta chiusa e chiedi ai tuoi ospiti di non entrare. È una buona idea mettere un cartello sulla porta come promemoria.

cosa non fare Cosa non fare

NON forzare il tuo gatto ad avvicinarsi a qualcuno di cui ha paura. Ciò aumenterà solo la sua paura e tu o i tuoi visitatori potreste essere graffiati o morsi.

Condividi l'articolo su: