L’ingestione di sostanze tossiche nei cani

da | Ott 14, 2019 | Cane, Gatto, Pronto Soccorso | 0 commenti

Generic selectors
Frase esatta
Cerca nei titoli
Cerca nel contentuto
Cerca negli articoli
Cerca nelle pagine
Filtra per categoria
Alimentazione
Cane
Comportamentale
Dermatite
Disabilità
Gatto
Life Style
Malattie
Marketing per Veterinari
Pronto Soccorso

I cani mettono in bocca quasi tutto e possono vedere qualcosa di semplice, come un porta pillole settimanale, come un fantastico giocattolo in plastica da masticare. Sfortunatamente, ciò significa che sono inclini a deglutire tutti i materiali tossici e pericolosi, la maggior parte dei quali causa spiacevoli effetti collaterali che possono diventare fatali in assenza di trattamento.

Se si sospetta l’ingestione di qualcosa di nocivo, bisogna capire se la propria casa è a prova di sicurezza per gli animali domestici ed evitare la somministrazione di farmaci da banco senza prima consultare il veterinario. Se si pensa che l’animale possa aver ingerito qualcosa di velenoso, chiamare immediatamente il veterinario o un centro anti veleni.

Quali sintomi bisogna considerare

I segni clinici variano a seconda del tipo di veleno ingerito. Possono essere lievi come letargia generalizzata, malessere e debolezza, problemi gastrointestinali come vomito, diarrea, sbavatura e nausea. I segni più gravi possono includere agitazione, sedazione eccessiva, tremori, contrazioni, convulsioni o persino coma. Poiché i sintomi variano, si consiglia di chiamare sempre il veterinario o il centro anti veleni o il pronto soccorso veterinario.

Causa primaria

La maggior parte dei veleni viene ingerita per caso, quando un cane curioso trova sostanze non sicure in giro. A volte, i proprietari auto-medicano il proprio animale domestico e scoprono giorni dopo, quando l’animale è sintomatico, che il farmaco è tossico per gli animali domestici a causa della loro alterata capacità di metabolizzare determinati principi attivi.

Cure immediate

Di seguito, le caratteristiche del primo soccorso e le cure immediate da fornire al proprio cane:

  • Se l’animale ha ingerito accidentalmente qualcosa di velenoso, bisogna spostarlo immediatamente lontano dalla fonte della sostanza tossica. Tuttavia, è innanzitutto necessario determinare se è sicuro farlo. Alcune sostanze richiedono speciali dispositivi di sicurezza per la manipolazione (ad esempio guanti di gomma, maschere, ecc.);
  • Se possibile, identificare il veleno e tenere a disposizione il contenuto per farlo valutare dal veterinario. Anche avere le etichette e/o i contenitori del materiale o del farmaco è estremamente utile;
  • Se il cane ha vomitato, raccogliere un campione di vomito in un sacchetto di plastica e conservalo per il veterinario. Può essere utilizzato per test e analisi. Tuttavia, non indurre mai il vomito senza prima consultare il veterinario soprattutto se il peloso è privo di conoscenza. Alcuni tipi di veleni possono peggiorare quando viene indotto il vomito;
  • Contattare il veterinario o la clinica aperta per le emergenze.

Istruzioni in caso di avvelenamento con prodotti per la casa

Alcuni tipi comuni di prodotti per la casa contengono acidi, alcali o idrocarburi a base di petrolio. Prestare attenzione a questi oggetti:

  • Scolapiatti;
  • Detergente per forno;
  • Pulitore della toletta;
  • Granuli/compresse per lavastoviglie;
  • Saponi/detergenti per bucato;
  • Cherosene;
  • Benzina;
  • Diluente;
  • Sverniciatore/solvente;
  • Liscivia;
  • Lucido per mobili;
  • Lucidante per pavimenti;
  • Lucido per scarpe;
  • Conservante per legno;
  • Soda caustica;
  • Candeggina.

Se l’animale domestico è esposto a uno di questi prodotti tossici bisogna:

  • Mantenere la calma;
  • Contattare immediatamente un veterinario per avvisare e comunicare che si sta arrivando con urgenza: questo gli consentirà di prepararsi per ricevere l’animale;
  • Spostare l’animale domestico in un’area sicura (lontano dal veleno) se possibile;
  • Controllare se il cane sta respirando. In caso contrario, eseguire la RCP sull’animale;
  • Se l’animale inizia a tremare o ad avere convulsioni, bisogna spostarlo in un’area sicura dove non si può ferire (lontano da scale o mobili);
  • Portare il cane dal veterinario il prima possibile, poiché potrebbe essere necessario che il veterinario immetta una pompa nello stomaco del cane per fare un ” lavaggio gastrico ” o che somministri carbone attivo per assorbire eventuali tossine nello stomaco.

Istruzioni per l’avvelenamento con acidi, alcali e prodotti petroliferi

In caso di avvelenamento con acidi, alcali e prodotti petroliferi bisogna seguire queste indicazioni:

  • Se l’animale ha ingerito qualcosa di caustico (ad esempio acidi o alcali), non somministrare rimedi casalinghi. La neutralizzazione dell’ingestione chimica può, di per sé, provocare una reazione chimica, che può aggravare ulteriormente le lesioni del cane;
  • Si consiglia di sciacquare la bocca dell’animale domestico con acqua tiepida per 15-20 minuti usando un soffione doccia o un tubo flessibile per il lavello della cucina. Cercare comunque di non puntare il tubo verso la parte posteriore della bocca perché l’acqua può entrare nei polmoni, il che può complicare la situazione. È meglio pulire la bocca da diverse angolazioni;
  • Non indurre mai il vomito senza prima consultare un veterinario o la clinica, poiché a volte questa manovra può peggiorare la situazione;
  • Le ustioni in bocca spesso richiedono ore per presentarsi. Solo perché non si vede alcuna lesione, non significa che non ci sia! Inoltre, le ustioni possono manifestarsi anche nell’esofago o nello stomaco, dove non è possibile vederle;
  • Se l’animale domestico è incosciente, cercare immediatamente le cure veterinarie;
  • Se l’animale ha ingerito un prodotto petrolifero, non provocare il vomito. Ciò può peggiorare lo stato dell’animale domestico e queste sostanze sono facilmente aspirabili dai polmoni, facendo sviluppare all’animale una polmonite da aspirazione potenzialmente grave;
  • Se il cane ha leccato la sostanza, trattare le ustioni chimiche in bocca.

Altri punti importanti da considerare:

  • Se il veterinario consiglia di indurre il vomito, utilizzare acqua ossigenata fresca, non scaduta e piena di bolle, come indicato dallo stesso medico. Non è raccomandato l’uso di sciroppo di sale o altri rimedi domestici, poiché ciò può far peggiorare la situazione;
  • Non somministrare prodotti a base di carbone attivo che si hanno in casa perché non sono efficaci come i farmaci veterinari;
  • Se non è possibile raggiungere il veterinario o la clinica di emergenza, chiamare una linea di assistenza per i veleni per animali.

Prevenzione

Trattare il cane come se fosse un bambino piccolo e curioso:

  • Educare il cane, questo è il modo migliore per prevenire tossicità accidentali!
  • Predisporre adeguatamente la casa, assicurandosi che tutte le sostanze pericolose (es. medicinali, prodotti chimici, prodotti per la casa) siano conservate in armadietti protetti, fuori dalla portata di zampe e naso curiosi;
  • Non consentire al cane di giocare nelle aree in cui sono conservati prodotti chimici;
  • Mantenere il pavimento del garage o il parcheggio puliti da olio, antigelo e prodotti petroliferi, ed evitarne la dispersione anche di minime quantità. L’antigelo è particolarmente tossico e allettante per i cani a causa del suo sapore dolce e deve essere conservato in modo sicuro;
  • Conservare i farmaci umani in un’area separata dai farmaci per animali domestici. Questo aiuterà ad evitare di dare per errore all’animale domestico farmaci per le persone;
  • Leggere attentamente l’etichetta della fiala di prescrizione per assicurarsi di somministrare il farmaco corretto all’animale domestico;
  • Se si tengono le pillole in un porta-pillole settimanale, assicurarsi di metterle in un armadio rialzato, anziché sul tavolo della cucina. I cani li vedono come giocattoli di plastica da masticare e possono facilmente addentarli;
  • Non conservare le pillole in un sacchetto di plastica: possono essere facilmente masticate, esponendo il cane a molti farmaci contemporaneamente.
Condividi l'articolo su:

Iscrivi e tieni sotto controllo lo stato di salute del tuo animale.

Gestire la salute del tuo animale non dovrebbe essere compliato

L’obiettivo è fornirti un valido strumento così da poter mantenere alta la qualità della vita del tuo migliore amico.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *