Quali sono i problemi agli occhi più comuni nei cani, e cosa fare per prevenirli?

da | Ott 27, 2020 | Malattie | 0 commenti

Generic selectors
Frase esatta
Cerca nei titoli
Cerca nel contentuto
Cerca negli articoli
Cerca nelle pagine
Filtra per categoria
Alimentazione
Cane
Comportamentale
Dermatite
Disabilità
Gatto
Life Style
Malattie
Marketing per Veterinari
Pronto Soccorso
Uncategorized

I cani hanno degli occhi molto profondi, che impiegano per estorcerci qualche spuntino ma anche qualche coccola. Proprio come per gli esseri umani, il funzionamento e la salute degli occhi del vostro cane diventa sempre più debole e instabile mano a mano che invecchiano.

Ci sono un certo numero di condizioni che i cani possono sviluppare a varie età, senza dimenticare le malattie ereditarie.

Alcune di queste sono più serie, da altre si può guarire. Qualsiasi sia la condizione, l’importante è sempre un pronto intervento e ottenere la diagnosi che possa dare la migliore prognosi per il vostro cane, così da permettergli di conservare la vista, evitare ulteriore dolore e permettervi di agire subito per gestire la sua condizione.

La salute è una sorta di lotteria, non potete predire con alcuna certezza ciò che succederà o meno al vostro cane, ma sicuramente vi potrà essere d’aiuto capire quali sono le malattie legate alla vista più comuni nei cani, se sono infettive o ereditarie, se si sviluppano per nessun motivo apparente, e cosa potete fare per aiutare i vostri cani.

Il Royal Veterinary College ha intrapreso una ricerca per analizzare le malattie agli occhi più comuni nei cani attraverso uno studio clinico condotto dal 2009 al 2013. Questo articolo vi esporrà proprio i risultati di questi studi, quindi i problemi più comuni a cui vanno incontro i cani, e anche qualche informazione in più su questi. Continuate a leggere.

1 – Congiuntivite

Sicuramente la condizione più comune, ma è una delle meno serie, anche se può essere fastidiosa per il vostro cane.

La congiuntivite colpisce circa un cane su venti, è molto contagiosa e si trasmette facilmente da un cane all’altro.

Dovrete portare il vostro cane dal veterinario per avere una diagnosi formale di congiuntivite e stabilire la forma migliore di trattamento. Solitamente basta una crema topica per occhi o delle gocce acquistabili con prescrizione medica.

2 – Cataratte

Le cataratte sono la seconda condizione più frequente, e anche una delle più conosciute. Possono essere di diversi tipi e forme, ma il loro marchio di riconoscimento è l’offuscamento della lente dell’occhio, che diventa sempre più comune mano a mano che invecchiano.

Le cataratte non sono contagiose, e a volte possono essere corrette attraverso delle operazioni. Non sono dolorose ma rendono sempre più oscurata la vista. Non tutte le cataratte possono essere soggette a trattamento, dal momento che i rischi legati agli anestetici diventano maggiori quando il cane invecchia, che è proprio il momento della vita in cui i cani sono più soggetti all’insorgere di queste condizioni.

3 – Occhi secchi o cheratocongiuntivite secca

È conosciuta soprattutto come la condizione degli occhi secchi, è il terzo problema più comune per gli occhi dei cani.

È dovuta al fatto che i condotti lacrimali degli occhi non producono abbastanza lubrificazione, questo ha un certo impatto non solo sulla salute dei suoi occhi, ma anche sulla sua salute generale, il che la rende abbastanza complessa da trattare.

A volte può essere una condizione ereditaria, infatti è più comune in certe razze piuttosto che in altre, ma non è contagiosa.

I cani affetti da questa condizione hanno bisogno di medicazioni per tutto il corso della loro vita, dal momento che non possono essere curati.

4 – Lesione della massa della palpebra

Questa è la quarta condizione più comune, in realtà è un nome molto generico che racchiude una varietà di masse ed escrescenze molto ampie che possono svilupparsi sulla palpebra del cane.

Alcune di queste sono maligne o cancerogene ma molte non lo sono, tuttavia se trovate qualche bozzo sulle sue palpebre è meglio che lo portiate subito dal veterinario così da capire immediatamente con cosa avete a che fare e come provvedervi.

5 – Anomalie del condotto lacrimale

Le anomalie del condotto lacrimale sono il quinto problema legato agli occhi più presente nei cani. Anche in questo caso, con questo titolo ci riferiamo ad una varietà di condizioni molto vasta, che siano condotti malformati, posizionati incorrettamente, sviluppati in modo incompleto o parziale, o che producono una eccessiva lacrimazione, e che a volte possono lasciare proprio un segno sulla pelliccia sotto gli occhi.

Anche questa è una condizione ereditaria, non sono sicuramente contagiosi ma sono più prevalenti in alcune specie piuttosto che in altre.

Condividi l'articolo su:

Iscrivi e tieni sotto controllo lo stato di salute del tuo animale.

Gestire la salute del tuo animale non dovrebbe essere compliato

L’obiettivo è fornirti un valido strumento così da poter mantenere alta la qualità della vita del tuo migliore amico.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *