Sterilizzazione e Castrazione Gatto, come e perchè

da | Ott 25, 2019 | Comportamentale, Gatto | 0 commenti

Generic selectors
Frase esatta
Cerca nei titoli
Cerca nel contentuto
Cerca negli articoli
Cerca nelle pagine
Filtra per categoria
Alimentazione
Cane
Comportamentale
Dermatite
Gatto
Life Style
Malattie
Marketing per Veterinari
Pronto Soccorso

Perché sterilizzare o castrare il tuo gatto

Sterilizzare o castrare significa impedire chirurgicamente alla riproduzione dei gatti. Si consiglia di sterilizzare i gatti a circa quattro mesi di età. Gli animali sterilizzati potrebbero avere esigenze alimentari leggermente inferiori ad un gatto intero, quindi devi solo dar loro da mangiare di meno.

Ci sono numerose diete in commercio che coprono i fabbisogni energetici dei gatti sterilizzati o castrati. La sterilizzazione del tuo gatto può avere grandi benefici, sia per loro che per te. Inoltre, contribuirai ad affrontare la crescente crisi degli animali domestici abbandonati, scaricati e dati alla strada perché non ci sono abbastanza case per tutti.

Che cos’è la sterilizzazione o castrazione del gatto?

Sterilizzare o castrare significa impedire chirurgicamente alla riproduzione dei gatti. Nei maschi l’operazione si chiama castrazione e nelle femmine si chiama sterilizzazione.

Con la castrazione vengono rimossi entrambi i testicoli che portano via la fonte principale dell’ormone maschile, il testosterone. Con la sterilizzazione, vengono rimosse sia le ovaie che l’utero, il che significa che la femmina non è in grado di rimanere incinta.

Cosa comporta il processo di sterilizzazione o castrazione nel gatto?

Entrambe le operazioni vengono eseguite in anestesia generale. Ogni procedura chirurgica presenta alcuni rischi, ma le tecniche moderne sono molto sicure, e di questo sistema ne fanno una prassi.

Poiché si tratta di un intervento chirurgico, ci sarà un certo disagio, ma ai gatti vengono somministrati farmaci per controllarlo e la maggior parte di loro è in piedi dopo poche ore dall’intervento.

Quanto costa sterilizzare un gatto?

I costi variano abbastanza a seconda del sesso del gatto e della pratica veterinaria individuale, quindi controlla con il veterinario di fiducia. Numerosi enti di beneficenza e di assistenza per gatti, offrono la sterilizzazione a basso costo, quindi contatta il più vicino per saperne di più.

A che età possono essere sterilizzati i gatti?

I gatti diventano sessualmente maturi dall’età di circa cinque mesi. Al fine di prevenire gravidanze indesiderate, si raccomanda che i gatti vengano sterilizzati a circa quattro mesi dopo aver completato le loro vaccinazioni primarie. Alcuni veterinari raccomandano ancora di sterilizzare a cinque o sei mesi, ricordiamo inoltre che oggi è abbastanza sicuro sterilizzare anche  i gatti più anziani.

Perché dovrei sterilizzare il mio gatto?

Ci sono molte ragioni per cui è una buona idea. Eccone alcuni:

Per gatti maschi:

La sterilizzazione riduce la possibilità di contrarre il virus dell’immunodeficienza felina (FIV) , una malattia incurabile simile all’HIV nell’uomo che si diffonde dalla saliva di solito dalle ferite da morso durante i combattimenti.
I gatti non sterilizzati che sono confinati possono diventare frustrati e provare qualsiasi via di fuga, anche fuori dalla finestra dell’ultimo piano.
I gatti sterilizzati riducono il loro bisogno di vagare e combattere, quindi hanno meno probabilità di sparire, essere colpiti dalle macchine o farsi male. Ricordiamo che un gatto intero (non sterilizzato) proprio per la sua natura sarà più incline a trovarsi una partner. Per questo può mettersi in pericolo, combattendo e graffiandosi, si contraggono malattie.

Non scordiamoci mai, purtroppo, numerosi gatti sul ciglio della strada investiti. Cosi come tanti altri animali d’altronde. Essere un buon padrone, implica un approfondimento etico su questa annosa questione.

Per le femmine:

I gatti sterilizzatori, specialmente se sterilizzati fatti da piccoli, riducono notevolmente il rischio di contrarre il cancro al seno e l’infezione dell’utero (chiamato piometra). Entrambi possono essere fatali. La gravidanza e il parto possono comportare rischi significativi per un gatto.

Per te:

Una gatta può produrre fino a sei cuccioli, tre volte l’anno. Sono molte le bocche da sfamare.
Può essere molto stressante cercare di assicurarsi che il tuo gatto non rimanga incinta e, se lo fa, hai la preoccupazione di prendersi cura di lei durante la gravidanza, la nascita e l’allevamento della sua cucciolata. E questo è prima della sfida di trovare buone case per i gattini.

Le femmine che non vengono sterilizzate spesso vanno ripetutamente in calore. Questo può essere estenuante e di solito attira una fila di tomcat amorosi e vocali in casa. I gatti maschi non sterilizzati tendono a marcare il territorio di urine, compresa la casa, con un’urina potente e sgradevole.

Per i gatti:

Migliaia di gatti indesiderati devono essere messi a dormire per sempre (sopressi) ogni anno perché ci sono troppi animali indesiderati e non abbastanza case o persone che si curano di loro. Puoi aiutare facendo sterilizzare il tuo gatto.

Cosa succede dopo l’intervento?

Alcune persone temono che la personalità del loro gatto cambierà. Questo non è vero, ma potresti vedere un calo di determinati comportamenti: vagabondaggio, che cercano di montare, che combattono o spruzzano urina.

Le persone si preoccupano anche che il loro animale domestico non ingrassi. Gli animali sterilizzati potrebbero avere esigenze alimentari leggermente inferiori, quindi devi solo dar loro da mangiare un po ‘meno e compra cibo appositamente pensato per le loro esigenze nutrizionali

CARTELLA CLINICA
VETERINARIA

Tenere sotto controllo la salute del tuo animale non dovrebbe essere complicato. 

Sii un padrone diligente e scarica l’app gratuitamente