Come capire i segnali di dolore nel cane e nel gatto

da | Gen 27, 2019 | Pronto Soccorso | 2 commenti

Generic selectors
Frase esatta
Cerca nei titoli
Cerca nel contentuto
Cerca negli articoli
Cerca nelle pagine
Filtra per categoria
Alimentazione
Cane
Comportamentale
Dermatite
Gatto
Life Style
Malattie
Marketing per Veterinari
Pronto Soccorso

Ci sono molte ragioni per cui i nostri animali domestici possono provare dolore come, per esempio, per una frattura, a causa di un infortunio ai muscoli o ai legamenti, per un mal di denti, a seguito di un problema gastrointestinale ma non solo.

Poiché i nostri amici pelosi non possono dire esattamente che cosa li fa stare male, bisogna usare tutti gli indizi a disposizione per determinare l’origine dello stato di sofferenza e, se la si trova e/o persiste, è consigliata una visita veterinaria.

Ecco i segni più comuni di dolore nei cani e nei gatti:

Diminuzione dell’appetito

Gli animali sofferenti perdono appetito e, di conseguenza, sarà evidente un cambiamento nelle abitudini quotidiane connesse all’alimentazione.

Se si vede che il proprio animale domestico è riluttante di fronte alla ciotola del cibo o se non termina il suo pasto avanzando una buona porzione della pappa, è possibile supporre che il proprio cane o il proprio gatto stia vivendo un disagio e stia cercando di comunicarlo o che abbia un problema medico che gli genera dolore in qualche zona del corpo.

Ad esempio, un‘infezione dei denti , o una grave malattia dentale, può essere estremamente dolorosa e causare un calo, anche drastico, dell’appetito.

Al verificarsi di queste situazioni, si consiglia di pianificare una visita veterinaria per indagare ulteriormente sui cambiamenti relativi all’appetito, campanello d’allarme di molti sintomi. 

Zoppo – Zoppia

Se si osserva che il cane o il gatto zoppica improvvisamente e/o vistosamente, ci sono i presupposti per allarmarsi e per considerarla come un’indicazione di dolore.
Una zoppia può essere causata da una frattura, come anche da un affaticamento muscolare, e bisogna analizzare e valutare il caso specifico.

Una zoppia nel cane o nel gatto può indicare una lesione del legamento (il più comune nei cani è il legamento crociato craniale che è equivalente al legamento crociato anteriore nell’uomo) oppure può essere causata da alcune malattie trasmesse da spuntoni o anche una spina tra le dita delle zampe.

Se la zoppia è presente per un periodo di tempo che supera le 24 ore, si consiglia una visita veterinaria. Un veterinario può eseguire un esame fisico per determinare la fonte del dolore e può raccomandare radiografie per valutare le ossa del cane o del gatto zoppicante e le strutture dei tessuti molli del corpo dell’animale domestico.

Zampa Gonfia

Quali segnali tenere in considerazione

Qualsiasi segno come lo zoppicare, l’appoggiarsi di più su una una zampa o il saltellare deve essere preso in considerazione. Per la valutazione corretta di qualsiasi tipo di zoppia è fondamentale verificare la presenza di gonfiore nella parte sia superiore che inferiore delle zampe e capire se c’è dolore.

Vocalizzi

Un animale che prova dolore spesso vocalizza per indicare una situazione di disagio. Questo potrebbe, infatti, essere manifestato con un eccessivo abbaiare, miagolare, gemere o guaire. 
Se si tocca la parte che si presume faccia male all’animale, reagirà piangendo quindi vocalizzando come può e in base alla propria natura.

Ad esempio, se l’animale domestico ha sperimentato un affaticamento muscolare nella spalla, può guaire dal dolore quando viene toccata o estesa la zampa.

Il consiglio generale è quello di prestare molta attenzione a questi segnali verbali e, se persistono o causano allarmi, di consultare il veterinario.

Nascondino – Il tuo animale si nasconde

In natura, gli animali feriti si nascondano dai predatori per aumentare le loro possibilità di sopravvivenza. Questi istinti possono ancora essere osservati in alcuni animali domestici.
Infatti, cani e gatti malati o che provano dolore potrebbero tentare di nascondersi per evitare di attirare l’attenzione sulla loro malattia.

I proprietari di animali domestici spesso osservano i loro cani o gatti che si nascondo sotto un nuovo mobile, dove normalmente non vanno, oppure che desiderano trascorrere più tempo all’esterno.

Bisogna tenere d’occhio l’animale domestico per identificare questi specifici cambiamenti nel comportamento, poiché potrebbero essere il segno della condizione appena suggerita.

Stanchezza, sonnolenza e astenia

Un cambiamento nei livelli di energia o una mancanza di interesse nelle normali attività potrebbero essere un’indicazione di un dolore sottostante

La stanchezza-sonnolenza può essere indicata dal maggior tempo trascorso a dormire o sdraiato oppure se l’animale risulta più lento a salire le scale e manifesta disinteresse nelle normali attività, come quella del gioco, di utilizzo della lettiera o di fare passeggiate.

I proprietari di animali domestici sono, effettivamente,  i migliori giudici del livello di energia normale del loro animale, quindi se si osserva un cambiamento nel loro comportamento è meglio fare eseguire una visita da un veterinario e considerare l’esecuzione di esami del sangue di routine per escludere un problema di salute.

Poiché i nostri amati animali non possono dire in modo specifico quando sono in difficoltà, bisogna usare tutte le capacità investigative per capire quando non si sentono bene. 

Si può far riferimento ai suddetti segnali che rappresentano una manifestazione di dolore per sapere quando è il momento di chiedere consigli e valutazioni veterinarie. 

Quanto prima si riconoscono i segni di dolore o della malattia, tanto più, di solito, la cura risulta efficace.

2 Commenti

  1. Patrizia Casta

    Mi piace quello che leggo, spero di leggere altri vostri articoli
    Attendo con ansia la cartella clinica per il mio cane.
    Grazie per quello che fate,
    buona giornata!

    Rispondi
    • DoctorVet

      Grazie per aver commentato l’articolo. Spero possa essere un post molto utile, a te e a tutti i proprietari di animali. Rimani collegata per scoprire nuovi articoli utili ed interessanti. Ti auguro buona giornata. Lo staff di Doctorvet

      Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CARTELLA CLINICA
VETERINARIA

Tenere sotto controllo la salute del tuo animale non dovrebbe essere complicato. 

Sii un padrone diligente e scarica l’app gratuitamente