Effetti della Caffeina sugli animali – Cura e Prevenzione

da | Mar 24, 2019 | Alimentazione, Malattie | 2 commenti

Generic selectors
Frase esatta
Cerca nei titoli
Cerca nel contentuto
Cerca negli articoli
Cerca nelle pagine
Filtra per categoria
Alimentazione
Cane
Comportamentale
Dermatite
Disabilità
Gatto
Life Style
Malattie
Marketing per Veterinari
Pronto Soccorso
Uncategorized

Caffeina e animali domestici:
suggerimenti e considerazioni sulla sicurezza

Caffè, Coca Cola, Soda e Thè. Quando si tratta di caffeina (e sostanze simile come la teina), molti di noi non sanno passare un giorno senza la nostra bevanda preferita. Ma quali effetti ha la caffeina\teina sui nostri animali domestici?

Si scopre che i nostri animali domestici, pet, reagiscono nello stesso modo in cui lo facciamo noi. La caffeina li rende irrequieti. Diventano nervosi e il loro cuore inizia a battere più veloce.

Ma poiché i nostri animali pesano molto meno di noi, basta una quantità relativamente piccola di caffeina per causare un grosso problema, portando potenzialmente a costosi ricoveri ospedalieri o addirittura a casi gravi, dove si può addirittura arrivare alla morte.

Molti di questi problemi sono causati maggiormente da un sovra-dosaggio di un farmaco specifico. Generalmente evita come la peste di dare caffè, cioccolato e altre sostanze tossiche. Scopri le altre sostanze e alimenti pericolosi per il tuo animale domestico  e come prevenire effetti collaterali, anche pesanti.

Caffeina è sicura per gli animali domestici?

I gatti e i cani non dovrebbero MAI ingerire caffeina“.
Se gli animali domestici ingeriscono caffeina, possono passare da 30 minuti a un’ora per raggiungere concentrazioni di picco nel loro flusso sanguigno e causare segni di tossicità clinica.

I sintomi dipenderanno dalle dimensioni dell’animale e dalla quantità di caffeina consumata. Per avere un esempio di facile comprensione ovviamente un chihuahua può tollerare una quantità diversa (molto minore) rispetto ad un pastore tedesco.
Chiama immediatamente il veterinario se ritieni, pensi o hai la certezza che il tuo animale ha consumato caffeina.

Come accorgersi quando il tuo cucciolo ha assunto caffeina

Cani e gatti possono presentare segni clinici di tossicità da caffeina entro 30-60 minuti dal consumo. I sintomi da tenere d’occhio comprendono irrequietezza, agitazione, iperattività, vomito, gemiti e/o ansimi. Con il progredire della tossicità, possono anche manifestare tremori e convulsioni.

Potresti anche riuscire a sentire il cuore del tuo animale che batte all’ impazzata sotto la pelliccia. Se il tuo animale presenta un battito cardiaco estremamente rapido o irregolare, e credi che abbia assunto sostanze eccitanti, tienilo sotto controllo e portalo subito dal veterinario.

Sottovalutare queste cose potrebbe costare molto caro, è possibile che (anche se con probabilità remota) potrebbe portare il tuo animale alla morte. I segni clinici possono durare dalle 6 alle 12 ore o più, a seconda della dose di caffeina ingerita.

Quando si confrontano le tipiche porzioni delle popolari bevande contenenti caffeina, il caffè preparato contiene circa da 95 a 165 milligrammi di caffeina, rispetto al tè nero fermentato da 25 a 48 milligrammi, soda (Cola) da 24 a 46 milligrammi e bevanda energetica da 27 a 164 milligrammi.

Dosi più elevate (23-27 milligrammi per chilo di peso corporeo) possono portare a cardiotossicità. In altre parole, una singola dose di caffeina (anche se minuscola) contiene abbastanza caffeina da mettere in pericolo la vita del vostro migliore amico.
(ricordiamo che un fattore importante è il peso corporeo, che determina quanto e come SOPPORTARE gli effetti di sostanze contenente caffeina).

Come trattare la tossicità della caffeina negli animali domestici

Quando vi accorgete che il vostro animale (oppure cucciolo) ha assunto caffeina, dovete portarlo d’urgenza al veterinario che lo farà rimettere (scopri come indurre il vomito avvelenamentovomito ingestione corpi estranei) così da evitare l’assorbimento.

INDURRE IL VOMITO: ATTENZIONE

Sconsigliano di provare a indurre il vomito da soli. Potrebbe portare alla polmonite da aspirazione se fatto in modo errato. Portalo immediatamente dal veterinario.

Se il tuo veterinario non è in grado di indurre il vomito in tempo, può somministrare al tuo animale una flebo purificatrice per via endovenosa aiutandolo ad espellere la caffeina dal corpo.

Il veterinario può anche somministrare farmaci per controllare i ritmi cardiaci anomali del tuo migliore amico. Per esempio i farmaci possono aiutare a gestire un rallentamento o un accelerazione anomala della frequenza cardiaca oltre che a gestire e tenere sotto controllo tremori e convulsioni.

Ci vogliono dalle 24 alle 48 ore perché la caffeina sparisca completamente dal dell’animale. E’ molto importante la tempestività di intervento per ridurre al minimo le conseguenze.

Come mantenere i tuoi animali al sicuro

Uno dei motivi per cui i cani e gatti sono così sensibili alla caffeina sono le loro abitudini alimentari indiscriminate dei padroni. Tendono a far consumare gran parte di ciò che contiene la tossina in un’unica volta. Non è frequente che gli animali naturalmente ingeriscono quantità di caffeina. Spesso succede in seguito all’assunzione di farmaci. Attenzione alle dosi.

Per mantenere i tuoi animali domestici al sicuro, tieni tutti i farmaci, oltre a prodotti contenenti caffeina come chicchi di caffè, polvere o fondi; bustine di tè; e prodotti a base di cioccolato, lontano dalla portata degli animali domestici.

“Molte persone non si rendono conto che un chicco di caffè espresso potrebbe essere tossico e portare a delle complicazioni impensabili. Un solo chicco di caffè”

Condividi l'articolo su:

Iscrivi e tieni sotto controllo lo stato di salute del tuo animale.

Gestire la salute del tuo animale non dovrebbe essere compliato

L’obiettivo è fornirti un valido strumento così da poter mantenere alta la qualità della vita del tuo migliore amico.

2 Commenti

  1. Monica Moratti

    Il mio cane e ‘ giorni che a una lesione in mezzo alle dita ho avvisato il veterinario mi dice di dare antibiotico x 4 giorni e li sembrava che stava guarendo ,nel sospendere e’ peggiorato ora devo aspettare lunedì.

    Rispondi
    • DoctorVet

      Grazie di averci scritto Monica,
      Non sospendere mai il trattamento. Spesso si fa peggio che non averlo mai iniziato. In aggiunta in alcune circostanze la situazione può anche peggiorare. Questo vale per tutti i trattamenti prescritti dal medico!

      Dacci aggiornamenti del tuo peloso!
      Buona giornata

      Lo Staff,

      Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *