Tumore alla pelle del gatto: tipologie e aspettative di vita

da | Mag 7, 2022 | Gatto, Malattie | 0 commenti

Generic selectors
Frase esatta
Cerca nei titoli
Cerca nel contentuto
Cerca negli articoli
Cerca nelle pagine
Filtra per categoria
Alimentazione
Cane
Comportamentale
Dermatite
Disabilità
Gatto
Life Style
Malattie
Marketing per Veterinari
Pronto Soccorso
Uncategorized

Il tumore alla pelle del gatto è un disturbo grave molto delicato che, in casi estremi, può portare anche alla morte dell’animale: ecco perché saperne riconoscere le cause e i sintomi diventa importantissimo per allungare le sue aspettative di vita. I tumori alla pelle del gatto si dividono in benigni, se sono circoscritti ad una specifica zona e quindi facilmente operabili o tumori maligni se sono molto aggressivi e richiedono cure immediate (se trascurati portano alla morte del gatto).

Il tumore alla pelle del gatto, poi, è più semplice da individuare se è cutaneo, se è localizzato nell’epidermide; ma potrebbe essere anche sottocutaneo e apparire quindi come un rigonfiamento o un ispessimento della pelle. In questo caso è molto meno evidente ma prestando attenzione lo si può notare ugualmente.

Se il tuo gatto presenta dei sintomiche ti impensieriscono, portalo subito dal veterinario per una visita di controllo, in questo modo, attraverso una serie di esami, potrai assicurarti che non abbia contratto il cancro. In questo senso potrebbe essere molto utile registrarsi al fascicolo elettronico sanitario di DoctorVet, attraverso l’app puoi controllare sintomi e progressi del tuo animale e mostrarli al tuo veterinario in modo che sia sempre al corrente della storia clinica del tuo cane. Non solo: grazie all’applicazione puoi chiedere un pronto intervento immediato quando il tuo cane non sta bene.

In questa guida ti parleremo del emangioma, del linfoma, del melanoma, dell’adenoma e del mastocitoma spiegandoti tutte le caratteristiche del tumore alla pelle del gatto e delle aspettative di vita.

I tumori alla pelle del gatto possono avere cause diverse.

Individuare le giuste cause del tumore alla pelle del gatto è fondamentale per la diagnosi finale.

Cause tumore alla pelle nel gatto

I tumori alla pelle del gatto possono avere cause diverse:

  • obesità e malattie associate (diabete, ad esempio);
  • esposizione costante alla luce o a sostanze cancerogene;
  • infezioni virali, come AIDS e leucemia felina;
  • dati genetici.

Se vuoi sapere quale causa ha scatenato il tumore alla pelle del gatto contatta subito un veterinario per avere maggiori informazioni attraverso lo studio clinico delle sue patologie,

Sintomi tumore della pelle

I sintomi del tumore alla pelle del gatto sono abbastanza comuni e possono dipendere da tantissime patologie. Qui te li abbiamo riassunti:

  • Una ferita con difficoltà di cicatrizzazione;
  • Ulcere;
  • Malattia di Bowen;
  • Caduta del pelo;
  • Crescita di aree con peli bianchi e pelle chiara;
  • Escoriazione non riconducibile ad alcun danno specifico;
  • Un rigonfiamento sottocutaneo;
  • Letargia frequente;
  • Vomito;
  • Inappetenza.

Se riscontri questi sintomi nel tuo gatto, non farti prendere dal panico e contatta subito un veterinario. Ogni patologia ha caratteristiche diverse: nei prossimi paragrafi analizzeremo i tipi di tumore alla pelle del gatto.

Tipologie di tumori alla pelle del gatto

Esistono molte tipologie diverse di tumore: scopri qual è l’aspettativa di vita.

Tipologie di tumori alla pelle del gatto

I tumori alla pelle del gatto sono classificati in diverse tipologie: melanoma, mastocitoma e carcinoma.

Melanoma: caratteristiche e aspettativa di vita

Il melanoma nel gatto è un tumore che ha la caratteristica di svilupparsi in ogni parte del corpo financo all’interno della bocca. Si tratta del tumore alla pelle del gatto più conosciuto e temuto ma anche il meno frequente. Non esiste una razza più o meno predisposta al melanoma che colpisce tutti indistintamente e in modo aggressivo. Per mantenere alte le aspettative di vita occorre intervenire tempestivamente, osserva il tuo gatto e cerca di capire se ha rigonfiamenti o ferite che non scompaiono nemmeno dopo averle trattate. In questo caso, portalo da un veterinario per delle analisi più approfondite.

Mastocitoma: caratteristiche e aspettativa di vita

II mastocitoma nel gatto è un tumore della pelle molto frequente. Si presenta più facilmente in gatti che hanno neoplasie agli arti inferiori e si riconosce in quanto si identifica come un piccolo nodulo. Non esistono dati clinici precisi sulle aspettative di vita per il mastocitoma del gatto perché tantissimo in questo senso dipenderà dallo svilupparsi o meno di metastasi nella zona del fegato e della milza. In linea generale i tumori della pelle per essere curati definitivamente hanno bisogno di essere localizzati e di essere trattati in modo tempestivo ed efficace.

Carcinoma: caratteristiche e aspettativa di vita

Il carcinoma è un tumore della pelle del gatto che si divide principalmente in due categorie: il carcinoma alle cellule basali che si verifica quando il cancro attacca la parte superiore del corpo del gatto, dal petto alla testa del felino dove si formano piccoli noduli sotto pelle. In questi casi il veterinario effettuerà un prelevamento di una porzione di pelle interessata ed effettuerà una biopsia per verificarne l’avanzamento. Il carcinoma alle cellule squamose, invece, si verifica quando il cancro colpisce le regioni che contengono buchi, come le orecchie e la bocca. Si tratta di un tumore alla pelle che progredisce rapidamente e in modo aggressivo, quindi richiede una diagnosi precoce e un intervento immediato. La causa principale è solitamente riconducibile ad un’esposizione continuata ai raggi solari. Questo tipo di tumore alla pelle del gatto ha aspettative di vita più basse che dipendono dall’aggressività della malattia ma, se preso in tempo e con una terapia adeguata non comporta la morte dell’animale.

Come diagnosticare il tumore alla pelle del gatto

Il tumore alla pelle del gatto non è semplice da individuare; rivolgiti subito ad un veterinario.

Come diagnosticare il tumore alla pelle del gatto

Per una diagnosi corretta del tumore alla pelle del gatto è necessario andare da un veterinario e fare al felino una serie di esami. Dovrai fornire allo specialista tutta la storia medica dell’animale – e in questo l’app di DoctorVet ti può fornire un valido aiuto – e attendere che venga sottoposto ad un’analisi fisica in cui verranno palpati i linfonodi per valutarne il gonfiore, decidendo poi se prelevare un campione di liquido linfatico per mandarlo in laboratorio.

Il gatto dovrà poi essere sottoposto ad un emocromo completo e ad un profilo biochimico per capire le cause del suo malessere. Il veterinario potrà poi decidere se procedere con una radiografia, un’ecografia e una biopsia. In seguito a quest’ultima si potrà decidere se procedere con la stadiazione (che è un modo per descrivere in maniera schematica quanto è grande un tumore) e stabilire anche se si tratta di un tumore maligno della pelle del gatto (un cancro molto aggressivo con aspettative di vita basse) o un tumore benigno della pelle del felino (un cancro circoscritto, facilmente operabile con aspettative di vita alte).

Terapia per tumore

La terapia del tumore della pelle del gatto dipende dalla sua posizione, dalla sua stadiazione e dalla valutazione se si tratti un cancro benigno o di un cancro maligno. La rimozione chirurgica è la soluzione più scelta ma si adatta al profilo di felini con una patologia circoscritta in una zona specifica del corpo e senza metastasi. Più il tumore è di dimensioni ridotte più l’operazione sarà sicura: il rischio di lasciare cellule malate in circolo è relativamente basso. Le aspettative di vita, in questo caso, sono molto buone. La chirurgia, poi, può essere accompagnata da radioterapia o chemioterapia a seconda del tipo di tumore e della storia clinica del gatto. Lo scopo di questi trattamenti è abbattere il rischio di una recidiva.

Quando è possibile operare

Sarà il veterinario a stabilire se e quando è possibile operare il gatto affetto da tumore alla pelle. Solitamente si sceglie una soluzione chirurgica nel caso di patologie circoscritte, in cui intervenire meccanicamente comporta una risoluzione quasi definitiva del problema.

Si può scegliere di abbinare alla chirurgia anche la chemioterapia o la radioterapia per combattere definitivamente il problema. A scegliere la strategia migliore per la salute del tuo gatto, però, potrà essere solo lo specialista.

 

FAQ – DOMANDE E RISPOSTE

Quanto vive un gatto con mastocitoma?

La sopravvivenza di un gatto con il mastocitoma si aggira intorno ai 45 mesi ma molto dipenderà da quanto è esteso il tumore e se sono presenti, o meno, metastasi nel resto del corpo.

Come si riconosce un tumore alla pelle?

Il tumore alla pelle del gatto può essere individuato solo attraverso un esame specialistico da parte di un veterinario, noto come biopsia. Puoi riconoscere i sintomi osservando il tuo animale e notando piccoli noduli o ferite che non si rimarginano con il tempo.

Come riconoscere una ciste da un tumore?

La ciste e il tumore alla pelle sono due patologie molto diverse per cui si può intervenire chirurgicamente. Consulta un veterinario per approfondire di quale patologia si tratti: solo lui, infatti, grazie ad analisi di laboratorio può definirne la natura.

Il tumore alla pelle del gatto si può trasmettere?

Il tumore alla pelle del gatto non può essere trasmesso né da felino a uomo, né da animale ad animale; nonostante questo è bene sempre intervenire tempestivamente per aumentare le aspettative di vita.

Condividi l'articolo su:

CARTELlA CLINICA VETERINARIA

TIENI SOTTO COTROLLO LO STATO DI SALUTE DEL TUO ANIMALE CON  CON DOCTORVET. Ecco come funziona.

Una cartella clinica veterinaria facile da usare. Usala per monitorare lo stato di salute e mantenere alta la qualità della vita del tuo migliore amico.

doctor vet cartella clinica veterinaria

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *