Tumore alla pelle del cane: tipologie e aspettative di vita

da | Mag 7, 2022 | Cane, Malattie | 0 commenti

Generic selectors
Frase esatta
Cerca nei titoli
Cerca nel contentuto
Post Type Selectors
Cerca negli articoli
Cerca nelle pagine
Filtra per categoria
Alimentazione
Cane
Comportamentale
Dermatite
Disabilità
Gatto
Life Style
Malattie
Marketing per Veterinari
Pronto Soccorso
Uncategorized

Il tumore alla pelle del cane è una patologia molto delicata che può portare anche alla morte: ecco perché saperne riconoscere le cause e i sintomi diventa importantissimo per allungare le aspettative di vita dell’animale. I tumori alla pelle del cane possono essere benigni, se sono circoscritti ad una specifica zona: devono essere controllati periodicamente per essere certi che non crescano o degenerino; possono essere anche tumori maligni e, in questo caso, sono molto aggressivi e richiedono cure immediate perché altrimenti potrebbero portare alla morte del cane.

Il tumore alla pelle del cane è più facile da individuare se è cutaneo, se è posizionato sull’epidermide e quindi in superficie; ma potrebbe essere anche sottocutaneo e apparire quindi come un rigonfiamento o un ispessimento della pelle.

Se il tuo cane presenta dei sintomi sospetti, portalo subito dal veterinario per una visita di controllo e assicurati che non abbia contratto un cancro o un’altra patologia simile. La tempestività d’intervento è fondamentale per garantire una lunga aspettativa di vita. In questo senso potrebbe essere molto utile scaricare la cartella clinica gratuita di Doctor Vet, con questa applicazione puoi controllare sintomi e progressi del tuo animale; uno strumento molto utile anche per il tuo veterinario che avrà a portata di mano tutta la storia clinica del tuo amico a quattro zampe. Non solo: grazie all’applicazione puoi chiedere un pronto intervento immediato quando il tuo cane non sta bene.

In questa guida ti parleremo del emangioma, del linfoma, del melanoma, dell’adenoma e del mastocitoma spiegandoti tutte le caratteristiche del tumore alla pelle del cane e delle aspettative di vita.

Cause tumore della pelle del cane

Un esempio per riconoscere facilmente il tumore alla pelle del cane.

Cause tumore della pelle

Le cause del tumore alla pelle del cane sono diverse: questa patologia potrebbe dipendere da un’infezione, da un accumulo di massa grassa sotto la pelle, da abitudini di vita o alimentazione sbagliate. A giocare un ruolo fondamentale sono, però, l’età: i tumori alla pelle nel cane anziano sono abbastanza frequenti e i fattori genetici. Alcune razze di cani sono più inclini a sviluppare tumori della pelle e tumori cutanei.

Le razze di cane più predisposte a sviluppare un tumore alla pelle sono il:

  • Bassotto
  • Boxer
  • Mastino Napoletano
  • Golden Retriever
  • Terrier scozzese

Sintomi tumore della pelle del cane

Il tumore alla pelle del cane, rispetto agli altri tipi di cancro presenta sintomi più evidenti quali:

  • Una ferita con difficoltà di cicatrizzazione;
  • Escoriazione non riconducibile ad alcun danno specifico;
  • Un rigonfiamento sottocutaneo;
  • Letargia frequente;
  • Vomito;
  • Inappetenza.

Ogni patologia ha caratteristiche diverse: scopriamo quindi, insieme, tutti i tipi di tumore alla pelle del cane.

Tipologie di tumori alla pelle del cane

Esistono tantissimi tipologie di tumore alla pelle del cane: un elenco per sapere come trattarli e quali sono le aspettative di vita.

Tipologie di tumori alla pelle del cane

I tumori alla pelle del cane sono classificati in diverse tipologie: emangioma, linfoma, melanoma, adenoma e mastocitoma.

Emangioma: caratteristiche e aspettativa di vita del tumore alla pelle del cane

L’emangioma è un tumore alla pelle che si origina nei vasi capillari del cane. Gli emangiomi cutanei sono facilmente riconoscibili perché appaiono all’esterno come bolle di sangue circoscritte. In presenza di questi sintomi, la terapia consigliata è solitamente la chirurgia che, se effettuata in tempo, elimina il rischio di trasformazione in emangiosarcoma. Si può intervenire anche con radioterapia; la chemioterapia, invece, risulta meno efficace. L’aspettativa di vita dell’emangioma è molto alta se presa in tempo: il tuo cane potrà presto tornare ad una vita normale.

Linfoma: caratteristiche e aspettativa di vita del tumore alla pelle del cane

Il linfoma è un tumore maligno della pelle del cane che, se non viene intercettato in tempo, può portare alla morte dell’animale. Questo tipo di cancro prende origine dai tessuti linfatici ma può svilupparsi in tutti i tessuti dell’ organismo. Per definire la terapia, è importante fare gli esami di classificazione per stabilirne la stadiazione; tutto dipende dalle cellule che si differenziano in B e T. Le prime, che riguardano l’80% dei linfomi, sono meno aggressive e caratterizzate da un’aspettativa di vita molto lunga (se non ci sono ricadute), le seconde rispondono meno alla chemioterapia e quindi sono sicuramente più pericolose.

Melanoma: caratteristiche e aspettativa di vita del tumore alla pelle del cane

Il melanoma è un tumore della pelle del cane molto aggressivo, con un’alta propensione a generare metastasi. Si tratta di un cancro molto difficile da diagnosticare e per questo spesso non viene curato in tempo. Le terapia consigliate sono la chirurgia, la radioterapia e la chemioterapia. In tutti e tre i casi sarà il veterinario a scegliere la migliore per il vostro caso specifico. Il melanoma maligno può offrire al cane aspettative di vita diverse in base a tre fattori fondamentali: posizione, metastasi e dimensioni del tumore.

Adenoma: caratteristiche e aspettativa di vita del tumore alla pelle del cane

L’adenoma è un tumore benigno che si sviluppa solitamente sulla pelle che riveste le ghiandole perianali del cane. Le razze a rischio più elevato sono il Siberian husky, Samoiedo e Bracco tedesco a pelo duro. Le aspettative di vita dell’adenoma sono molto buone, trattandosi di un tumore benigno che viene solitamente asportato semplicemente con la chirurgia.

Mastocitoma: caratteristiche e aspettativa di vita del tumore alla pelle del cane

Il mastocitoma è un tumore molto frequente nel cane, che prende origine dai mastociti, un gruppo di cellule immunitarie di dimensione variabile. Si tratta di una malattia difficile da catalogare perché può concentrarsi a livello cutaneo ed essere benigna o portare improvvisamente a delle metastasi. Ai primi sintomi è bene recarsi subito dal veterinario. Le aspettative di vita dipendono proprio da questo. Le razze più colpite risultano essere Boxer, Carlini, Bull Terrier, Bulldog inglesi, Beagle, Shar-pei (questi ultimi anche in età giovane), Labrador e Golden Retriever.

Come diagnosticare il tumore alla pelle del cane

La diagnosi del tumore alla pelle del cane viene effettuata dal veterinario di fiducia sulla base dell’analisi dei sintomi dell’animale e attraverso le seguenti analisi:

  • Analisi del Sangue;
  • Biopsia;
  • Radiografia;
  • Ecografia.

Terapia per tumore

La terapia più indicata per ogni tumore alla pelle del cane.

Terapia per tumore

Per i tumori della pelle del cane la terapia migliore è quella che viene prescritta dal veterinario in base al caso specifico. Si può intervenire con trattamento chirurgico, con radioterapia e con chemioterapia. Per alcune patologie sono più adatti alcuni trattamenti, per altre, altri. Ecco perché è impossibile dare una risposta definitiva a questa domanda senza conoscere nello specifico la storia clinica del paziente. Per sapere quale potrebbe essere il trattamento migliore per il tuo cane, portalo subito da uno specialista per una visita di controllo.

Quando è possibile operare

I tumori alla pelle del cane possono essere operati quando sono localizzati e circoscritti. È possibile che dopo l’operazione, il cane debba comunque sottoporsi ad un trattamento di chemioterapia o radioterapia che serviranno ad arginare la malattia ed evitare recidive. La scelta del trattamento dipende esclusivamente dal veterinario che valuterà caso per caso in base ai risultati delle analisi.

 

FAQ – DOMANDE E RISPOSTE

Quanto vive un cane con mastocitoma?

Nei cani affetti da mastocitoma, secondo uno studio il 65% sopravvive a tre anni dall’operazione. Solitamente vengono trattati con chirurgia e le statistiche sono eccellenti. Se non si verificano ricadute nei mesi successivi (metastasi) allora le aspettative di vita sono molto buone.

Come si riconosce un tumore alla pelle?

Per riconoscere il tumore alla pelle del cane, bisogna osservarne i sintomi. Se il cane cambia abitudini di vita, se risulta letargico e inappetente, se ha una ferita che ha difficoltà a scomparire o rimarginarsi è bene portarlo subito dal veterinario.

Come riconoscere una ciste da un tumore?

Per riconoscere una ciste da un tumore ed essere certi che non si tratti di una malattia grave bisogna effettuare una biopsia al cane. Questo esame viene svolto direttamente dal veterinario, sotto sua stessa prescrizione, nel caso in cui venga valutato si tratti di un caso idoneo.

Qual è la terapia contro il tumore della pelle del cane?

Le terapie più indicate per il tumore alla pelle del cane sono la chirurgia, la chemioterapia e la radioterapia. Sarà il veterinario a valutare a quale percorso sottoporre il paziente e per quanto tempo.

Condividi l'articolo su:

CARTELlA CLINICA VETERINARIA

TIENI SOTTO COTROLLO LO STATO DI SALUTE DEL TUO ANIMALE CON  CON DOCTORVET. Ecco come funziona.

Una cartella clinica veterinaria facile da usare. Usala per monitorare lo stato di salute e mantenere alta la qualità della vita del tuo migliore amico.

doctor vet cartella clinica veterinaria

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *