Malattie dell’occhio del gatto: quali sono e come curarle

da | Mag 4, 2022 | Gatto, Malattie | 0 commenti

Generic selectors
Frase esatta
Cerca nei titoli
Cerca nel contentuto
Post Type Selectors
Cerca negli articoli
Cerca nelle pagine
Filtra per categoria
Alimentazione
Cane
Comportamentale
Dermatite
Disabilità
Gatto
Life Style
Malattie
Marketing per Veterinari
Pronto Soccorso
Uncategorized

Gli occhi dei gatti sono unici e straordinari: gli servono per percepire le immagini da inviare al cervello e per comunicare con il resto del mondo. Come ogni altro organo, hanno bisogno di essere curati e accuditi perché trascurarli vorrebbe dire favorire la proliferazione di infezioni e disturbi.

In questa breve guida ti spiegheremo come prenderti cura degli occhi del tuo gatto e come riconoscere la presenza di un problema, approfondendo le principali malattie dell’occhio del gatto. Se pensi che il tuo micio abbia un problema all’apparato visivo, contatta subito un veterinario e sottoponigli la cartella clinica gratuita di Doctor Vet. Grazie a quest’app avrai raccolte a portata di clic tutte le informazioni che riguardano la salute del gatto: dalle ultime analisi, alle allergie, dalle malattie avute ai farmaci somministrati. In questo modo il tuo veterinario sarà sempre aggiornato sullo stato di salute del tuo animale e potrà intervenire tempestivamente al bisogno.

Come si riconosce un problema agli occhi del gatto? 

Le malattie dell’occhio del gatto possono essere molto invalidanti: conoscere sintomi, cura e prevenzione è fondamentale.

Come si riconosce un problema agli occhi del gatto?

Una delle domande che più spesso si fanno i proprietari di gatti è come fare a riconoscere un disturbo, dal momento che questi animali per loro natura tendono a mostrare poco le loro emozioni. Non esiste una regola universale, ma possiamo iniziare con il dire che le malattie e le infiammazioni dell’apparato oculare hanno una sintomatologia molto simile.

Come regola generale, devi allarmarti se il tuo gatto:

  • Tiene spesso gli occhi semichiusi;
  • Se se li strofina spesso con le zampe;
  • Se presenta la zona oculare gonfia o arrossata o entrambe;
  • Se nella zona delle palpebre ha spesso secrezioni;
  • Se noti la presenza di sangue, di pus, o di entrambi.

In questi casi, il primo consiglio è di provare a dare sollievo tamponando la zona con delle garze imbevute nella camomilla tiepida e poi portare l’animale da un veterinario per un consulto; solo lo specialista infatti sarà in grado di chiarire se il micio ha un problema all’occhio e come curarlo.

Come si riconosce un problema agli occhi del gatto?

Congiuntivite, cataratta e glaucoma: tutte le malattie dell’occhio del gatto spiegate nel dettaglio

Le cause più comuni delle malattie all’occhio del gatto

Le malattie dell’occhio del gatto hanno cause diverse che possono essere riassunte in 4 grandi categorie:

  • Punture insetto: zanzare, api e vespe sono davvero pericolose per i nostri gatti, che, se raggiunti, possono sviluppare un’infiammazione o un’allergia.
  • Patologie varie: esistono molte malattie, come la clamidia, che come conseguenza hanno ripercussioni importanti sull’occhio. Indaga insieme ad uno specialista se il disturbo del micio dipenda da quello.
  • Colpi d’aria: come succede anche agli esseri umani, il vento e il freddo possono infiammare gli occhi del nostro animale.
  • Zuffe: graffi e botte possono causare ferite in cui i batteri proliferano generando l’infezione.

Malattie dell’occhio del gatto: l’elenco completo

Le malattie dell’occhio del gatto hanno caratteristiche molto diverse: l’elenco completo e come curarle

Malattie dell’occhio del gatto: l’elenco completo

Le malattie dell’occhio del gatto sono tantissime, tutte con una gravità e una cura diversa. Ecco elencate le più comuni, a cui prestare attenzione.

La congiuntivite

La congiuntivite del gatto è un’infiammazione della mucosa che riveste il bulbo oculare, oltre che l’interno delle palpebre. Può avere origine batterica o virale ed è altamente contagiosa. Si cura attraverso la somministrazione di terapia farmacologica fatta dal veterinario.

La cataratta

La cataratta del gatto si presenta come una pellicola che riveste l’occhio di colore bianco/azzurro. Può derivare da una malattia congenita o da disturbi metabolici e anche in questo caso è necessario l’intervento immediato di uno specialista che allevi i fastidi del micio.

Il glaucoma

Il glaucoma del gatto è il risultato dell’aumento della pressione intraoculare derivante da numerose cause. Il trattamento precoce è importante per garantire una buona visione perché in casi gravi questo disturbo può portare anche alla perdita della vista. Intervenire subito sottoponendo l’animale ad una visita.

I disturbi dell’iride

I disturbi dell’iride del gatto riguardano quella parte dell’occhio pigmentata dell’uvea, di colore variabile dall’azzurro al bruno, che si trova precisamente dietro la cornea e davanti al cristallino. Puoi scoprire di quale tipo di problema si tratta, consultando uno specialista.

L’ulcera corneale

L’ulcera corneale del gatto è una malattia che si manifesta con la formazione di un edema e bolle stromali (aree di aspetto azzurrato o grigiastro); è un disturbo su cui si deve intervenire immediatamente perché può portare nel giro di 24 ore alla perforazazione oculare con danni permanenti.

L’ulcera dendritica

L’ulcera dendritica del gatto è una malattia della cornea generata da un’infezione virale. Si manifesta con arrossamento e prurito, sensazione di avere un corpo estraneo nell’occhio e dolori generici. Può essere diagnosticata solo attraverso analisi specifiche.

La clamidiosi

La clamidiosi del gatto è una delle malattie infettive più frequenti. Colpisce di solito i gatti molto piccoli ed è provocata da un batterio Clamydia felis, che infetta anche gli uomini. I gatti lo contraggono attraverso il contatto con le secrezioni. Ha sintomi molto simili ai disturbi precedenti ma può causare anche ulcere e febbre.

L’ostruzione del condotto corneale

L’ostruzione del condotto corneale nel gatto consiste in un restringimento della mucosa che riveste l’occhio, con conseguente impedimento per le lacrime di uscire naturalmente. Ciò comporta o una lacrimazione incessante o un’infezione dovuta all’impedimento nella fuoriuscita. Vengono trattate solitamente con disostruzione e, se è il caso, stent o tutori.

L’uveite felina

L’uveite del gatto è un’infiammazione dell’uvea, la membrana vascolare nutritiva dell’occhio del micio. Le conseguenze possono essere leggere come l’arrossamento e l’ipersensibilità alla luce o gravi come la cataratta nel gatto, il distacco della retina, fino alla cecità permanente. A determinarne l’esito è soprattutto la tempestività d’intervento.

Le lesioni alla cornea

Le lesioni della cornea del gatto interessano la membrana trasparente che costituisce la porzione anteriore del bulbo oculare ed è a tutti gli effetti la parte più potente dell’apparato visivo. Le cause e le conseguenze possono essere molteplici e dipendono dalla gravità della lesione. Per approfondire il tuo caso specifico, contatta un veterinario.

Le alterazioni della pupilla

Le alterazioni della pupilla del gatto non sono una vera e propria malattia ma il sintomo di un disturbo che va indagato in modo più approfondito. Non attendere ancora: contatta subito il tuo medico di fiducia perché se si tratta di una malattia grave potrebbe degenerare in qualsiasi momento.

La sclerosi nucleare

La sclerosi nucleare del gatto è una delle conseguenze dell’invecchiamento del gatto. Quando si verifica, si crea una patina intorno alla pupilla, simile alla cataratta, che ne altera l’aspetto cambiando anche la vista del micio. Sottoponilo ad una visita specialistica per capire se si tratta semplicemente della vecchiaia o di un problema di diversa natura.

I tumori e danni al Cristallino

Il cristallino del gatto è una lente che si trova all’interno del bulbo oculare, tra l’iride ed il corpo vitreo. Questa membrana è soggetta all’invecchiamento e alle infezioni. Può sviluppare nel corso degli anni danni o addirittura tumori. In questi casi, non appena notata un’alterazione, è importante rivolgersi subito ad un veterinario.

FAQ – DOMANDE E RISPOSTE

Come riconoscere e curare la congiuntivite nel gatto?

La congiuntivite nel gatto causa diversi sintomi come la lacrimazione, l’arrossamento e il rigonfiamento della zona oculare. Il trattamento per la congiuntivite dipende da ciò che l’ha scatenata e dalla sua entità: se è una forma lieve basterà attendere qualche settimana pulendo e idratando bene la zona; altrimenti si dovrà procedere con la somministrazione di una terapia farmacologica.

Cosa si intende per terza palpebra?

La terza palpebra o membrana nittitante è una palpebra aggiuntiva trasparente che si trova in alcuni gatti e che può essere calata sopra l’occhio per proteggerlo ed idratarlo. Ciò non disturberà la sua visibilità.

Come mettere una pomata all’occhio del gatto?

Se devi mettere una pomata all’interno dell’occhio del tuo gatto, cerca di divaricare bene la zona e poi applicare la crema lungo i bordi in modo che quando il micio chiuderà l’occhio l’unguento si distribuirà uniformemente.

Come mettere le gocce all’occhio del gatto?

Per somministrare delle gocce al tuo gatto, avvicinalo dolcemente, divarica l’occhio con il pollice e l’indice e inserisci la soluzione del veterinario. Potrebbe essere necessario l’aiuto di qualcuno che tenga fermo l’animale e lo accarezzi per tranquillizzarlo.

Condividi l'articolo su:

CARTELlA CLINICA VETERINARIA

TIENI SOTTO COTROLLO LO STATO DI SALUTE DEL TUO ANIMALE CON  CON DOCTORVET. Ecco come funziona.

Una cartella clinica veterinaria facile da usare. Usala per monitorare lo stato di salute e mantenere alta la qualità della vita del tuo migliore amico.

doctor vet cartella clinica veterinaria

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *