Tracheite del cane: cause, sintomi, prevenzione e cura

da | Mag 7, 2022 | Cane, Malattie | 0 commenti

Generic selectors
Frase esatta
Cerca nei titoli
Cerca nel contentuto
Cerca negli articoli
Cerca nelle pagine
Filtra per categoria
Alimentazione
Cane
Comportamentale
Dermatite
Disabilità
Gatto
Life Style
Malattie
Marketing per Veterinari
Pronto Soccorso
Uncategorized

La tracheite del cane è un’infiammazione della trachea dell’animale che si manifesta attraverso un aumento della temperatura, mancanza di appetito e senso costante di apatia. Si tratta di un disturbo abbastanza generico che va, però, trattato con un intervento diretto da parte del veterinario per evitare che i fastidi degenerino.

Devi immaginare la trachea, come una sorta di lungo tubo che parte dalla gola, attraversa il collo e finisce nella cassa toracica. La tracheite nel cane provoca un fastidio persistente su tutto il canale: il principale sintomo riscontrabile è la tosse, ma non tutti la hanno. Si può avere la tracheite anche senza tosse.

In presenza di tracheite nel cane il consiglio è quello di rivolgersi subito ad uno specialista. In questo senso un aiuto concreto può essere offerto dall’app gratuita di DoctorVet. Si tratta di una cartella clinica, uno spazio sicuro in cui chiedere consigli e annotare tutto ciò che riguarda il tuo animale in modo che anche il veterinario abbia sotto controllo tutte le informazioni che gli potrebbero servire per elaborare la diagnosi corretta. L’app di DoctoVet ti mette anche in contatto con gli specialisti in caso di emergenza, chiamando quello più vicino a te per un intervento immediato.

Cause della tracheite nel cane

Curare la tracheite del cane non è semplice: rivolgiti subito al tuo veterinario.

Cause della tracheite nel cane

La tracheite nel cane può essere generata da moltissimi fattori. Le cause principali della tracheite nel cane sono riconducibili ad agenti fisici o batterici. Trattandosi di un’infezione generica della trachea, può essere causata anche dal collare troppo stretto, dall’inalazione di corpi estranei o di contenuto gastro-esofaceo, di polvere o se il tuo cane ha subito di recente un intervento, potrebbe essere una conseguenza dell’anestesia.

Non è tutto: la tracheite viene spesso ai cani rinchiusi in canile che sono soggetti al freddo, all’inalazione di gas irritanti, di fumi come quello della sigaretta. La tracheite può dipendere anche da patologie ereditarie o da adenovirus di tipo I (epatite infettiva), adenovirus di tipo II (tosse dei canili), virus della parainfluenza SV5, virus dell’herpes canino, virus del cimurro e reovirus di tipo I.

Infine le cause della tracheite possono anche parassitarie (nel caso della toxara o della dirofilaria immitis), cardiache (nel caso di un’insufficienza cardiaca) o tumorali (nel caso di tumori tracheo-bronchiali). In buona sostanza la tracheite è solo un sintomo che merita la tua attenzione: può dipendere da moltissimi fattori alcuni più gravi, altri molto meno ed è bene rivolgersi immediatamente da un veterinario per essere certi che il nostro animale riceva il miglior trattamento possibile.

Sintomi della tracheite

I sintomi della tracheite del cane sono davvero numerosi: il più comune è sicuramente la tosse (quella tipica anche dell’essere umano). Può essere lieve e sporadica oppure continua e violenta dipende dal livello di gravità dell’infiammazione contratta. In alcuni casi può essere accompagnata dai conati di vomito. Se senti il tuo cane abbaiare in modo diverso o con maggiore difficoltà puoi portarlo dal veterinario perché potrebbe avere problemi con la sua trachea.

Proprio perché si tratta di un’infiammazione è bene precisare che altri sintomi comuni che potresti riscontrare sono l’inappetenza e la letargia. Questi due sono generici campanelli d’allarme che qualcosa non sta andando per il verso giusto e che dovresti portare il cane da un veterinario per un approfondimento. Potrebbe trattarsi di tracheite o di Morbo di Cushing o di molte altre patologie ma potrai scoprirlo solo portandolo in visita da un medico.

I sintomi della tracheite sono piuttosto generici e se sottovalutati potrebbero portare allo sviluppo di patologie molto più gravi: ecco perché è importante ascoltare il tuo cane e capire quando ti sta veramente chiedendo aiuto e quindi devi portarlo urgentemente dal veterinario di fiducia.

Diagnosi e trattamento

Una volta individuati i sintomi della tracheite del cane non ti resta che passare alla diagnosi e al trattamento della patologia. Dopo una prima visita, lo specialista potrebbe richiedere analisi del sangue e radiografie di approfondimento.

Una volta confermata la diagnosi, il trattamento della tracheite del cane dipenderà dalla causa che l’ha scatenato: se si tratta di un colpo di freddo si interviene in un modo, se si tratta di un tumore, in un altro.

Con gli antibiotici e gli espettoranti di solito si risolve la problematica nel giro di poche settimane, ripristinando lo status quo e assistendo ad una totale scomparsa dei sintomi.

Prevenzione alla tracheite nel cane

Adottare delle tecniche di prevenzione contro la tracheite è uno dei modi migliori per far vivere il cane in salute.

Prevenzione alla tracheite nel cane

Gran parte delle tracheiti dei cani sono causati dal freddo: gli sbalzi di temperatura potrebbero essere deleteri per il tuo animale domestico. Questo tipo di disturbo si fa più acuto al comparire dei freddi autunnali o nei periodi invernali quando i nostri amici sono più deboli e più sensibili al rigido clima esterno. Ecco qualche consiglio da tenere a mente per la prevenzione della tracheite nel cane:

  • Se il clima è particolarmente freddo, preferisci la pettorina al collare quando esci;
  • Non tenere in casa temperature troppo alta: gli sbalzi termici fanno male a te e a lui;
  • Controlla la sua alimentazione in modo che abbia il giusto apporto di vitamine per proteggere il suo sistema immunitario.

Ricordati sempre che la tracheite nel cane è l’espressione di una diversa patologie, per cui tra le buone norme di prevenzione è impossibile non considerare una visita di routine dal tuo veterinario di fiducia. Usa l’app di DoctorVet per tenere sotto controllo tutti i sintomi e intervenire quando necessario: mettiti anche in contatto con i migliori specialisti del settore per offrire al tuo animale un aiuto concreto per vivere una vita serena, felice e soprattutto senza sintomi!

Rimedi naturali (alimentazione) e tracheite nel cane

Nella lotta contro la tracheite del cane, l’alimentazione gioca un ruolo fondamentale.

Rimedi naturali (alimentazione) e tracheite nel cane

Oltre alle terapie prescritte dal veterinario ci sono una serie di accorgimenti naturali che possono essere utilizzati per prevenire la tracheite nel cane. Esistono moltissimi sciroppi omeopatici a base di Cipro, Camomilla e Magnesio. Puoi utilizzare anche integratori a base di Ribes, Olio di Perillla e Aloe. In generale come buona norma da osservare c’è quella di somministrare un’alimentazione ricca di vitamine per proteggere il sistema immunitario da calibrare in base alla patologia che ha scatenato la tracheite.

In presenza di questa infiammazione si consiglia di preferire sempre la pettorina al collare per non rischiare di aggravare i sintomi e soprattutto di portare l’animale dal veterinario per un’analisi approfondita delle cause della tracheite del cane.

FAQ – DOMANDE E RISPOSTE

Come curare la tracheite al cane?

La tracheite nel cane è il sintomo di una causa più grande che può essere un’errata abitudine di vita o una patologia più grave come il tumore. Per sapere come intervenire è importante capire il motivo che l’ha causata. Se si tratta di un banale colpo di freddo sarà sufficiente un anti-infiammatorio. Consulta subito il tuo veterinario per avere indicazioni sui passi da fare.

Quanto dura la tracheite al cane?

La durata della tracheite nel cane dipende dalle cause che l’hanno generata e dalla tempestività dell’intervento da parte del veterinario. In media ci vogliono solitamente un paio di settimane per guarire dalla tracheite.

Quali sono le cause della tracheite nel cane?

Le cause della tracheite del cane sono molteplici, possono essere generate da agenti fisici, batterici, patologici, virali o congeniti. La più comune è senza dubbio il colpo di freddo.

Il mio cane tossisce come se avesse qualcosa in gola, cosa posso fare?

Portalo subito dal veterinario: potrebbe trattarsi di tracheite. Lo specialista interverrà sottoponendolo alle analisi di rito e una volta compreso il problema procederà all’assegnazione di una cura.

Condividi l'articolo su:

CARTELlA CLINICA VETERINARIA

TIENI SOTTO COTROLLO LO STATO DI SALUTE DEL TUO ANIMALE CON  CON DOCTORVET. Ecco come funziona.

Una cartella clinica veterinaria facile da usare. Usala per monitorare lo stato di salute e mantenere alta la qualità della vita del tuo migliore amico.

doctor vet cartella clinica veterinaria

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *