Il cimurro nel cane e gatto: cura, cause e sintomi

da | Gen 9, 2021 | Malattie | 0 commenti

Generic selectors
Frase esatta
Cerca nei titoli
Cerca nel contentuto
Cerca negli articoli
Cerca nelle pagine
Filtra per categoria
Alimentazione
Cane
Comportamentale
Dermatite
Disabilità
Gatto
Life Style
Malattie
Marketing per Veterinari
Pronto Soccorso
Uncategorized

Il cimurro nel cane e nel gatto: che cos’è

Il cimurro (o malatti di Carrè) è un malattia infettiva molto contagiosa ad alto rischio di mortalità ed estremamente e pericolosa. Il cimurro è una malattia contagiosa causata da un virus potenzialmente mortale (soprattutto nei cuccioli), appartenente alla famiglia delle Paramyxoviridae del genere Morbillivirus (lo stesso ceppo del morbillo umano) che colpisce il cane ed altri carnivori come la volpe, il furetto e anche il gatto. Il virus del cimurro attacca i linfonodi della bocca e nelle tonsille. Dopo 3-5 giorni si diffonde nel sistema circolatorio attaccando stomaco e polmoni. Infine attacca il sistema nervoso e della cute riportando danni anche seri.

Il medico veterinario scoprirà la presenza di cimurro con un semplice test simile al test di gravidanza, che se diventa blu significa che il cane è stato vaccinato se non lo diventa significa o che non lo è stato o che è finita l’immunità, e per questo serve un richiamo.

Il cimurro nel caneIl cimurro nel cane colpisce soprattutto i soggetti giovani più predisposti ad essere attaccati dal virus, quelli che sostanzialmente non sono stati vaccinati preventivamente. Si sospetta che i cuccioli più a rischio di contrarre il cimurro siano i cuccioli che non hanno assunto il latte materno nelle prime 24/48ore(colostro) e nei cuccioli non vaccinati dopo le 6/8 settimane. I cani infetti possono diffondere il virus nell’ambiente per diversi mesi, ma la malattia non viene trasmessa dal cane all’uomo (o al gatto). E’ bene ricordare che con la giusta profilassi si possono sconfiggere alla fonte patologie come la leishmania, la filaria (parassita), e la leptospirosi.

Il cimurro nel gatto: panleucopenia felina

Il cimurro nel gatto, nota anche come panleucopenia felina è altamente contagiosa come nel cane. E’ causato da un virus del DNA a filamento singolo chiamato “parvovirus felino”. Il virus può essere espulso tramite i dotti lacrimali e seni nasali, saliva, urina e feci. Si diffonde anche nell’ambiente tramite starnuti e condivisione delle stesse ciotole (di acqua e del cibo) delle cucce, dei giochi e nella lettiera.

Cimurro: l’uomo può contrarre la malattia dal cane o dal gatto?

Il cimurro nel gatto come nel cane o proveniente da altri animali non può essere trasmesso all’uomo. Nell’animale il cimurro provoca perdite di muco e lacrimazione abbondante, quindi il contagio può avvenire tramite saliva (anche tramite le ciotole del cibo o dell’acqua), muco (catarro nasale), scolo e secrezioni nasali, urina, feci, contatto ravvicinato con un animale infetto o particelle infette disperse nell’aria. Il virus entra quindi in contatto con il corpo ospite e staziona nei linfonodi della bocca e nelle tonsille. Dopo quattro giorni migra verso il sangue attaccando l’apparato respiratorio, successivamente anche quello gastroenterico. In ultima battuta progredisce colpendo il sistema nervoso e la cute.

cimurro-cane-gatto-non-trasmissibile-uomo

Il cimurro non può essere contratto dall’uomo, quindi non può esserne infetto. Il contagio del virus avviene tramite saliva, muco (…), contatto con un animale infetto o se il virus rimasto nell’aria/ambiente.

Sintomi del cimurro nel cane

Il cimurro è una grave malattia che può aggredire l’apparato respiratorio, il sistema nervoso o l’apparato gastroenterico. Il cimurro provoca anche un drastico calo dei globuli bianchi, il che significa che il cane e il gatto sono più esposti a malattie e fattori esterni poichè il sistema immunitario è più debole. Diagnosticare questa malattia non è semplice in quanto condivide sintomi con malattie più comuni e meno aggressive come la febbre e il catarro. Se il tuo cane mostra sintomi di malattia del cimurro non esitare a portarlo da veterinario per una visita.

Ecco alcuni sintomi del cimurro nel cane:

  • febbre
  • inappetenza
  • muco e lacrimazione eccessiva agli occhi
  • vomito e diarrea
  • tosse
  • starnuti o problemi respiratori
  • letargia
  • depressione
  • perdita di appetito
  • mioclonie
  • disidratazione
  • dimagrimento
  • crisi convulsive
  • movimenti scoordinati
  • tremori muscolari
  • dermatite e ipercheratosi

sintomi-cimurro-nel-cane

I sintomi nel cane possono essere: febbre, inappetenza, muco e lacrimazione eccessiva agli occhi vomito, diarrea (…) tosse starnuti o problemi respiratori

Sintomi del cimurro nel gatto

Le probabilità che un gatto contragga il virus del cimurro dipende dal tipo di virus e anche dalla stagione. Alcuni ceppi sono simili all’influenza quindi non rappresentano un reale pericolo, invece altri ceppi possono essere mortali. Anche per il gatto la prevenzione, quindi la vaccinazione (trivalente) è fondamentale per prevenire il cimurro. Le femmine gravide non devono essere vaccinate contro il virus per prevenire danni cerebellari al feto. Se dovesse contrarlo una terapia a base di antibiotici e altri farmaci che possano aiutarlo con febbre, vomito, diarrea e disidratazione vengono prescritti. Solitamente il cimurro nel gatto è considerato curabile se il sistema immunitario è abbastanza forte e se le cure di supporto sono efficaci. Ecco alcuni sintomi del cimurro nel gatto:

  • vomito
  • rifiuto a mangiare
  • letargo
  • starnuti eccessivi
  • scarico dai dotti lacrimali
  • rinorrea
  • disidratazione
  • febbre
  • difficoltà motorie
  • disidratazione
  • diarrea

sintomi-cimurro-nel-gatto

I sintomi del cimurro nel gatto possono essere: vomito, rifiuto a mangiare, letargo, starnuti eccessivi, scarico dai dotti lacrimali, rinorrea (…)

Cause del cimurro nel cane e nel gatto

La principale causa può essere la febbre che abbassa le difese immunitarie. Se il cane o il gatto contraggono il virus del cimurro, altri segni visibili possono essere lacrimazione in eccesso e scolo nasale con catarro, piccole abrasioni e pustole sulle cosce e sul ventre. In generale le cause del cimurro possono essere:

  • vomito
  • diarrea, talvolta con sangue
  • starnuti
  • scolo nasale
  • tosse
  • disidratazione
  • laringite
  • dimagrimento
  • congiuntivite
  • difficoltà respiratorie
  • masticazione a vuoto
  • iperceratosi dei cuscinetti e del tartufo (muso)
  • lacerazione dei cuscinetti

Se noti uno o più sintomi vai immediatamente dal veterinario, che provvederà a diagnosticare la malattia tramite tampone tonsillare e test sierologico, e a procedere al ciclo di cure più idoneo.

Trattamenti del cimurro nel cane e nel gatto

E’ importante accorgersi subito dei sintomi, soprattutto nei cuccioli più predisposti, per evitare il progredire della malattia il cui decorso è variabile in quanto possono manifestarsi infezioni batteriche secondarie. Per il cimurro nel cane, così come nel gatto non esistono farmaci che debellano il virus, infatti la terapia consiste nell’utilizzo di antibiotici per tenere sotto controllo le infezioni secondarie la terapia con flebo per compensare lo stato di disidratazione e dimagrimento.

Essendo causata da un virus, non esiste una cura specifica per questa malattia. Le infezioni batteriche secondarie possono essere trattate; inoltre, è necessario fornire delle cure di supporto. Il trattamento comprende:

  • trattamento antibiotico per trattare le infezioni batteriche;
  • farmaci per ridurre i sintomi, come diarrea, vomito e tosse;
  • fluido-terapia per reintegrare i liquidi persi
  • cure di supporto per eliminare le feci e lo scolo nasale/oculare e per prevenire le piaghe da decubito dovute al maggior tempo che il cane trascorso sdraiato a terra;
  • Antinfiammatori.
    cimurro-trasmissibile-cane-cane

    Il cimurro è una malattia altamente contagiosa, può essere trasmessa da cane a cane e non può essere trasmessa all’uomo. L’unica cura è la prevenzione, ovvero la vaccinazione. 

Cure: cosa puoi fare per prevenire il cimurro

Se al tuo cane viene diagnosticata questa malattia, dovrai seguire le terapie indicate dal tuo veterinario. Scarica l’app di Doctorvet per organizzare un calendario dei trattamenti e non dimenticare di dargli le terapie prescritte dal veterinario. In sostanza il veterinario deve necessariamente diagnosticare la malattia e prescrivere un ciclo di cure evidenziato nella sezione trattamenti, ovvero un trattamento antibiotico insieme a farmaci per ridurre il vomito, la diarrea e la disidratazione.

La diagnosi del cimurro si ottiene tramite la comparazione di determinati aspetti clinici tra cui l’ esame del fondo dell’occhio, emocromocitometrico,  la sierologia su sangue e LCS, l’esame del liquido cerebrospinale (LCS), l’applicazione di tecniche di immunofluorescenza, immunocitochimica e PCR (Polymerase Chain Reaction) per avere una prova della presenza del virus prelevato dalle lesioni cutanee o dal sacco congiuntivale.

Se il tuo cane mostra segni di inappetenza cerca di invogliarlo a mangiare usando qualche “trucchetto”. Prova a dargli il suo cibo preferito, oppure prova a dargli qualcosa di nuovo ed invitante. Prova ad aggiungere un po’ di brodo di pollo ai suoi croccantini per renderli più invitanti e aiutarlo a rimanere idratato, prova anche il cibo umido per migliorare l’idratazione del tuo cane.

Questo può aiutare soprattutto se il cane si rifiuta di bere, se questo accade prova a farlo bere direttamente da una pompetta o da una siringa. Considera la possibilità di integrare la sua dieta con degli integratori vitaminici, in ogni caso cerca l’aiuto del tuo veterinario per sapere quali sono le strategie più efficaci per prenderti cura del tuo cane.

Prevenzione del cimurro

La prevenzione del cimurro è attuata tramite la vaccinazione. Il vaccino del cimurro è sempre incluso nella vaccinazione primaria dei cuccioli e spesso anche nelle vaccinazioni annuali di richiamo. Se il tuo cucciolo non è stato vaccinato o non ha fatto il richiamo, preoccupati di farlo vaccinare al più presto così da tenere il tuo cucciolo al sicuro.

Per tenere tutto ordinato e non scordarti l’appuntamento di richiamo per la vaccinazione, usa l’applicazione cartella clinica veterinaria messa a disposizione gratuitamente da DoctorVet a tutti i proprietari di animali. Imposta subito la data del prossimo vaccino e visualizza tutte le vaccinazioni fatte precedentemente. Oppure fallo fare direttamente al tuo veterinario di fiducia.

prevenzione-cimurro-vaccinazione-cane-gatto

La vaccinazione previene il contaggio del virus del cimurro. Vaccina il tuo cucciolo e continua a vaccinarlo ogni anno

FAQ – Domande e risposte

Come si cura il cimurro nel cane?

Trattandosi di un virus non c’è una vera e propria cura per il cimurro del cane, l’unica cura è la prevenzione con il vaccino. Se contratto il veterinario prescriverà un ciclo di cure a supporto della malattia. Spesso la terapia consiste nell’utilizzo di antibiotici per tenere sotto controllo le infezioni batteriche e la terapia con flebo per compensare lo stato di disidratazione e dimagrimento. Il cimurro può essere letale, soprattutto nei cuccioli.

Come si cura il cimurro nel gatto?

Trattandosi di un virus non c’è una vera e propria cura per il cimurro del gatto, l’unica cura è la prevenzione con il vaccino. Se contratto il veterinario prescriverà un ciclo di cure a supporto della malattia. Spesso la terapia consiste nell’utilizzo di antibiotici per tenere sotto controllo le infezioni batteriche e la terapia con flebo per compensare lo stato di disidratazione e dimagrimento. Il cimurro può essere letale, soprattutto nei cuccioli.

Come viene trasmesso il virus del cimurro?

Il virus prolifera e si trasmette tramite saliva, feci, urine, cucce, ciotole, vestiti e giochi.

Quali sono i sintomi del cimurro?

Generalmente possono essere: febbre, inappetenza, muco e lacrimazione eccessiva, vomito e diarrea, tosse, crisi convulsive e tanto altro. Se hai dubbi o preoccupazione, parlane con il tuo veterinario di fiducia.

Condividi l'articolo su:

Iscrivi e tieni sotto controllo lo stato di salute del tuo animale.

Gestire la salute del tuo animale non dovrebbe essere compliato

L’obiettivo è fornirti un valido strumento così da poter mantenere alta la qualità della vita del tuo migliore amico.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *