Alopecia nel cane: sintomi, cause e cura

da | Mar 18, 2022 | Cane, Malattie | 0 commenti

Generic selectors
Frase esatta
Cerca nei titoli
Cerca nel contentuto
Cerca negli articoli
Cerca nelle pagine
Filtra per categoria
Alimentazione
Cane
Comportamentale
Dermatite
Disabilità
Gatto
Life Style
Malattie
Marketing per Veterinari
Pronto Soccorso
Uncategorized

L’alopecia è un disturbo che colpisce i cani, come gli esseri umani: si caratterizza – nel caso dell’animale – in una diminuzione della qualità (colore e spessore) o nella totale assenza di pelo in alcune zone specifiche del corpo. L’alopecia nei cani è molto diffusa ma, pur non trattandosi di una vera e propria malattia, non va confusa con la forfora o con la naturale perdita di pelo dovuta alla muta. L’alopecia, infatti, è un vero e proprio disturbo, soggetto a trattamenti e prevenzione.

In questa guida ti spiegheremo bene di cosa si tratta e come affrontarla per far vivere al tuo animale un’esistenza serena e senza traumi. Se pensi che il tuo cane soffra di alopeciascarica subito la cartella clinica di Doctor Vet e inerisci l’informazione: in questo modo il veterinario, consultandola, verrà a conoscenza di tutta la storia clinica dell’animale e potrà intervenire tempestivamente al presentarsi di qualsiasi sintomo, assegnando poi il ciclo terapeutico più corretto.

Alopecia: cause e sintomi

L’alopecia nel cane è un disturbo molto delicato che non va confuso con l’eczema e che può derivare da tante ragioni. Spesso associata alla Leishmaniosi, l’alopecia consiste nella presenza di uno strato di pelo sottile, secco, opaco e friabile oppure nella sua totale assenza in alcune zone del corpo. L’alopecia nel cane adulto e nel cucciolo è causata da parassiti, funghi, batteri che finiscono per irritargli il derma, causando prurito e rossore, pustole e papule. La rogna, tipica dei più piccoli, può causare, poi, anche l’alopecia focale. Quando invece è consistente e regolare può essere generata da disturbi sistemici come il morbo di Cushing nel cane, o altre malattie dell’apparato riproduttivo o del bulbo pilifero.

cane alopecia cura e sintomi

La causa dell’alopecia nel cane è spesso causata da batteri e funghi che irritano la cute

L’alopecia può distinguersi in due tipi di forme:

  • Reversibili: sono generate da danni superficiali del follicolo pilifero. Bisogna rivolgersi subito ad un veterinario che, una volta individuate le cause e curate approfonditamente, porterà ad una naturale ricrescita del pelo.
  • Irreversibili: in questo caso il danno è grave (un chiaro esempio è l’alopecia cicatriziale) che comporta la perdita totale nelle zone colpite. L’alopecia delle orecchie e del collo del cane irreversibile è solitamente causata da lesioni profonde come tagli, morsi e ustioni.

Un caso a parte è rappresentato dall’alopecia del cane psicogena che ha natura psicologica ed è causata da un eccessivo stress. Anche in questo caso è bene indagarne le cause per poi approdare ad una soluzione definitiva per il benessere dell’animale colpito. In generale i sintomi dell’alopecia sono:

  • Pelo rado o assenza di pelo in alcune zone del corpo del cane;
  • Rossore;
  • Desquamazione;
  • Presenza di croste o pustole;
  • Prurito insistente.

In presenza di questi sintomi è bene rivolgersi subito ad un veterinario per una diagnosi tempestiva, senza questa infatti, non si potrà procedere ad una terapia adeguata contro l’alopecia da stress o da altre cause.

alopecia nel cane sintomi causa e cura

L’alopecia nel cane può essere reversibile e irreversibile. Inoltre si sottolinea che la natura dell’alopecia può essere anche psicologica.

Alopecia dovuta ai disturbi del collo pilifero

Tra le varie cause dell’alopecia, lo abbiamo visto, una gran parte è dovuta ai difetti del follicolo pilifero e si distinguono in:

  • Alopecia per squilibri ormonali: di questa nello specifico non sono ancora molto conosciute le ragioni; si osserva soprattutto nel Chow Chow e nelle razze a pelo molto folto e si sviluppa soprattutto intorno a collo e fianchi.
  • Alopecia per diluizione del colore: si verifica soprattutto nei cani con mantello mutante blu (nero diluito) e biondo (bruno diluito o rosso diluito), inizia tra i 6 e i 12 mesi e purtroppo è permanente. Non colpisce tutti e sempre ma è associata spesso ad altre malattie della pelle come la dermatite.
  • Alopecia tipica dei Boxer: ma anche di Bulldog e Labrador, è ciclica e segue le stagioni comparendo d’inverno e scomparendo in primavera. Non esiste una terapia specifica ma è sufficiente attendere il suo naturale decorso.
  • Alopecia Pattern Baldness: colpisce il Bassotto, il Chihuahua e il Whippet, ma anche il Boston terrier e Levriero Italiano. Questo tipo di alopecia viene soprattutto dietro alle orecchie, sul petto, addome e anche in questo caso non c’è terapia.

Anche se in alcuni casi non esiste una cura specifica, è bene sempre rivolgersi ad uno specialista per un consulto mirato, per avere dei consigli o anche solo una direzione da prendere per dare sollievo al nostro animale domestico.

Alopecia nel cane: diagnosi e cura

Per diagnosticare l’alopecia, il cane avrà bisogno di sottoporsi ad una serie di esami clinici per individuarne con precisione le cause e debellarle.

Il veterinario probabilmente prescriverà:

  • Il raschiato cutaneo;
  • L’esame al microscopio del pelo;
  • L’esame istologico del pus;
  • La coltura fungina del pelo.

In questo modo potrà approfondire la natura dell’alopecia nel cane e intervenire: qualora le analisi non dovessero portare risultati, vorrà dire che si tratta di un disturbo non infiammatorio e quindi bisognerà farsi altre domande. Ecco perché la cartella clinicaDoctor Vet, in questo caso, diventa fondamentale: dati alla mano è il modo più semplice e sicuro per capire cosa sta succedendo al tuo cucciolo.

prevenzione alopecia

L’alopecia nel cane può essere curata solo dopo aver capito l’origine. Si effettuano esami clinici per stabilire una cura efficace.

Sulla base della memoria storica patologica si possono identificare disturbi ormonali, testicolari e molto altro. L’ultimo eventuale esame da condurre è una biopsia cutanea, ma viene fatto solo dopo aver escluso tutte le altre cause.

La cura contro l’alopecia del cane dipende sostanzialmente dalla causa che l’ha generata: nelle alopecie causate da infezioni dei follicoli o da disturbi ormonali si interverrà con una terapia farmacologica mirata al naturale ripristino della condizione naturale del pelo. Per quelle congenite, purtroppo, non c’è cura; il veterinario, in quel caso, interverrà comunque per alleviare i sintomi somministrando una dieta bilanciata ricca di grassi e integratori per la cute e il mantello.

Ogni somministrazione, comunque, dovrà passare per l’intervento dello specialista che indagherà le cause del disturbo, intervenendo tempestivamente e nel modo più corretto.

FAQ – Domande e Risposte

Come curare l’alopecia al cane?

L’alopecia del cane non ha una cura specifica, che dipende dalle cause che l’hanno generata: se si tratta di un’infezione si interverrà con una terapia farmacologica mirata; altrimenti con degli strumenti atti a migliorare i sintomi dell’animale.

L’ alopecia del cane contagia l’uomo?

L’alopecia del cane non può contagiare l’uomo: non è una vera e propria malattia ma un disturbo che ha moltissime cause.

Come si riconosce l’alopecia nel cane?

Se il tuo cane ha delle chiazze sul corpo localizzate sulla testa, sul busto o nelle orecchie in cui il pelo è rado o del tutto assente, probabilmente soffre di alopecia. Rivolgiti subito ad un veterinario per comprenderne la causa.

Quali sono i rimedi naturali contro l’alopecia?

Se il tuo cane soffre di alopecia è bene somministrargli una dieta equilibrata e idratarlo frequentemente. Tieni d’occhio il suo comportamento e portalo da un veterinario per indagare i motivi che hanno portato alla perdita di pelo.

Alopecia o Tigna: come riconoscerle?

L’alopecia viene confusa con moltissimi disturbi: puoi scoprire di cosa si tratta sottoponendolo ad alcune analisi del pelo che vengono fatte direttamente dal veterinario. Lanciarsi in diagnosi approssimative è molto rischioso: il disturbo potrebbe degenerare facendo male al tuo cane.

Condividi l'articolo su:

CARTELlA CLINICA VETERINARIA

TIENI SOTTO COTROLLO LO STATO DI SALUTE DEL TUO ANIMALE CON  CON DOCTORVET. Ecco come funziona.

Una cartella clinica veterinaria facile da usare. Usala per monitorare lo stato di salute e mantenere alta la qualità della vita del tuo migliore amico.

doctor vet cartella clinica veterinaria

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *