Ipotermia nei cani: sintomi, cause e trattamenti

da | Feb 9, 2020 | Cane, Malattie | 0 commenti

Generic selectors
Frase esatta
Cerca nei titoli
Cerca nel contentuto
Cerca negli articoli
Cerca nelle pagine
Filtra per categoria
Alimentazione
Cane
Comportamentale
Dermatite
Gatto
Life Style
Malattie
Marketing per Veterinari
Pronto Soccorso

L’ipotermia nei cani è un abbassamento estremo della temperatura corporea. Succede quando gli animali domestici subiscono l’esposizione a temperature rigide per troppo tempo o se hanno la pelliccia bagnata in ambienti freddi e ventosi.

Quando la temperatura corporea scende, la frequenza cardiaca e la respirazione rallentano, il che può portare a diversi problemi. Le conseguenze di un‘ipotermia grave e prolungata possono includere problemi neurologici (incluso il coma), problemi cardiaci, insufficienza renale, respirazione lenta o assente, congelamento e infine morte.

Se vedi i segni di ipotermia nel tuo cane, prendi provvedimenti per mantenerli caldi. Chiama immediatamente il veterinario per il trattamento. Ecco cosa devi sapere sui sintomi, sulle cause e sui trattamenti per l’ipotermia e su come evitare che ciò accada ai tuoi amati amici a quattro zampe.

Sintomi di ipotermia nei cani

Se noti i seguenti segni nel tuo cane, tienili al caldo e contatta un numero di emergenza per il ricovero:

  • Le gengive e le palpebre interne sono pallide o blu
  • Pupille dilatate (il cerchio interno nero dell’occhio appare più grande)
  • Aspetto assonnato o letargico e debole
  • Forti brividi e tremori seguiti da nessun brivido
  • La pelliccia e la pelle sono fredde al tatto
  • La temperatura corporea è inferiore a 35 gradi
  • Diminuzione della frequenza cardiaca
  • Difficoltà a camminare
  • Problemi respiratori
  • Incoscienza o coma

Cause di ipotermia nei cani

L’ipotermia nei cani è spesso causata dalla sovraesposizione a temperature fredde. Tuttavia, può succedere anche non a causa della eccessiva esposizione a temperate gelide, soprattutto se sono molto vecchi o molto giovani o si trovano sotto anestesia. Ad esempio anche i cani che soffrono di malattie dell’ipotalamo, incluso l’ipotiroidismo, sono a rischio.

Ecco alcune potenziali cause di ipotermia nei cani

  • Pelliccia o pelle bagnata (soprattutto in luoghi freddi o ventosi)
  • Stare in acqua fredda per un lungo periodo di tempo
  • Shock
  • Anemia
  • insufficienza renale
  • Anemia data da squilibri ormonali
  • Ipotermia perioperatoria (da anestesia)
  • Carenze nel flusso sanguigno
  • Emorragia

Trattamento per l’ipotermia nei cani

Il trattamento per l’ipotermia nei cani dovrebbe iniziare immediatamente, poiché può rapidamente diventare un’emergenza potenzialmente letale.

Se sospetti che il tuo animale abbia l’ipotermia, procedi come segue:

  • Allontana il tuo animale domestico dal freddo e mettilo in una stanza calda.
  • Asciuga accuratamente il tuo animale con asciugamani o un asciugacapelli regolato a bassa potenza tenuto a 30 cm di distanza.
  • Avvolgi il tuo animale domestico in una coperta. Scalda prima la coperta su un termosifone.
  • Avvolgi le borse dell’acqua calda (o anche delle bottiglie) negli asciugamani (per evitare di bruciare il tuo animale domestico) e posizionale sull’addome dell’animale.
  • cuscinetti riscaldanti possono essere utilizzati se il cane è asciutto, ma presta attenzione che il cane non mastichi i fili.
  • Fai bere al cane liquidi caldi (come un brodo).
  • Controlla la temperatura dell’animale con un termometro. Se è inferiore a 35 gradi, l’animale potrebbe essere a rischio di ipotermia grave. Portalo immediatamente dal veterinario.
  • Se la loro temperatura è superiore a 35 gradi, riprendi la loro temperatura ogni dieci o 15 minuti per vedere quanto è grave l’ipotermia mentre esegui le tecniche di riscaldamento. Una volta che la loro temperatura raggiunge i 37,7 gradi o più, è possibile rimuovere la borsa dell’acqua calda o lo scaldino elettrico, ma è importante assicurarsi di mantenerli caldi.

Fai controllare il tuo cane da un veterinario il prima possibile, anche quando la sua temperatura raggiunge i 37,2 gradi o più, per assicurarsi che non abbia riportato danni e se le cause dell’ipotermia sono imputabili ad altri fattori che non siano la prolungata esposizione al freddo.

Se la temperatura del cane non migliora entro 30-45 minuti, vai direttamente alla clinica veterinaria di emergenza più vicina.

Prevenzione dell’ipotermia nei cani

L’ipotermia può essere prevenuta impedendo al cane di rimanere fuori troppo a lungo in climi molto freddi o a bagno nell’acqua gelida.

Fai attenzione a quanto il tuo animale domestico tollera il freddo poiché animali domestici molto giovani, cani molto vecchi, cani di piccola taglia e quelli con il pelo corto possono essere più suscettibili all’ipotermia.

Se il cane appartiene a queste categorie a rischio, considera di comprare al tuo cucciolo di un cappotto o degli stivaletti per proteggere i suoi piedi per le uscite al freddo o sulla neve. Esistono diversi prodotti come la cera per zampe che può essere utilizzata per proteggere i piedi di un cane in inverno anche per chi rifiuta di indossare gli stivaletti. Soprattutto, usa il buon senso. Se fa troppo freddo per te probabilmente lo fa anche per il tuo cane.

CARTELLA CLINICA
VETERINARIA

Tenere sotto controllo la salute del tuo animale non dovrebbe essere complicato. 

Sii un padrone diligente e scarica l’app gratuitamente