10 Segnali per Portare il tuo Cane-Gatto dal Veterinario

da | Gen 27, 2019 | Pronto Soccorso | 0 commenti

Generic selectors
Frase esatta
Cerca nei titoli
Cerca nel contentuto
Cerca negli articoli
Cerca nelle pagine
Filtra per categoria
Alimentazione
Cane
Comportamentale
Dermatite
Gatto
Life Style
Malattie
Marketing per Veterinari
Pronto Soccorso

Riconoscere quando portare il cane o il gatto dal veterinario, specialmente durante il fine settimana o durante la notte, può essere una decisione difficile da prendere. Ecco alcuni segnali di avvertimento cruciali che dovrebbero aiutare i proprietari di animali da compagnia coscienziosi a decidere di richiedere cure veterinarie di emergenza:

Respirazione difficoltosa

Difficoltà respiratorie

Difficoltà di respirazione, noto anche come dispnea, è un’emergenza medica.
Il tuo animale domestico può mostrare segni clinici come respiro sibilante, soffocamento o respirazione a bocca aperta.
Le cause della dispnea possono essere correlate a un corpo estraneo allocato in gola, una reazione allergica grave, una condizione polmonare o una malattia cardiaca.

Valutare le gengive del vostro animale è un modo importante per accedere per un’ossigenazione adeguata.
Le gengive devono essere rosa e umide e quando premute dovrebbero cambiare temporaneamente da bianco entro un secondo o due tornare al rosa – questo è indicato come un tempo di ricarica capillare.

Se le gengive del tuo animale domestico sono pallide, bianche, blu o grigie, questo dovrebbe indicare un’emergenza. Sarebbe una buona idea controllare le gengive del tuo animale prima che si verifichi un’emergenza per sapere cosa è normale per il tuo animale domestico.

Mancanza di appetito

L’inappetenza o la mancanza di appetito nel corso di 24 ore potrebbero non indicare una seria preoccupazione, ma superato questo periodo di 24 ore il proprietario di un animale domestico dovrebbe prendere in considerazione la possibilità di ricorrere all’assistenza veterinaria. 

Un animale domestico può indicare una malattia o condizione debilitante al suo proprietario rifiutando il cibo. 

Questo può anche portare a una grave disidratazione e letargia. Nei gatti, l’anoressia può portare a una condizione pericolosa chiamata lipidosi epatica.

Il corpo di un gatto funziona in modo diverso durante i periodi di inedia (morte per mancaza di cibo) rispetto a un cane o un corpo umano in cui i depositi di grasso vengono elaborati per essere utilizzati come energiaNel corpo del gatto le riserve di grasso non vengono convertite nello stesso modo, ma vengono rilasciate al fegato e si accumulano causando un fegato grasso e poco funzionante. 

Se questo non viene trattato, può comportare un fegato non funzionante e la possibile morte. In generale la mancanza di appetito prolungata per 24 ore o più DEVE destare sospetto. E’ sicuramente un modo per comunicare con voi. ASCOLTATE IL VOSTRO ANIMALE.

Cambiamenti nelle abitudini:

Bere ed Urinare

Un cambiamento sostanziale nelle minzioni e un aumento o diminuzione drastica dell’acqua nella ciotola può costituire di per se un campanello di allarme.

L’incapacità di urinare è considerata un’emergenza medica veterinaria perché può indicare un blocco urinario. I proprietari di animali domestici possono spesso osservare un aumento del consumo di acqua o della minzione (urinare) nei loro animali domestici. Questo può essere causato da diverse condizioni tra cui un’infezione del tratto urinario, calcoli urinari o un disturbo endocrino come il diabete o ipo/ipertiroidismo (vedi FLUTD nel gatto).

Un’infezione del tratto urinario o dei calcoli urinari non può essere pericolosa per la vita, ma se non trattata tempestivamente può causare gravi complicazioni.

Vomito

Se il vostro animale domestico ha vomito ad intermittenza o occasionalmente, questo può essere considerato come un campanello d’allarme. L‘animale potrebbe aver mangiato qualcosa che ha sconvolto il suo tratto gastrointestinale.

Tuttavia, se il vomito inizia a verificarsi più frequentemente o più volte di seguito, si raccomanda di portare subito il caso all’attenzione del del veterinario.

Se si osserva del sangue nel vomito, è da considerarsi come condizione medica veterinaria grave che richiede cure di emergenzaIl vomito prolungato può portare a una disidratazione pericolosa per la vita.

Il vomito può indicare:

  • un blocco di corpo estraneo
  • traumi ai polmoni o al cuore
  • reazioni a una tossina o farmaci
  • un’irritazione al rivestimento dell’esofago, dello stomaco o del tratto gastrointestinale.

 

Diarrea

Come nel caso del vomito, la diarrea intermittente non è generalmente un’emergenza medica, ma i prolungati cambiamenti nelle feci del vostro animale domestico possono essere un indicatore di qualsiasi problema medico veterinario di base.

Le variazioni di colore o di consistenza possono causare un allarme per il proprietario di un animale domestico. Melena o sangue nelle feci del tuo animale domestico possono indicare un’infezione, un’ostruzione nel tratto gastrointestinale, ulcere gastriche o emorragia nello stomaco o nell’intestino, tra le altre cause.

La diarrea può anche essere causata da cambiamenti nella dieta, disidratazione o parassiti intestinali. La diarrea può essere causata anche da un’ingestione occasionali di piante.
(Attenzione che non siano piante tossiche)

 

Convulsioni

Un singolo evento di convulsione di per sè non costituisce un pericolo di vita. Quello che dovrebbe farci allarmare è l’improvviso sorgere di una crisi epilettica e di convulsioni, quindi sarebbe comunque opportuno indagare e andare a fare una visita veterinaria di accertamento
Se dovessi trovarti vittima di convulsioni, ecco come agire.

Le convulsioni possono essere causate da diversi problemi di fondo tra cui, squilibrio elettrolitico, condizioni metaboliche, ingestione di tossine, una massa cerebrale o epilessia.

Un consulto veterinario è importante per impedire che l’animale possa peggiorare le sue condizioni, per comprendere la causa alla base della condizione e per trattare potenzialmente o fornire ulteriori sequestri che si verifichino in futuro.

 

Crollo (Svenimento) o Letargia

Se il tuo animale domestico ha un episodio di collasso(svenimento) questo è un problema grave e richiede cure mediche immediate.

Le potenziali cause alla base del collasso possono essere correlate a sanguinamento interno, shock anafilattico correlato a una tossina o risposta allergica, una condizione cardiaca grave, disidratazione, ipoglicemia o disturbi metabolici.

Per quanto riguarda la letargia ci sono vari livelli; che possono essere rappresentati da periodi prolungati di sonno, disinteresse nel giocare con i giocattoli o interazione con i proprietari, un desiderio diminuito di fare passeggiate o nascondersi in luoghi insoliti. Se questi segni clinici durano per più di 24-48 ore si consiglia una visita veterinaria.

 

Distensione o dolore addominale

Un altro segnale di allarme grave è l’addome dilatato. Se il tuo animale sta mostrando questo segno clinico o sembra essere doloroso/vocalizzante quando senti il ​​suo addome, cerca una valutazione veterinaria il più presto possibile.

La distensione addominale a volte può indicare una condizione grave chiamata dilatazione gastrica-volvolo, nota anche come gonfiore.

In questa condizione lo stomaco si attorciglia su se stesso creando un’ostruzione completa. Altre possibili cause includono il sanguinamento interno (rottura della milza) o la distensione del liquido dalla cardiopatia.

 

Paralisi degli Arti

Se il vostro animale ha improvvise difficoltà di deambulazione (camminare) o non è in grado di utilizzare una o più delle sue gambe, questa è da considerarsi un’emergenza medico-veterinaria.

Questo, per esempio, può indicare un’ernia in una porzione del midollo spinale, che è spesso estremamente dolorosa.
Diagnosticare e trattare questa condizione il prima possibile può migliorare notevolmente la prognosi e il risultato. Spesso cani con corpi più lunghi, come Bassotti e Corgis, sono predisposti a questa particolare condizione.

La paralisi può anche indicare una condizione neurologica che porta a cambiamenti nella mentalità del vostro animale domestico. È importante osservare per incoordinazione (Mancanza di coordinazione nei movimenti muscolari), letargia, rapido movimento oculare (noto come nistagmo) o mancanza di vigilanza o risposta a suoni/segnali verbali.

Se si avverte un improvviso cambiamento nello stato mentale del proprio animale, si raccomanda di prestare attenzione veterinaria immediata.

 

Emergenze oculari

Problemi agli occhi non dovrebbero mai essere ignorati perché quando si intensificano possono avere conseguenze anche molto più gravi rispetto ad altre aree del corpo.

Una piccola fuoriuscita dagli occhi è normale, e comunque non allarmante; ma quando l’occhio appare estremamente rosso, si gonfia una visita veterinaria è fortemente consigliata.

Un occhio rosso può indicare un’infezione virale o batterica, trauma, emorragia corneale o condizioni come ipertensione e glaucoma. Se non trattata una perdita della vista può essere una conseguenza reale e tangibile.

CARTELLA CLINICA
VETERINARIA

Tenere sotto controllo la salute del tuo animale non dovrebbe essere complicato. 

Sii un padrone diligente e scarica l’app gratuitamente