Come Contenere e Calmare un Animale per Curarlo

da | Dic 3, 2018 | Pronto Soccorso | 0 commenti

Generic selectors
Frase esatta
Cerca nei titoli
Cerca nel contentuto
Cerca negli articoli
Cerca nelle pagine
Filtra per categoria
Alimentazione
Cane
Comportamentale
Dermatite
Disabilità
Gatto
Life Style
Malattie
Marketing per Veterinari
Pronto Soccorso
Uncategorized

Per comodità si dividerà in due parti l’articolo, evidenziando i modi corretti per procedere a tener fermi, contenere e calmare cani e gatti.

Cane

Anche se il paziente appare tranquillo, è sempre consigliato avere questi accorgimenti di contenimento:

Laccio di tela attorno al muso

Metodo di contenimento più affidabile della museruola e più semplice da sfilarsi.

Si posiziona in questi semplici passaggi:

  1. Applicare un laccio di tela attorno al muso;
  2. Annodarlo sotto la mandibola;
  3. Passarlo sotto le orecchie e legare dietro la testa i due lembi, annodandoli.

Con cani taglia medio-grande

In questo caso, il metodo migliore per tenere e contenere il cane è quello di

  1. Mettersi a cavalcioni sull’animale;
  2. Stringere le gambe intorno al suo corpo;
  3. Tenergli la testa afferrando la nuca e la mandibola.

Contenimento in decubito

Sono necessarie due persone che devono:

  1. Posizionarsi di fianco al cucciolo (compito del primo operatore);
  2. Afferrare l’arto anteriore e quello posteriore, opposto l’uno all’altro;
  3. Togliere la base di appoggio;
  4. Tenergli la testa e posarla delicatamente sul tavolo di visita (verrà fatto dalla seconda persona in campo);
  5. Immobilizzare la testa;
  6. Afferrare saldamente i quattro arti (il bipede anteriore al di sopra del carpo, quello posteriore al di sopra del garretto), facendo attenzione soprattutto al bipede più vicino alla superficie del tavolo.

Porre sempre un dito tra i due arti che si afferrano per evitare danni ed avere una presa migliore.

 


Gatto

Data l’agilità e la velocità dell’animale si consiglia sempre di assicurarsi che porte e finestre siano chiuse.

Per contenere correttamente il felino si consiglia di:

  1. Afferrarlo per la collottola;
  2. Appoggiare l’indice e il medio ai lati del collo ad esercitare una pressione verso il basso;
  3. Pollice e anulare, stessa mano, scorrono lato scapole;
  4. L’avambraccio si posiziona sul dorso del gatto.

Contenimento in decubito laterale o dorsale

Sono necessarie due persone che devono:

  1. Tenere la testa (operatore 1);
  2. Afferrare gli arti anteriori;
  3. Afferrare gli arti inferiori (operatore 2);
  4. Sollevare il gatto;
  5. Posizionarlo sul fianco;
  6. Tenere saldi collo e zampe.

Piccoli trucchi:

  • Lasciare insieme la presa per evitare che il gatto possa mordere o graffiare;
  • Scuotergli la testa dolcemente o dare piccoli colpetti sulla fronte con un dito per tranquillizzare il micio;
  • Si consiglia l’uso di apposita gabbietta se l’animale si mostra più aggressivo: con questa struttura è semplice tenerlo fermo serrandolo tra la parete mobile e quella fissa che la costituiscono.
Condividi l'articolo su:

Iscrivi e tieni sotto controllo lo stato di salute del tuo animale.

Gestire la salute del tuo animale non dovrebbe essere compliato

L’obiettivo è fornirti un valido strumento così da poter mantenere alta la qualità della vita del tuo migliore amico.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *