Perchè il mio cane starnutisce?

da | Set 19, 2020 | Cane, Comportamentale, Life Style, Malattie | 0 commenti

Generic selectors
Frase esatta
Cerca nei titoli
Cerca nel contentuto
Cerca negli articoli
Cerca nelle pagine
Filtra per categoria
Alimentazione
Cane
Comportamentale
Dermatite
Disabilità
Gatto
Life Style
Malattie
Marketing per Veterinari
Pronto Soccorso
Uncategorized

Gli starnuti nel cane, così come nell’uomo, possono costituire un evento frequente e per nulla temibile, dovuti in genere a repentine variazioni climatiche. Tuttavia se hai notato che il tuo cane starnutisce davvero spesso, con escrezioni nasali insolite e abbondanti, potrebbe essere la spia di una patologia sottostante, da non sottovalutare.

La prossima sezione risponderà ai tuoi dubbi a riguardo e ti aiuterà a capire perché il tuo cane starnutisce e come comportarsi di conseguenza.

starnuto cane sintomi

I sintomi dello starnuto nel cane li conosciamo tutti. Controlla piuttosto la frequenza dello starnuto, se è inverso o meno e se può essere un campanello d’allarme per altri sintomi. Consulta il veterinario

Perchè i cani starnutiscono? Funzioni dello starnuto nel cane

Allo stesso modo dell’essere umano, il cane starnutisce o tende a starnutire quando appositi recettori presenti nella mucosa nasale canina vengono stimolati da sostanze tossiche, urticanti o allergiche presenti nell’ambiente.

Che si tratti di polvere, un filo d’erba, un insetto o un pò di terra, un cane può starnutire anche per espellere questo corpo estraneo.

In seguito a questa stimolazione, si origina il meccanismo dello starnuto che altro non è che una potente emissione forzata di aria dal naso e dalla bocca.

perche cane starnuto

Il cane starnutisce principalmente per consente di eliminare, qualsiasi sostanza nociva penetrata nelle narici e nelle mucose, in maniera che non possa causare danno continuando il loro percorso nel dotto nasale.

Qual è quindi il significato dello starnuto nel cane? La risposta è pressoché intuitiva: lo starnuto consente di eliminare, attraverso l’espulsione di aria, qualsiasi sostanza nociva penetrata nelle mucose, in maniera che non possa causare danno.

In linea di massima, dunque, il cane starnutisce come conseguenza di un semplice meccanismo difensivo e non c’è da preoccuparsi, tranne nei casi in cui questi starnuti siano causati da patologie più o meno gravi.

Il cane starnutisce spesso durante il gioco

Avrai probabilmente notato almeno una volta che il tuo amico a quattro zampe abbia starnutito quando coinvolto in giochi con altri cani o altri animali.

Secondo il parere di alcuni studiosi del comportamento degli animali lo starnuto emesso dal cane durante situazioni di gioco è un efficace segno di comunicazione, tramite il quale il cane segnala agli altri cani una eventuale situazione di stress o divertimento.

Se osservi, dunque, che il tuo cane starnutisce soprattutto durante occasioni di gioco allora non preoccuparti: come detto, è una situazione assolutamente normale e studiata sul piano etologico.

Al contrario, se noti che il tuo cane starnutisce sangue, questo dovrebbe allarmarti e richiedere un consulto dal veterinario.

Eccessiva eccitazione nei cani di piccola taglia

I cani, in particolare i cani di piccola taglia, a volte starnutiscono quando giocano o sono eccitati, e questo è del tutto normale. È il loro piccolo modo di dire a noi, o al loro partner nel gioco canino, che si stanno divertendo. Se il tuo cane starnutisce solo mentre gioca o è eccitato, non hai motivo di preoccuparti.

Possibili cause patologiche di starnuto nel cane

Come sottolineato in precedenza, il cane starnutisce in condizioni fisiologiche ma, talvolta, lo starnuto può essere segno di una patologia alla base.

starnuto cane cause

Le cause principali dello starnuto sono: ostruzione, allergia, infezioni, corpi estranei (anche pollini)

Vediamo dunque le cause principali:

Ostruzione

Un’ostruzione nelle cavità nasali del cane avrà come conseguenza la messa in atto del più potente meccanismo di difesa a disposizione per l’espulsione della sostanza ostruente: sì, sempre il solito starnuto!

Diverse sostanze possono ostruire le cavità nasali del cane producendo irritazione come le code di volpe e i forasacchi, oppure determinando un’ostruzione meccanica come nel caso delle larve o dei semi dei cereali.

Allergia a sostanze, prodotti, ambienti

Rinite Allergica

Proprio come nell’uomo, l’inalazione di particolari allergeni come pollini di alcuni fiori, spighe di grano etc. può manifestarsi con infiammazione della mucosa nasale (rinite) e frequenti starnuti.

Un cane può starnutire al semplice tocco di un allergene. Un po ‘come è stato spiegato nel punto precedente, se la cavità nasale del tuo cane è esposta a un agente irritante, un allergene, ad esempio il polline, irrita la sua mucosa.

Infezione Nasale

Soprattutto durante le stagioni fredde, la mucosa nasale del cane tende a diventare più secca e meno idratata e questo ostacola la produzione di muco.

Quando il muco non è sufficiente, alcuni batteri e alcuni virus possono penetrare più facilmente nel tartufo del cane, portando a infezione e starnuti frequenti.

Di solito, un’infezione, specie se batterica, si accompagna a febbre nel cane.

Acari nasali

Gli acari sono creature microscopiche della grande famiglia degli acari. Le narici e i seni nasali del tuo cane possono diventare la dimora confortevole di una particolare specie di acaro, in particolare dopo aver trascorso un pomeriggio a scavare nel terreno o semplicemente essere stato in diretto contatto con un cane infetto. Gli acari possono causare molta irritazione e lo starnuto incessante può anche causare sangue dal naso.

Neoformazione benigna o maligna

La crescita di un tumore, sia di origine benigna che maligna, può condurre alla stimolazione costante dei recettori nasali, inducendo il cane a starnutire, come conseguenza dell’ostruzione meccanica, già evidenziata al paragrafo ostruzione.

I tumori nasali sono più comuni nei cani con muso lunghi, ma sono possibili in qualsiasi razza di cane. Possono causare starnuti e naso che cola. A causa della loro posizione, sono anche pericolosi. Se crescono senza fermarsi, possono distruggere la struttura del muso e compromettere la respirazione. Questo ti dà un motivo in più per consultare un veterinario se lo starnuto del tuo cane persiste.

Aspergillosi e acari

L’aspergillosi nasosinosa è una condizione infettiva determinata dall’inalazione delle spore di un fungo: queste spore si depositano facilmente nelle cavità nasali, producendo irritazione, edema delle mucose e starnuti frequenti, spesso con strie di sangue all’interno.

Un’altra condizione infettiva né batterica né virale è sostenuta dagli acari, microscopici artropodi che possono accedere alle mucose nasali del cane quando è intento a rivoltare la terra o quando entra in contatto con un cane infetto; gli acari sono insidiosi da eradicare e, oltre agli starnuti, possono portare a gravi forme allergiche.

Condizioni congenite predisponenti

Se vivi con un bulldog inglese probabilmente ti sei accorto che la loro conformazione del tartufo è compressa e schiacciata: caratteristica tipica dei cani brachicefalici.

I cani che sono nati con queste condizioni, a causa della struttura delle ossa nasali, sono molto più inclini a starnutire.

Lo starnuto inverso nei cani

Un evento assai frequente e tipico dei cani consiste nel cosiddetto starnuto inverso: nello starnuto inverso canino, il cane anziché emettere aria dal naso come nello starnuto classico, risucchia aria dall’ambiente in maniera rapida e graduale.

Questo processo, che può durare fino a un minuto di tempo, può scaturire da uno stato di eccessiva eccitazione del cane oppure dall’inalazione di particolari sostanze irritanti e, solitamente, non deve destare preoccupazione.

starnuto inverso cane

Lo starnuto inverso cane è uno “starnuto” anomalo, almeno nel modo in cui lo conosciamo noi. Risucchia aria in maniera rapida e graduale. Può essere potenzialmente pericoloso. Controlla sempre il tuo cane.

Sindrome del naso piatto

I cani chiamati brachicefalici hanno strutture nasali compresse (sindrome del naso piatto). Pensate in particolare ai nostri amici Carlini, Bulldog inglesi e Terrier francesi e di Boston. Data l’anatomia dei loro musi, sono più inclini a starnutire. Potremmo considerare questi starnuti come normali, ma sono ancora razze geneticamente modificate per avere questo aspetto.

Tosse e starnuti nel cane?

Un’infezione del sistema respiratorio

Le infezioni del sistema respiratorio possono essere causate da batteri o virus. Si chiamano rinite infettiva. Un’infezione di questo tipo di cui spesso sentiamo parlare è la tosse del canile. È spesso caratterizzato da tosse, come dice il nome, ma anche episodi regolari di starnuti possono essere un sintomo. Se questa è la causa dello starnuto del tuo cane, probabilmente avrà bisogno di antibiotici e medicine per la tosse.

Un dente malato

I premolari e i molari della mascella superiore di un cane hanno radici che crescono vicino al passaggio nasale. Un’infezione di uno di questi denti potrebbe quindi influenzare quest’area e causare starnuti, tosse, infiammazioni e ma non solo. Queste infezioni dentali possono diventare piuttosto gravi se non trattate tempestivamente.

FAQ – DOMANDA E RISPOSTA

Come mi comporto se il mio cane starnutisce spesso?

Se il cane starnutisce spesso, osserva le situazioni in cui tende a farlo: se gli starnuti avvengono quando il cane è in compagnia di altri animali o sta giocando, allora non preoccuparti e limitati a monitorarlo. Se gli starnuti dovessero protrarsi per più ore, allora dovresti parlarne col tuo veterinario di fiducia.

Il mio cane starnutisce di continuo: devo chiamare il veterinario?

Tranne nei casi citati alla domanda precedente, dovresti chiamare il veterinario se:

  • Gli starnuti si protraggono per molte ore;
  • Il cane ha febbre o è in stato di profonda dormiveglia e sopore;
  • Nello starnuto ci sono tracce di sangue;
  • Il cane ha cominciato a starnutire violentemente e di continuo in un nuovo ambiente.

Cosa faccio se il mio cane starnutisce sangue?

Se hai notato del sangue nello starnuto del tuo cane, non allarmarti e cerca di prender nota della quantità di sangue fuoriuscita dallo starnuto (se abbondante o presente solo in strie), inoltre cerca di ricordare se il sangue può essere originato da un trauma o una ferita.

Queste informazioni si riveleranno molto utili quando avviserai il tuo veterinario.

Condividi l'articolo su:

CARTELlA CLINICA VETERINARIA

TIENI SOTTO COTROLLO LO STATO DI SALUTE DEL TUO ANIMALE CON  CON DOCTORVET. Ecco come funziona.

Una cartella clinica veterinaria facile da usare. Usala per monitorare lo stato di salute e mantenere alta la qualità della vita del tuo migliore amico.

doctor vet cartella clinica veterinaria

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *