Come preparare il gatto all’arrivo di un bambino

da | Ago 22, 2019 | Comportamentale, Gatto | 0 commenti

Generic selectors
Frase esatta
Cerca nei titoli
Cerca nel contentuto
Cerca negli articoli
Cerca nelle pagine
Filtra per categoria
Alimentazione
Cane
Comportamentale
Dermatite
Disabilità
Gatto
Life Style
Malattie
Marketing per Veterinari
Pronto Soccorso
Uncategorized

La toxoplasmosi

La toxoplasmosi da infezione parassitaria è forse la più grande paura di una donna incinta. Può provocare aborto spontaneo, parto morto o tali difetti alla nascita come cecità, sordità, idrocefalo o epilessia. Poiché i gatti possono essere infettati dal parassita mangiando piccoli mammiferi o uccelli, è meglio tenere il gatto in casa. In caso di gravidanza non è un buon momento per fare amicizia con i randagi, poiché potrebbero già essere infetti.

Le cisti di toxoplasmosi sono rilasciate nelle feci degli animali infetti. Poiché i gatti usano spesso i giardini come lettiere , indossare guanti quando si fa il giardinaggio e quando si lavano frutta e verdura crude, si maneggiano carne cruda o si lavano le superfici di preparazione degli alimenti. Dovresti anche evitare di strofinarti gli occhi fino a quando le mani non sono state lavate. E non dar da mangiare o nutrire il tuo gatto con carne cruda o poco cotta.

Per evitare che eventuali cisti passate nelle feci diventino infettive, raccogliere la materia fecale e pulire la lettiera almeno due volte al giorno. Usa le precauzioni di guanti e mantieni un igiene molto alto. Se possibile fai fare questa “pratica” al tuo partner.

Prima della nascita del bambino

Alcuni gatti, assomigliano a baronetti o dame di corte che non tollerano il cambiamento. Questi sono i gatti che hanno più probabilità di essere colpiti da stress un nuovo bambino, quindi usa l’intera gravidanza per prepararli lentamente. Riproduci nastri di rumori per bambini per acclimatare il tuo gatto ai nuovi suoni che sta per sentire, o strofina la lozione per bambini sulle mani prima di impegnarti in una piacevole attività con lui per creare associazioni positive con gli odori del bambino.

Monta al più presto i mobili per il neonato con tutta la sua cameretta e concedigli di investigare per diverse settimane prima di selezionare le superfici da dichiarare vietate, come il fasciatoio e il presepe, in modo che possa vedere che non c’è nulla di spaventoso qui.

Tuttavia, non renderlo così comodo che vorrà fare un pisolino sopra. Quindi, almeno un mese prima dell’arrivo del bambino, rendere le superfici poco accoglienti. Taglia fogli di cartone in base alle dimensioni delle superfici del mobile e coprire un lato con nastro biadesivo. I gatti tendono ad evitare le superfici appiccicose e, alla fine del mese, dovrebbero evitare questi luoghi

Se la lettiera è nella stanza del futuro bambino, abbi l’accortezza di spostarla preventivamente. Inizia con diversi mesi di anticipo per spostarla di qualche centimetro al giorno nella sua nuova posizione. Se la transizione viene effettuata troppo rapidamente, il tuo gatto potrebbe tornare al suolo nel suo vecchio punto. Coprire quell’area con un oggetto solido come un secchio per pannolini o un cassettone può scoraggiarlo.

Presta attenzione a questo fatto, qualsiasi cambiamento che farete nella sua routine deve essere preventivamente sostituito con altri momenti. Queste attenzioni potrebbero includere alimenti, toelettatura, sessioni di gioco e posizioni/partner del sonno. Se queste sono sempre attività condivise, il cambiamento farà poca differenza per il gatto. In caso contrario, il gatto avrà bisogno di tempo per adattarsi..

Dopo la nascita del bambino

Quando arrivi per la prima volta a casa dall’ospedale, saluta pacificamente il tuo gatto in una stanza tranquilla senza rumori e interruzioni. 

Metti una coperta o un pezzo di abbigliamento per neonati usato in una zona tranquilla dove il gatto può investigarlo. Durante l’allattamento, consentire al gatto di avvicinarsi e controllare le cose. Se ti segue nella stanza durante un sonnellino, assicurati che non salti nella culla.

Sebbene non ci sia certamente verità sul mito secondo cui i gatti soffocano l’aria dai polmoni dei bambini, un neonato non ha la capacità di capovolgere o addirittura muovere la testa all’inizio. Un gatto in cerca di calore che sceglie di rannicchiarsi vicino al viso del neonato potrebbe rendere difficile la respirazione del bambino.

Chiudi la porta della stanzetta quando il bambino fa un sonnellino. Queste precauzioni impediscono anche al gatto di urinare nella culla, cosa che potrebbe provare se estremamente stressato.

Con il bambino al sicuro a riposo, ora è il momento perfetto per afferrare un po di erba gatto o un giocattolo e giocare con il tuo felino preferito.

Condividi l'articolo su:

Iscrivi e tieni sotto controllo lo stato di salute del tuo animale.

Gestire la salute del tuo animale non dovrebbe essere compliato

L’obiettivo è fornirti un valido strumento così da poter mantenere alta la qualità della vita del tuo migliore amico.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *