Come utilizzare la cassetta – kit di pronto soccoso

da | Apr 7, 2020 | Pronto Soccorso | 0 commenti

Generic selectors
Frase esatta
Cerca nei titoli
Cerca nel contentuto
Cerca negli articoli
Cerca nelle pagine
Filtra per categoria
Alimentazione
Cane
Comportamentale
Dermatite
Disabilità
Gatto
Life Style
Malattie
Marketing per Veterinari
Pronto Soccorso
Uncategorized

Cosa devo avere nel mio kit di pronto soccorso?

E’ importante avere un kit di pronto soccorso ben fornito a casa in modo da poter affrontare piccoli incidenti e lesioni. Il kit di pronto soccorso deve essere conservato in un luogo fresco e asciutto (o comunque evita la luce diretta del sole). Mantieni il kit di pronto soccorso fuori dalla portata dei bambini. Molte persone tengono anche un piccolo kit di pronto soccorso nella loro auto, camper e barca – per le emergenze.

Un kit di pronto soccorso di base può contenere:

  • cerotti di varie dimensioni e forme
  • medicazioni sterili piccole, medie e grandi
  • almeno 2 medicazioni sterili per gli occhi
  • bende triangolari
  • bende arrotolate
  • spille da balia
  • guanti sterili monouso
  • pinzetta
  • forbici
  • salviette detergenti senza alcool
  • nastro adesivo
  • termometro (preferibilmente digitale)
  • crema per eruzioni cutanee
  • crema o spray per alleviare punture di insetto
  • crema antisettica
    antidolorifici come

     

    • paracetamolo (e/o paracetamolo infantile per bambini),
    • aspirina (da non somministrare a bambini di età inferiore a 16 anni)
    • ibuprofene
  • medicina per la tosse
  • crema o compresse antistaminiche
  • acqua ossigenata per la pulizia di ferite
  • prodotti oftalmici per lavaggio oculare

Può anche essere utile conservare un manuale di base di pronto soccorso o un libretto di istruzioni con il kit di pronto soccorso, cosi come avere a disposizione tutti i numeri da consultare in caso di bisogno o di supporto alle operazioni di medicazione. I medicinali devono essere controllati regolarmente per assicurarsi che non siano scaduti. Abbiamo scritto un articolo di approfondimento sul contenuto di un buon kit di pronto soccorso, da casa o da viaggio. Cosi come tutti gli articoli del Kit medico dovrebbero essere controllate almeno una volta ogni 3 mesi e riforniti degli oggetti utilizzati.

Cosa fare in caso di sanguinamento

Prima di dare assistenza, indossare guanti in lattice protettivi, per ridurre la possibilità di trasmissione delle possibili malattie, mentre si assiste la persona ferita. Lavati accuratamente le mani con acqua e sapone prima e dopo l’intervento di assistenza

  • Chiamare il 188 per assistenza medica, anche telefonica
  • Mantieni la vittima sdraiata.
  • Applicare una pressione diretta sulla ferita utilizzando un panno pulito o una medicazione sterile direttamente sulla zona interessata
  • NON estrarre alcun oggetto dalla ferita; consultare un medico o l’assistenza del 188 per un eventuale valutazione di estrazione e aiuto nella rimozione.
  • Se non ci sono segni di una frattura nella zona lesa, sollevare attentamente la ferita sopra il cuore della vittima.
  • Una volta controllato il sanguinamento, mantieni la vittima al caldo coprendola con una coperta, continuando a monitorare lo shock.

pressione sulla ferita - sanguinamento - pronto soccorso - kit pronto soccorso

pressione direttamente sulla ferita e la parte interessata

Cosa fare in caso di lesioni e ferite agli occhi

  • Se un oggetto rimane incastrato tra palpebra e occhio, CHIAMARE 118 e NON rimuovere l’oggetto.
  • Coprire entrambi gli occhi con medicazioni sterili o oculari per immobilizzare.
  • Coprire entrambi gli occhi minimizzerà il movimento dell’occhio ferito.
  • NON strofinare o applicare pressione, ghiaccio o carne cruda sull’occhio ferito.
  • Se la lesione è un occhio nero, puoi applicare del ghiaccio sulla guancia e sull‘area intorno all’occhio, ma non direttamente sul bulbo oculare stesso.

Suggerimenti: Come sciacquare gli occhi: se la sostanza chimica si trova in un solo occhio, sciacquare posizionando la testa con l’occhio contaminato rivolto verso il basso, per evitare che la sostanza tossica / chimica vada da un occhio all’altro.
Sciacquare con acqua fredda o a temperatura ambiente per almeno 15 minuti.

Cosa fare in caso di: ustioni, bruciature e scottature

Come capire l’entità dell’ustione

  • Ustioni di primo grado: la pelle appare rossa e potrebbe essere gonfia o dolorosa. Generalmente non richiede cure mediche.
  • Ustioni di secondo grado: la pelle appare rossa, con vesciche e gonfia. Potrebbe richiedere assistenza medica.
  • Bruciore di terzo grado: la pelle appare visibilmente carbonizzata e potrebbe essere bianca. Di solito è molto doloroso. E’ DA CONSIDERARSI UN’EMERGENZA MEDICA

Trattamento di primo soccorso di base per ustioni di 1 ° grado e alcune ustioni di 2 ° grado:

  • Immergere immediatamente l’area bruciata in acqua fredda fino a quando il dolore non si ferma.
  • Se l’area interessata è ampia, coprire con panni bagnati freschi.
  • Non rompere le vesciche se sono presenti.
  • Se il dolore persiste ma non è necessaria assistenza medica, applicare una crema o un gel di pronto soccorso e coprire con una medicazione sterile.
  • Se è necessaria assistenza medica, non applicare alcuna crema, coprire semplicemente con una medicazione asciutta e sterile e consultare immediatamente un medico.

Trattamento di base di primo soccorso per ustioni di 3 ° grado e alcune ustioni di 2 ° grado:

  • CHIAMARE 118
  • Ustioni di terzo grado DEVONO RICEVERE IMMEDIATAMENTE L’ATTENZIONE MEDICA!
  • NON tentare di rimuovere gli indumenti attaccati all’area bruciata.
  • Coprire con una medicazione sterile o un panno pulito. NON applicare creme o gel.

Ustioni chimiche

  • Lavare l’area interessata con acqua corrente fredda per almeno 15 minuti.
  • Rimuovere tutti gli indumenti e tutti gli oggetti che sono stati contaminati.
  • Monitorare la vittima per shock e cercare assistenza medica velocemente.
  • Se negli occhi brucia sostanze chimiche, sciacquare continuamente con acqua e consultare immediatamente un medico.

significato-simboli-rischio-chimico

Attenzione a questi simboli! Metti tutti i prodotti che presentano questi simboli sono tossici e vanno tenuti sotto controllo. Risciacqua abbondantemente dopo l’uso.

Insolazione e colpo di calore

  • Evitare qualsiasi ulteriore esposizione alla luce del sole diretta.
  • Bevi molta acqua per prevenire la disidratazione.
  • Non applicare acqua fredda o ghiaccio su gravi ustioni.
  • Utilizzare rimedi da banco per rimuovere il disagio.
  • Se l’ustione è grave e si sviluppano vesciche, consultare un medico.

Come agire su una persona incosciente

  • Non lasciare mai una vittima incosciente da sola, chiama subito il 118
  • Valutare lo stato di consapevolezza della vittima chiedendo se sono OK.
  • Controlla le vie aeree, la respirazione e la circolazione della vittima (ABC).
  • Se l’ABC della vittima non è presente, eseguire la RCP (respirazione cardiopolmonare, utilizzando anche le maschere che trovate nel vostro kit di pronto soccorso.
    IMPORTANTE: solo una persona addestrata e qualificata deve amministrare la RCP.
  • Se sono presenti tutti i segnali di base (ABC) e non si sospetta una lesione spinale, posizionare la vittima su un fianco con il mento rivolto verso terra per consentire il drenaggio delle secrezioni.
  • Copri la vittima con una coperta per tenerla al caldo e prevenire gli shock. Se la vittima comunica sensazione di calore, rimuovere la coperta.

Come pulire e fasciatura una ferita

  • Lavarsi le mani e pulire l’area lesa con acqua e sapone puliti, quindi asciugare.
  • Applicare un unguento antibiotico sulla ferita minore e coprire con una garza sterile o una benda leggermente più grande della ferita reale.
    (come effettuare bendaggi e fasciature su cani e gatti)

bendaggio fasciatura con kit pronto soccorrso

Pulire e fasciare una ferita è una parte fondamentale del primo soccorso

pulire e fasciare uan ferita rappresenta una parte fondamentale.

Cosa fare in caso di soffocamento

  • Chiedi alla vittima “Stai bene?”
  • Non interferire o dare il primo soccorso se la vittima può parlare, respirare o tossire.
  • Se la vittima non riesce a parlare, respirare o tossire, chiedi a qualcuno di chiamare il 911 e quindi eseguire la manovra di Heimlich (spinta addominale).
  • Come eseguire la manovra di Heimlich: posizionati dietro la vittima con le braccia attorno allo stomaco della vittima. Posiziona la parte del pollice del pugno sopra l’ombelico della vittima e sotto l’estremità inferiore dello sterno. Afferra il pugno con la mano libera e tira il pugno verso l’alto e verso l’interno, rapidamente e con fermezza. Continuare con le spinte fino a quando l’oggetto non viene rimosso o le vie aeree sono libere.

manovra-di-heimlich-pronto-soccorso

eseguire con decisione la manovrad i hemlich per disostruire le vie respiratorie

Cosa fare in caso di soffocamento di bambini piccoli

  • Posiziona il bambino a faccia in giù sull’avambraccio sostenendo la testa e il collo con la mano. Appoggia la mano sul ginocchio con la testa del bambino più bassa del suo corpo.
  • Con il tallone della mano fai quattro colpi tra le scapole del bambino.
  • Capovolgi il bambino, posiziona due dita al centro del torace del bambino (appena sotto i capezzoli) ed esegui fino a cinque spinte al petto.
  • Ripetere fino a quando l’ostruzione è chiara.
  • consultare un medico dopo qualsiasi episodio di soffocamento, poiché possono insorgere complicazioni.

Cosa fare in caso di avvelenamento

  • Chiama il tuo Centro antiveleni locale o il 118 per assistenza medica immediata.
  • Fatti guidare sempre da un medico o da un professionista
  • non somministrare mai nulla per via orale, fino a quando non si è consultato un medico.
  • Se il veleno è sulla pelle, sciacquare la pelle con acqua per 15 minuti, quindi lavare e risciacquare con acqua e sapone.
  • Se il veleno è negli occhi, sciacquare con acqua tiepida per 15 minuti. Gli adulti possono stare sotto la doccia con gli occhi aperti. 
  • Consultare sempre medici professionisti dopo che si sono verificate lesioni agli occhi.

Cosa fare in caso di puntura d’ape o di insetti

  • Se possibile, rimuovere il pungiglione con una pinzetta, oppure in assenza, raschiare delicatamente con un bordo smussato (ad es. Carta di credito).
  • Pulisci la ferita e applica l’impacco freddo per ridurre il gonfiore.
  • Rimuovere indumenti stretti dalle aree vicino al morso in caso di gonfiore.
  • Fai attenzione ai segni di shock o reazioni allergiche. I segni includono gonfiore o prurito nel sito della ferita, vertigini, nausea o difficoltà respiratorie. Consultare immediatamente un medico se si verifica uno di questi segni.
  • Continuare a monitorare la vittima per shock fino all’arrivo di assistenza medica.
  • Controlla le vie aeree, la respirazione e la circolazione delle vittime (ABC).
  • Se l’ ABC è  compromesso, chiamare il 118 e iniziare la RCP. (rianimazione cardio-polmonare)
    IMPORTANTE: solo una persona addestrata e qualificata deve amministrare la RCP.

punture da insetto - pronto soccorso

Ecco quali sono (alcuni) insetti che possono pungere l’uomo provocando delle complicazioni

Cosa fare in caso di morso di animale:

  • Controlla eventuali sanguinamenti applicando una pressione diretta o con elevazione. Per evitare il rischio di infezione, non chiudere la ferita.
  • Sciacquare a fondo il morso, tenendolo sotto l’acqua corrente. Detergere con acqua e sapone e tenerlo nuovamente sott’acqua per cinque minuti.
  • non applicare pomate o medicine sulla ferita. Coprire con benda sterile asciutta o garza.
  • consultare immediatamente un medico.
  • nota: segnalare i morsi di animali e umani alla polizia locale e / o alle autorità sanitarie
Condividi l'articolo su:

Iscrivi e tieni sotto controllo lo stato di salute del tuo animale.

Gestire la salute del tuo animale non dovrebbe essere compliato

L’obiettivo è fornirti un valido strumento così da poter mantenere alta la qualità della vita del tuo migliore amico.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *