Leptospirosi: cosa fare

da | Apr 17, 2020 | Cane, Gatto, Malattie | 0 commenti

Generic selectors
Frase esatta
Cerca nei titoli
Cerca nel contentuto
Cerca negli articoli
Cerca nelle pagine
Filtra per categoria
Alimentazione
Cane
Comportamentale
Dermatite
Disabilità
Gatto
Life Style
Malattie
Marketing per Veterinari
Pronto Soccorso
Uncategorized

Che cosa è la leptospirosi

La leptospirosi è una malattia infettiva acuta sistemica che può colpire sia l’uomo e gli animali. Tutti gli animali possono potenzialmente essere infettati dalla Leptospirosi. Diagnosi di leptospirosi negli animali domestici erano più rare mentre ad oggi i casi di leptospirosi negli animali domestici sono più frequenti. Responsabili della leptospirosi sono i batteri spiraliformi della specie Leptospira. La leptospirosi è una zoonosi, ossia una malattia trasmissibile all’uomo dall’animale.

Leptospirosi: come si trasmette

I batteri spiraliformi che provocano la Leptospirosi si diffondono tramite le urine di animali infetti, che possono contaminare nell’acqua o il suolo e persistere per settimane o mesi. L’uomo e gli animali possono essere infettati dal contatto con questa urina contaminata (o altri fluidi corporei, eccetto la saliva). I batteri possono entrare nel corpo attraverso la pelle o le mucose (occhi, naso o bocca), specialmente se l’integrità della pelle è compromessa da un taglio o da un graffio. Anche bere da fonti d’acqua contaminata può veicolare l’infezione. Gli animali selvatici e domestici infetti possono continuare a espellere i batteri nell’ambiente continuamente o ogni tanto per alcuni mesi fino a diversi anni.

Se il tuo animale domestico è stato infettato, molto probabilmente nella sua quotidianità è entrato a contatto con animali infetti oppure è rimasto esposto all’infezione in un ambiente contaminato. Il tuo animale domestico potrebbe aver bevuto, nuotato o camminato in acque contaminate. Se il tuo animale ha la possibilità di scorrazzare in campagna potrebbe contrarre la malattia dalla fauna selvatica infetta da leptospirosi.

Leptospirosi quando si manifesta: sintomi comuni

I sintomi clinici della leptospirosi spesso variano e non sono specifici. A volte gli animali domestici non hanno alcun sintomo. Tra le possibili sintomatologie della Leptospirosi il vostro animale animale domestico potrebbe mostrare sintomi di: febbre; vomito; diarrea; inappetenza; debolezza; depressione; dolori muscolari; dolore addominale. Se noti uno di questi sintomi nel tuo animale domestico e pensi che possa essere entrato a contatto con dei batteri della Leptospira, contatta immediatamente il tuo veterinario per fare degli accertamenti. Gli animali più giovani sono più soggetti degli anziani a contrarre la malattia. Il tuo veterinario potrà eseguire un test specifico per accertarsi che il tuo animale abbia o meno la malattia.

batteri-della-leptospira

Coltura batterica.

Come curare la Leptospirosi

Se i test confermano la presenza di Leptospira nel tuo animale, bisognerà prendere delle precauzioni per evitare ulteriori contagi e per prendersi cura del tuo animale. Le normali attività quotidiane con il tuo animale domestico non ti mettono ad alto rischio di infezione da leptospirosi. Tuttavia è importante evitare un contatto diretto o indiretto con l’urina, il sangue e tessuti dell’animale durante lo sviluppo dell’infezione. Fare assistenza al parto da parte di animali infetti; se dovessi trovarti in questa situazione contatta immediatamente il tuo veterinario per ricevere assistenza qualificata.

Se hai avuto questi tipi di contatti con un animale infetto, informa immediatamente il tuo medico. Se i sintomi più comuni, come febbre, dolori muscolari e mal di testa, si verificano entro 3 settimane dopo un’esposizione ad alto rischio, contatta il tuo medico per poter eseguire degli accertamenti. La leptospirosi è curabile con la somministrazione di antibiotici. Se l’infezione viene diagnosticata per tempo, l’animale potrà ricevere i trattamenti adeguati e ridurre al minimo i danni causati dall’infezione del batterio. In alcuni casi possono diventare necessari altri metodi di trattamento, come la dialisi e una terapia reidratante.

Il tempo di incubazione della malattia è di solito da 5 a 14 giorni o fino a 30 giorni o più, ma in alcuni casi i primi sintomi possono già comparire dopo alcuni giorni.

cani-rischio-contagio-da-leptospirosi

La vita in campagna può lasciare i tuoi animali esposti al contagio, presta attenzione.

Leptospirosi: cosa fare per prevenire la malattia

Per aiutare a prevenire l’infezione da Leptospirosi, è importante tenere sotto controllo la popolazione di roditori (ratti, topi o altri animali nocivi). I roditori possono infatti facilmente veicolare i batteri che causano questa malattia.

Assicurati che il tuo animale domestico sia vaccinato contro la leptospirosi. Il vaccino non fornisce una protezione del 100%; questo perché ci sono molti ceppi di leptospire (i batteri che causano la leptospirosi) e il vaccino non fornisce immunità contro tutti i ceppi. È importante che il tuo animale domestico venga nuovamente vaccinato se il vostro veterinario lo riterrà necessario per tenerlo al sicuro da altri ceppi di Leptospire presenti nel territorio.

I proprietari di animali domestici dovrebbero anche adottare misure sanitarie per impedire a se stessi e agli altri di contrarre la malattia. La principale modalità di trasmissione della leptospirosi dagli animali domestici all’uomo è attraverso il contatto diretto o indiretto con tessuti, organi o urine contaminati.

In alcuni casi, la presenza di leptospire nelle urine può persistere fino a 3 mesi dopo l’infezione a causa di inadeguata o mancanza totale di trattamento. Rivolgersi sempre al proprio veterinario e al proprio medico in caso di dubbi su una possibile esposizione a un animale infetto.

Inoltre, assicurarsi di seguire le linee guida di prevenzione riportate qui sotto:

  • Non maneggiare né entrare in contatto con urina, sangue o tessuti dell’animale infetto prima che abbia ricevuto un trattamento adeguato, se il contatto è inevitabile lavate e igienizzate adeguatamente le mani dopo essere entrati a contatto con una fonte potenzialmente infetta.
  • Se è necessario il contatto con tessuti animali o urine, assicurativi di indossare indumenti protettivi, come guanti e stivali, soprattutto se per motivi di lavoro .
  • Se si stanno pulendo superfici che potrebbero essere contaminate o avere urina da un animale domestico infetto, utilizzare una soluzione detergente antibatterica o una soluzione in proporzione 1/10 di candeggina in acqua.

In conclusione

Se sospetti che il tuo animale domestico possa essere stato infettato da Leptospire, contatta il tuo veterinario per i dovuti accertamenti. Nel caso il vostro animale risulti positivo seguite le indicazioni del vostro veterinario per il trattamento della malattia, tempestività e accuratezza risulteranno determinanti per la cura del vostro animale.

Condividi l'articolo su:

Iscrivi e tieni sotto controllo lo stato di salute del tuo animale.

Gestire la salute del tuo animale non dovrebbe essere compliato

L’obiettivo è fornirti un valido strumento così da poter mantenere alta la qualità della vita del tuo migliore amico.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *