Quando andare dal veterinario

da | Set 28, 2020 | Cane, Gatto | 0 commenti

Generic selectors
Frase esatta
Cerca nei titoli
Cerca nel contentuto
Cerca negli articoli
Cerca nelle pagine
Filtra per categoria
Alimentazione
Cane
Comportamentale
Dermatite
Disabilità
Gatto
Life Style
Malattie
Marketing per Veterinari
Pronto Soccorso
Uncategorized

L’ambulatorio o la clinica veterinaria dovrebbero essere il tuo primo punto di riferimento in caso di domande o dubbi sul benessere o sulla salute del tuo animale domestico e, spesso, potrai ricevere consigli anche per telefono o in caso di urgenza e necessità andare direttamente dal veterinario per una visita.

Molte condizioni minori che possono colpire cani e gatti si risolveranno entro un paio di giorni, come un vomito o mal di stomaco. Tuttavia, può essere difficile sapere quando il tuo animale ha effettivamente bisogno di essere visto e ricevere una diagnosi professionale, e quando è più saggio monitorare il problema e vedere come si sviluppano le cose. Questo per dire che il veterinario è sicuramente il tuo amico più fedele per occuparsi della salute del tuo animale. Se hai appena preso un cucciolo o un animale da poco prova a ricercare un veterinario nella tua zona, così da poter instaurare subito un rapporto e poterlo chiamare in casi di necessità.

Tossine e veleni

Prendi familiarità con i vari prodotti e alimenti che possono essere tossici per cani e gatti e assicurati di fare il possibile per tenere lontano il tuo animale domestico. Se sospetti che il tuo animale abbia mangiato anche una piccola quantità di qualcosa che è noto per essere tossico, portalo immediatamente dal veterinario, anche se sembra che stia bene.

Attacchi e convulsioni

Se il tuo gatto o cane subisce qualsiasi tipo di attacco epilettico, convulsioni o attacco per la prima volta, anche se di breve durata, richiederà ulteriori indagini e il tuo animale dovrebbe essere portato immediatamente dal veterinario.

Difficoltà respiratorie

Se il tuo animale ha un piccolo raffreddore, andrà via da solo; di certo non è un’emergenza medica. Tuttavia, se il tuo animale ha problemi di respirazione, richiederà cure veterinarie immediate. Respirazione rumorosa, respiro troppo veloce, respiro affannoso, difficoltà a riprendere fiato o respirazione superficiale e scomoda richiedono tutti una visita veterinaria.

Corpi estranieri

Se il tuo gatto o cane ha ingoiato qualcosa che non avrebbe dovuto fare, questo potrebbe uscire dal sistema del tuo animale in modo naturale, ma se così non fosse è necessario un intervento urgente dal veterinario. Anche un forasacco che si intrufola nel condotto nasale o uditivo è un’emergenza medica e hai bisogno urgentemente del veterinario.

Qualunque cosa tagliente o appuntita comporta ancora un rischio elevato. Se il tuo animale domestico ha ingerito un corpo estraneo, chiama il veterinario per un consiglio e vedi cosa consigliano.

Incidenti

Se il tuo animale domestico è stato investito da un’auto, anche se è stato solo un colpo di striscio o ha solo preso una botta, ma il tuo animale sembra stare bene, dovresti sempre portarlo a fare un controllo, poiché potrebbero esserci lesioni interne non identificate. Allo stesso modo se il tuo animale cade da qualsiasi altezza, colpisce la testa, perde conoscenza per un certo periodo di tempo, sembra ferito o ha problemi di respirazione, il tuo veterinario dovrebbe essere il tuo primo punto di riferimento.

Se il tuo animale ha subito un danno o un colpo leggero e sembra illeso, di solito puoi monitorare la situazione a casa.

Grumi o protuberanze

Man mano che gli animali invecchiano, non è raro trovare grumi e protuberanze sul loro corpo. Cerca di non farti prendere dal panico. Molte di queste masse sono benigne e non sono motivo di preoccupazione. Tuttavia, non puoi saperlo con certezza finché non contatti il ​​tuo veterinario. Sebbene ci siano molte possibilità di cui non hai nulla di cui preoccuparti, non puoi escludere la possibilità che la protuberanza sia qualcosa di serio finché non parli con il tuo veterinario.

Alta temperatura

Gli animali non regolano la loro temperatura corporea come fanno gli umani, quindi è importante prestare attenzione ai di colpi di calore o segnali di un caldo eccessivo da parte dell’animale.

Questi sintomi includono l’ansimare nei gatti e l’ansimare eccessivamente nei cani. Altri segni includono gengive scure, secche o pallide, battito cardiaco più veloce del normale, febbre, respiro affannoso, disorientamento, vomito diarrea, difficoltà a stare in piedi o camminare, convulsioni, convulsioni con occhi infossati o vitrei. Se il tuo animale presenta uno di questi sintomi, raffreddalo con acqua fresca (non fredda) sulla testa, sul collo e sulle ascelle che sono le parti più calde dell’animale e contatta immediatamente il veterinario!

Vomito, diarrea e assenza di appetito

se ti trovi in una situazione di vomito, diarrea o mancanza di appetito che superano (mediamente) i 2/3 giorni è necessaria una visita di controllo dal veterinario. Solitamente vomito e diarrea possono durare 2 giorni senza essere considerati un’emergenza, cosi come l’assenza di appetito fino ad un massimo di 2-3 giorni.

Essendo la conseguenza di moltissime malattie o malesseri degli animali il vomito e la diarrea rappresentano sempre un campanello di allarme. Monitora la situazione nelle prime 24 ore e se la sitauzione non accenna a migliorare, chiama il tuo veterinario di fiducia.

Qui una breve ma riassuntiva lista di problemi che possono richiedere l’intervento del veterinario

  • Vomito o vomito improduttivo
  • Convulsioni
  • Problemi di respirazione
  • Tosse di nuova insorgenza
  • Letargia
  • Difficoltà a camminare
  • Incapacità di usare le zampe posteriori o di camminare
  • Membrane mucose pallide
  • Difficoltà ad urinare o minzioni non produttive
  • Difficoltà a defecare
  • Sangue nelle urine
  • Sangue nel vomito
  • Sangue nelle feci
  • Ferite aperte come lacerazioni
  • Vomito e diarrea
  • Disorientamento o altri cambiamenti nella consapevolezza mentale
  • Dolore
  • Zoppia o difficoltà a camminare
  • Febbre
  • Orticaria o gonfiore
  • Diminuzione dell’appetito o anoressia
  • Prurito eccessivo
Condividi l'articolo su:

Iscrivi e tieni sotto controllo lo stato di salute del tuo animale.

Gestire la salute del tuo animale non dovrebbe essere compliato

L’obiettivo è fornirti un valido strumento così da poter mantenere alta la qualità della vita del tuo migliore amico.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *