Come Prevenire e Rimediare all’ Annegamento

da | Dic 5, 2018 | Pronto Soccorso | 0 commenti

Generic selectors
Frase esatta
Cerca nei titoli
Cerca nel contentuto
Cerca negli articoli
Cerca nelle pagine
Filtra per categoria
Alimentazione
Cane
Comportamentale
Dermatite
Disabilità
Gatto
Life Style
Malattie
Marketing per Veterinari
Pronto Soccorso
Uncategorized

Sia il cane che il gatto sanno nuotare in maniera istintiva, ma può accadere che subiscano dei traumi che rendano loro impossibile il nuoto, che avvenga un eccessivo inalamento d’acqua o che abbia difficoltà a tornare a riva.

In questi casi bisogna:

  1. Portarlo immediatamente fuori dall’acqua;
  2. Eliminare l’acqua ed i detriti dalla bocca:

In caso di gatto o cane di taglia piccola, metterlo a testa in giù, sollevandolo per gli arti posteriori, e comprimere con una mano il torace per 2-3 secondi più volte, per facilitare il defluire dei liquidi;

Per un animale di grossa taglia, distenderlo su un fianco, tenere la testa più in basso del corpo e  praticare lo stesso tipo di massaggio utilizzando entrambe le mani.

3- La respirazione è ripresa quando si notano colpi di tosse e movimenti respiratori.
In caso contrario occorrerà praticare respirazione artificiale in attesa dell’intervento del veterinario.

4- Avvolgerlo in una coperta e portarlo dal veterinario più vicino per una valutazione generale del nostro amico a quattro zampe, anche se sembrerà ripreso dall’incidente.

Condividi l'articolo su:

Iscrivi e tieni sotto controllo lo stato di salute del tuo animale.

Gestire la salute del tuo animale non dovrebbe essere compliato

L’obiettivo è fornirti un valido strumento così da poter mantenere alta la qualità della vita del tuo migliore amico.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *