Come vedono i cani: caratteristiche della vista e spettro colori

da | Gen 4, 2022 | Cane | 0 commenti

Generic selectors
Frase esatta
Cerca nei titoli
Cerca nel contentuto
Cerca negli articoli
Cerca nelle pagine
Filtra per categoria
Alimentazione
Cane
Comportamentale
Dermatite
Disabilità
Gatto
Life Style
Malattie
Marketing per Veterinari
Pronto Soccorso
Uncategorized

Come vedono i cani è uno dei grandi interrogativi che ogni padrone ha. Se hai un amico a quattro zampe, ti sarà sicuramente capitato di chiederti che genere di vista ha un cane. Vede in bianco e nero o a colori? Le forme sono percepite come le nostre?

La posizione degli occhi influisce in qualche modo? In questa guida approfondiremo tutto sulla vista del cane e ti suggeriremo anche dei rimedi naturali per prendertene cura.

Risponderemo alle tue domande su come pulire i suoi occhi e su come ti vede. Se il tuo animale domestico ha problemi di vista, però, è importante che tu ti rivolga subito ad un veterinario per un consulto; da Doctor Vet ti offriamo in aggiunta una cartella clinica aggiornata e gratuita con tutta la storia clinica del tuo cane (o gatto).

Come vedono i cani?

Cani e gatti hanno una vista unica: un modo di vedere la vita e gli altri esseri viventi completamente diverso. Molti sono soliti affermare – sbagliando – che i cani vedono in bianco e nero. Non è così: i cani vedono a colori ma con un’intensità percepita inferiore rispetto all’uomo che gli permette di distinguere molto meglio da lontano che da vicino. Con un’unica eccezione: appena nati sono ciechi. Questo li rende completamente dipendenti dalla mamma fino a 3 settimane di vita, ma bisognerà comunque aspettare 3 mesi perché possano vedere correttamente ogni cosa. Essere un padrone responsabile vuol dire sì avere il quadro della situazione dei sintomi delle malattie che potrebbero prendere, ma anche interrogarsi su come ci percepiscono e come entrano in contatto con il mondo. Scopriamo di più sulla vista del nostro amico a quattro zampe.

Vista Binoculare del cane: di cosa si tratta?

Il campo visivo di un essere umano è di circa 90 gradi temporalmente, 70 gradi inferiormente e 60 gradi superiormente. Il campo visivo di un cane è di 240 gradi: molto più ampio del nostro; ciò è reso possibile grazie alla vista binoculare.

angolo di visione del cane - come vedono i cani

Il campo visivo del cane molto più ampio rispetto al campo visivo dell’uomo.

Hai mai notato che gli occhi del cane hanno una posizione diversa rispetto a quelli dell’uomo? Questo ne influenza l’ampiezza del campo visivo e la visione periferica. Attenzione, però, perché questo non sempre gli permette di vedere meglio dell’uomo: per vedere bene un oggetto hanno bisogno che sia ad almeno 50 centimetri dal loro muso, a noi ne bastano 15.

I cani vedono molto bene da lontano, soprattutto se si tratta di oggetti in movimento; ecco perché se chiami il tuo cane da lontano e muovendoti, gli fai un segno, lui ti vedrà subito, correndoti incontro. A dimostrazione di quanto detto, i cani, al contrario dei gatti, sono molto sensibili al movimento: hanno riflessi sviluppati e, rispetto a noi, vedono meglio anche di notte. Le differenze non sono finite.

Vista del cane e vista dell’uomo: lo spettro dei colori

Le differenze tra come vedono i cani e come vede l’uomo sono tantissime e dipendono tutte dall’anatomia. La retina dell’uomo è formata da due cellule: i bastoncelli, il cui scopo è rilevare luce e movimento e i coni che servono per differenziare i colori e vederli brillanti. Ogni occhio di ogni essere umano ha tre tipi di cono che gli occorrono per indentificare rosso, verde e blu. I cani ne hanno solo due. Questo determina una visione dicromatica.

Mentre l’uomo vede quindi tutta la gamma di colori, il cane vede bene solo il giallo e il blu. Se stai giocando con il tuo amico in un prato meglio lanciargli una pallina gialla, al posto di una arancione, perché quest’ultima farebbe fatica a vederla.

lo spettro di colori del cane - come vede un cane

I colori dei giocattoli sono percepiti in maniera diversa dagli occhi del cane.

Secondo numerosi studi scientifici la vista dei cani alterna grigio, giallo e blu con combinazioni diverse elaborandone le lunghezze d’onda. Ti è mai capitato di lanciare una pallina da tennis al tuo cane? Ti sarai accorto che la sola vista lo rende molto eccitato: questo perché rispetto al resto, la vedono molto brillante e quando è in movimento sembra quasi “illuminarsi”… soprattutto rispetto al prato che viene percepito come grigio.

spettro di colori uomo e cane

I due spettri a confronto: i colori percepiti dal cane e dall’uomo.

In buona sostanza la vista dei cani ha effetti molto simili a chi è affetto da daltonismo al rosso-verde. Questo sembrerebbe dimostrato da uno studio, proprio italiano, in cui un team di esperti ha sottoposto ad un gruppo di cani il test di Ishihara – usato per i soggetti daltonici – mostrandogli una serie di bersagli colorati (gatti in movimento in varie tonalità di colore) e dal loro comportamento è venuto fuori che vedevano le forme ma non riuscivano a distinguere le varie tonalità di verde e di rosso.

Come vedono i cani: le differenze con la vista dell’uomo

Riassumendo, ecco quali sono le differenze tra come vede il cane e come vede l’uomo:

  • I cani hanno una vista dicromatica: vedono bene solo il blu e il giallo;
  • Gli uomini vedono bene da vicino e male da lontano: i cani al contrario;
  • I cani sono molto sensibili al movimento;
  • Il campo visivo dell’uomo e ampio meno della metà di quello del cane;
  • La struttura oculare e la posizione è diversa tra uomo e cane e questo ne determina tutte le differenze di cui abbiamo parlato insieme.

Conoscere le differenze tra la vista del cane e la vista dell’uomo è importante soprattutto in fase di addestramento: per capire quali colori attirano maggiormente la sua attenzione, quali lo eccitano maggiormente e infine, quali, potrebbe avere difficoltà a distinguere.

come vede un cane

Ecco la differenza di colori percepita dal cane: rosso e arancione non vengono distinti.

Come prendersi cura della vista del cane

cani possono essere colpiti da molte malattie e disturbi degli occhi come cataratte, secchezza oculare o glaucomi: gli occhi sono uno dei sensi più importanti per i nostri animali domestici. Bisogna sapersene prendere cura e all’insorgere dei primi sintomi, contattare un veterinario.

Ecco qualche consiglio per la corretta pulizia degli occhi del cane:

  • Usa due garze, una per ogni occhio, imbevute di soluzione oculare sterile o di soluzione fisiologica sterile confezionata in monodose;
  • Evita il cotone o la carta igienica che lasciano pelucchi che irritano l’occhio del cane; in commercio puoi trovare anche salviette oftalmiche, vanno bene anche quelle;
  • Tampona delicatamente l’occhio dall’interno facendo attenzione a non strofinare, e prendendosi particolarmente cura dell’angolo interno dell’occhio dove si accumulano le secrezioni.

Se noti che l’occhio è particolarmente irritato, se vedi del pus o il tuo amico a quattro zampe si tocca frequentemente l’occhio con la zampa, contatta subito il veterinario.

FAQ E DOMANDE FREQUENTI

I cani vedono in bianco e nero?

No, i cani vedono a colori come noi però in modo meno intenso. La loro vista è composta da variazioni di grigio, giallo e blu.

I cani vedono i loro padroni?

Sì, i cani vedono padroni e oggetti. Hanno uno spettro di 240 gradi e una buona percezione del movimento.

I cani vedono di notte?

I cani vedono meglio con il buio e da lontano; hanno qualche difficoltà da vicino perché nascono come animali predatori.

Come ci vedono a noi i cani?

I cani ci vedono come siamo ma con colori più spenti; essenzialmente ci guardano sempre con gli occhi dell’amore, ecco perché è importante prendersene cura e amarli ogni giorno.

Come si puliscono gli occhi dei cani?

Gli occhi dei cani vanno puliti attentamente con garze e non con batuffoli di cotone; con sostanze specifiche per gli occhi (dette oftalmiche) e non con l’acqua; passando delicatamente la garza, senza strofinare.

Condividi l'articolo su:

CARTELlA CLINICA VETERINARIA

TIENI SOTTO COTROLLO LO STATO DI SALUTE DEL TUO ANIMALE CON  CON DOCTORVET. Ecco come funziona.

Una cartella clinica veterinaria facile da usare. Usala per monitorare lo stato di salute e mantenere alta la qualità della vita del tuo migliore amico.

doctor vet cartella clinica veterinaria

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *