Emergenze comuni nei gattini cuccioli

da | Ago 11, 2020 | Gatto, Malattie | 0 commenti

Generic selectors
Frase esatta
Cerca nei titoli
Cerca nel contentuto
Cerca negli articoli
Cerca nelle pagine
Filtra per categoria
Alimentazione
Cane
Comportamentale
Dermatite
Disabilità
Gatto
Life Style
Malattie
Marketing per Veterinari
Pronto Soccorso
Uncategorized

E’ spaventoso vedere il proprio gattino soffrire, soprattutto se si ha il dubbio che la situazione possa essere un’emergenza o se non si sa definire se si tratta di un problema blando. In caso di dubbi, bisogna contattare sempre il veterinario o il più vicino ospedale per animali. Al fine di essere preparati e per non farsi prendere dal panico, illustreremo alcune delle emergenze più comuni tra i gattini che si trovano ricoverati presso gli ospedali veterinari.

Respirazione difficoltosa

Se il gattino ha difficoltà a respirare, bisogna cercare immediatamente cure veterinarie. In genere, ciò significa che i polmoni o le vie respiratorie sono compromessi. Molte cose possono causare difficoltà a respirare in un gattino. La malattia infettiva è una possibilità.

Alcune malattie possono causare la polmonite. Sono anche possibili oggetti estranei bloccati nella gola o nella trachea ostruendo in tutto o in parte il canale respiratorio. Il danno ai polmoni causato da un trauma è un’altra potenziale causa. Le reazioni allergiche, l’insufficienza cardiaca congenita e l’ingestione di sostanze tossiche sono ulteriori potenziali cause di difficoltà respiratoria.

Qualsiasi difficoltà respiratoria deve essere considerata un problema serio, che richiede una valutazione immediata da parte di un veterinario. Spesso sono necessarie radiografie per valutare i polmoni e le vie respiratorie.

Tosse e soffocamento

Il soffocamento può essere causato banalmente dal cibo o da un oggetto estraneo e può non sembrare pericoloso ad un proprietario inesperto. Eseguire la manovra di Heimlich per aiutare ad espellere il corpo estraneo che ostruisce le vie respiratorie del nostro animale.

Invece, può rivelarsi un problema serio, anche se i sintomi si risolvono in pochi secondi. Più a lungo l’organismo del gatto è privo di ossigeno, maggiori sono le possibilità di danni permanenti ai polmoni e al cervello. Il liquido tende ad accumularsi nei polmoni quando l’animale non è in grado di respirare correttamente.

La mancanza di una corretta ossigenazione o l’accumulo di liquido all’interno dei polmoni possono essere, quindi, una pericolosa conseguenza del soffocamento.

La tosse è un generico sintomo di diverse cause possibili tra cui virus, batteri, polmonite fungina, bronchite allergica o persino malattie cardiache congenite. Le infezioni delle vie respiratorie superiori sono una delle cause più comuni di tosse nei gattini e, nella maggior parte dei casi, si manifestano con starnuti, occhi che lacrimano e naso che cola.
Qualsiasi compromissione delle capacità respiratorie dell’animale domestico deve essere valutata da un veterinario il prima possibile

Vomito e diarrea

Indipendentemente dal fatto che vomito e diarrea siano causati da infezioni parassitarie, bruschi cambiamenti della dieta abituale, esposizione a sostanze tossiche o da un qualsiasi altro fattore, comportano sempre il rischio di una rapida disidratazione per l’animale, soprattutto quando persistono per più di qualche ora o sono gravi.

Episodi lievi e di breve durata non costituiscono un’emergenza veterinaria ma bisogna monitorare attentamente il comportamento del gatto nei giorni successivi al primo episodio. Il gattino può rapidamente disidratarsi con questi sintomi. A seconda della causa sottostante, i sintomi possono peggiorare drasticamente nel giro di poche ore.

Trauma

Combattere con un altro animale, cadere da un’altezza considerevole, essere investito da un veicolo e altri incidenti sono eventi che provocano spesso un trauma che può manifestarsi con shock, ossa rotte, lacerazioni e altre ferite esterne, sanguinamento interno, lesioni interne e dolore. Potrebbe diventare pericoloso per il gattino.

Se il cucciolo è sottoposto ad un qualsiasi tipo di trauma, dovrebbe essere esaminato dal veterinario anche se inizialmente sembra incolume. Le complicazioni da trauma non sono rare e un intervento precoce darà al gattino le migliori possibilità di guarire con successo.

Emorragia

Se il gattino sanguina, bisogna recarsi con urgenza dal veterinario. La perdita di sangue può portare a shock e può diventare pericolosa per la sua vita. Certo, se l’emorragia è lieve e spiegabile, come il sanguinamento da un’unghia del piede che è stata tagliata troppo corta, c’è poco pericolo.

Ingestione di sostanze tossiche

Esistono molte sostanze che possono essere tossiche per i gattini. Tra le più pericolose ci sono le piante conosciute come vero giglio e la pianta di aloe vera.

Bisogna sempre tenere presente che il gatto non deve entrare in contatto con soluzioni detergenti e pesticidi. Prodotti chimici per la pulizia, farmaci (sia da prescrizione che da banco), prodotti da giardino (fertilizzanti, piante, bulbi), cioccolato, rodenticidi e insetticidi sono altre potenziali sostanze tossiche.

Anche l‘antigelo è un’altra potenziale sostanza tossica che può essere mortale. In caso di dubbi sulla tossicità di una sostanza, contattare il veterinario per un consiglio.

Ingestione corpi estranei

I gattini sono curiosi e giocosi per natura. Qualsiasi corpo estraneo che viene ingerito può diventare problematico, causando problemi gastrointestinali come ostruzioni o perforazioni dell’intestino o restando bloccato in gola o nella trachea, causando difficoltà respiratorie e possibile soffocamento. Tra i tanti oggetti pericolosi, si citano i corpi estranei lineari che sono un problema particolarmente comune nei gatti. Questi possono includere spago, corda, nastro, filo da pesca e altri oggetti simili.

Reazioni Allergiche

I gattini possono sviluppare reazioni allergiche. Le cause di queste reazioni vanno dalla sensibilità al vaccino alle punture di insetti. Una reazione anafilattica è la forma più grave di reazione allergica. I sintomi dell’anafilassi comprendono vomito, diarrea, letargia , difficoltà respiratoria e collasso.

I gattini possono anche manifestare reazioni allergiche che includono gonfiore del viso, orticaria e prurito. È necessario prestare attenzione se si sospetta una reazione allergica nel proprio animale domestico.

Febbre – Alta temperatura corporea

La temperatura corporea del gattino può aumentare per vari motivi, tra cui infezione e colpo di calore.
Temperature superiori ai 40 gradi sono pericolose per il gattino e richiedono cure veterinarie immediate.

Dolore

Il dolore può verificarsi negli animali domestici per diversi motivi e può essere manifestato in vari modi. Continuare a camminare su e giù, agitazione, irrequietezza, respiro ansimante, battito cardiaco accelerato o persino aggressività sono tutti sintomi di possibile dolore.

Le lesioni causate da un trauma sono probabilmente la causa più comune di dolore nei gattini ma ci sono anche altre cause. Se si ritiene che il gattino abbia dolore, cercare subito un aiuto veterinario.

Condividi l'articolo su:

Iscrivi e tieni sotto controllo lo stato di salute del tuo animale.

Gestire la salute del tuo animale non dovrebbe essere compliato

L’obiettivo è fornirti un valido strumento così da poter mantenere alta la qualità della vita del tuo migliore amico.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *