Diarrea nel gatto: quando è grave e come fermarla?

da | Ott 9, 2019 | Gatto, Malattie | 0 commenti

Generic selectors
Frase esatta
Cerca nei titoli
Cerca nel contentuto
Cerca negli articoli
Cerca nelle pagine
Filtra per categoria
Alimentazione
Cane
Comportamentale
Dermatite
Gatto
Life Style
Malattie
Marketing per Veterinari
Pronto Soccorso

Malattie e condizioni del gatto

Uno dei problemi più comuni a cui si assiste in medicina veterinaria è il disturbo gastrointestinale che si manifesta con diarrea. A seconda dello stile di vita del gatto, potresti accorgerti più o meno tempestivamente di un cambiamento delle sue abitudini di toilette.

Inoltre, dato che i gatti sono molto esigenti nella toelettatura, potrebbero mancare i segni rivelatori della diarrea, soprattutto nelle prime fasi. Per questo motivo, le visite veterinarie di routine sono importanti.

Quali sono le cause della diarrea del gatto?

Ecco alcune delle cause più frequenti che comportano di feci molli e diarrea nel micio:

  • Parassiti: i parassiti possono sicuramente irritare il tratto gastrointestinale del micio, causando tutti i tipi di diarrea che coinvolgono le viscere piccole e/o grandi. E’ più frequente trovare un numero significativo di parassiti che causano la diarrea nei gattini più giovani;
  • Infezioni sia virali che batteriche: le infezioni possono causare anche la diarrea e si verificano più frequentemente nei gatti più giovani;
  • Alimentazione inappropriata o cambiamento di dieta: i gatti tendono ad essere più attenti a ciò che mangiano rispetto ai cani ma a volte ingeriscono cose inappropriate come erba, spago, ecc. Inoltre, anche un cambiamento intenzionale nella dieta e il passaggio da un cibo all’altro possono causare diarrea;
  • Stress: proprio come con le persone, lo stress/l’ansia/l’eccitazione possono causare disturbi gastrointestinali (in particolare, irritazione nella parte inferiore dell’intestino o colite);
  • Disturbi infiammatori primari: come nelle persone, i disturbi infiammatori intestinali possono causare la diarrea al gatto;
  • Malattie metaboliche: ci sono molti altri problemi che turbano la motilità o l’equilibrio del tratto gastrointestinale con conseguente diarrea, come ad esempio i disturbi del pancreas o del fegato e gli squilibri della tiroide,
  • Farmaci/sostanze tossiche: molti sanno che alcuni antibiotici possono alterare il tratto gastrointestinale ma anche altri farmaci e alcune sostanze tossiche possono causare diarrea;
  • Costipazione: la costipazione può sembrare un contro senso ma la si menziona perché i gatti più anziani sono inclini a sviluppare problemi di motilità del colon che portano alla costipazione. In questi casi, i gatti spesso riescono a far passare solo una piccola quantità di feci più liquide attorno all’ostruzione.

Come puoi fermare la diarrea del gatto?

Poiché ci sono tante potenziali cause di diarrea nei gatti, si dovrebbe verificare con il veterinario se si tratta di un evento regolare.

Ovviamente, alcune di queste cause richiedono una terapia specifica ma altre possono risolversi da sole con cure semplici e di supporto. In quest’ultimo caso, che cosa potrebbe consigliare il ​​veterinario di fare a casa?

  • Dare il pasto o digiuno?
    Per anni i veterinari hanno pensato che i disturbi gastrointestinali richiedessero un breve periodo di digiuno per far “riposare” le viscere. Questo è vero per il vomito ma al giorno d’oggi ci rendiamo conto che l’intestino del gatto ha bisogno di nutrimenti per auto-curarsi. Quindi evitare la somministrazione di cibo non sarà una pratica raccomandata.
  • Cosa dare da mangiare?
    Aumentare l’assunzione di fibre è un’opzione poiché sono considerate un ottimo “equalizzatore” (valido per la costipazione e anche per la diarrea). Tuttavia, è meglio procedere con più pasti più piccoli (diciamo 4 al giorno) che contengano qualcosa di facilmente digeribile. Ciò significa una dieta povera di grassi, principalmente, a base di carboidrati come patate, pasta o riso (con un po ‘di pollo), tacchino, ricotta a basso contenuto di grassi o yogurt. Alcuni gatti sono anche felici di mangiare alimenti a base di carne per bambini.

Quando è il momento di preoccuparsi della diarrea del gatto?

Prima di tutto, il proprietario conosce al meglio il gatto. Se c’è preoccupazione, non bisogna esitare a contattare il veterinario. Ricorda che il tuo veterinario è lì per consigliarti. Ma bisogna tenere presente che ci sono alcuni aspetti della diarrea che sono più allarmanti e alcune conseguenze che possono essere abbastanza preoccupanti.

Prima di tutto, bisogna sapere che un modo per classificare la diarrea è la distinzione tra diarrea dell’intestino tenue o dell’intestino crasso:

  • con la diarrea dell’intestino tenue è più probabile vedere grandi volumi di feci o diarrea acquosa, che possono portare rapidamente a una significativa disidratazione e a uno squilibrio elettrolitico;
  • la diarrea dell’intestino crasso coinvolge, invece, l’intestino inferiore o il colon e si vedrà un micio sotto sforzo e scomodo nel defecare, nonostante passino solo piccole quantità di feci molli/mucoidi talvolta sanguinolente.

Generalmente, se il tuo gatto ha delle feci piuttosto morbide ma è ancora felice, giocoso e mangia normalmente, probabilmente si può tranquillamente aspettare di vedere come sarà il prossimo movimento intestinale prima di compiere qualsiasi passo importante.

Alcuni segnali di allarme che dovrebbero preoccupare sono:

  • Perdita di appetito;
  • Letargia e/o depressione;
  • Dolore e/o disagio;
  • Sangue nelle feci (feci scure, nerastre o visibili, schiette, rosse);
  • Vomito associato;

Bisognerebbe intervenire tempestivamente anche se vi è un’alta probabilità che la salute del gatto venga rapidamente compromessa dalla diarrea in corso (cioè molto giovane, molto vecchio o che sta già combattendo qualche altro problema medico)

In questi casi, è necessario consultare il proprio veterinario. Anche se la causa ultima della diarrea non è nulla di grave, ottenere la diagnosi e iniziare la terapia sono passaggi importanti.

Se la diarrea è abbondante, è colpito l’intestino tenue: il gatto probabilmente trarrà beneficio da almeno un po’ di somministrazione supplementare di liquidi ed elettroliti e probabilmente da farmaci antidiarroici.

Con la diarrea dell’intestino crasso, il gatto potrebbe essere estremamente a disagio e il continuo sforzo non farà che peggiorare l’irritazione. In tal caso, il veterinario può somministrare farmaci per alleviare il disagio e far sentire meglio il micio più rapidamente.

Se ci sono domande o dubbi, si dovrebbe sempre recarsi in ambulatorio o chiamare il veterinario: è la migliore risorsa per garantire la salute e il benessere degli animali domestici.

CARTELLA CLINICA
VETERINARIA

Tenere sotto controllo la salute del tuo animale non dovrebbe essere complicato. 

Sii un padrone diligente e scarica l’app gratuitamente