La Gastroenterite nel Cane: Sintomi, Cura e Prevenzione

da | Gen 16, 2020 | Cane, Malattie | 0 commenti

Generic selectors
Frase esatta
Cerca nei titoli
Cerca nel contentuto
Cerca negli articoli
Cerca nelle pagine
Filtra per categoria
Alimentazione
Cane
Comportamentale
Dermatite
Gatto
Life Style
Malattie
Marketing per Veterinari
Pronto Soccorso

Gastroenterite cane:

Una panoramica sul problema e sul virus

La gastroenterite è un’irritazione dello stomaco e dell’intestino, nello specifico è un’infiammazione della membrana interna dell’intestino, irritata. L’irritazione provoca vomito e diarrea. Il principale problema collegato alla gastroenterite è la disidratazione. I cani più a rischio sono i cani non vaccinati oppure i cuccioli con meno di 30 giorni.

Le mucose dell’apparato digerente possono essere attaccate o alterate da agenti patogeni, infettivi e potenzialmente dannosi, ingeriti dal cane o trasmesse da altri cani infetti o punti da insetti vettori di questa patologia.

L’infiammazione alla mucosa gastrica può essere:

  • acuta
  • persistente
  • cronica

 

gastroenterite-acuta-cane

la gastroenterite è un’infiammazione dello stomaco. Affligge il cane perchè provoca vomito e diarrea

sintomi della Gastroenterite nei cani (Parvovirosi)

  • vomito
  • diarrea con feci molto liquide, dal colore giallo-grigio, con sangue
  • forte abbattimento
  • anoressia
  • disidratazione
  • febbre alta
  • leucopenia
  • sintomi neurologici
  • miocardite acuta (questo nei cuccioli nati da madri malate non vaccinate)
  • morte anche in soli due giorni, per CID (Coagulazione Intravasale Disseminata o per infezioni batteriche e parassitarie secondarie)

Cause della gastroenterite nel cane

Esistono diverse cause sottostanti alla gastroenterite: disturbi metabolici, indiscrezione alimentare (che consiste nell’ingerire cose inappropriate, come immondizia o feci di altri animali), malattie infiammatorie intestinali, parassiti, batteri, virus o allergie che possono causare vomito e diarrea.

Una delle principali cause di gastroenterite è il dare al proprio animale cibo condito, grasso e dannoso, cucinato per i propri pasti oppure quando si servono gli scarti della tavola.

Anche un’ostruzione nel tratto digestivo può innescare la patologia, causando infiammazioni o disturbi. La causa può essere ricondotta all’alimentazione sbagliata o a quell’oggetto masticato e mangiato come calzini o una decorazione natalizia ingerita per gioco.

gastroenterite nel cane

Alimentazione “spazzatura” provoca la gastroenterite. L’alimentazione sbagliata è la prima causa di gastroenterite del cane

Rischi e segnali di gastroenterite

Tutti i cani e i cuccioli sono a rischio di gastroenterite, che può causare vomito e diarrea in forma acuta, con conseguente disidratazione e squilibrio elettrolitico.
Se il vomito e la diarrea persistono, bisogna contattare immediatamente il veterinario.

  • Con il termine “enterite” solitamente si intendel’irritazione del intestino tenue del tratto intestinale. In questi casi il problema è riconducibili all’ingestione di liquidi contaminati.
  • Si parla di “gastroenterite emorragica” quando sono presenti segni di sangue nelle feci o nel vomito. Il problema in questo caso è riconducibile a cibi contaminati/avariati
  • La “gastroenterite virale” è quella più pericolosa, in un certo senso, in quanto attacca i cuccioli e i cani non vaccinati. E’ causata dal parvovirus canino, contro il quale solitamente si vaccina il cane. E’ un virale, molto contagioso e può portare alla morte. Cosi come il cimurro. Entrambe i virus sono molto pericolosi e richiedono interventi urgenti da parte di un medico veterinari

Sangue nelle feci del cane

Oltre al vomito e alla diarrea, il cane può sembrare svogliato o depresso e potrebbe esserci sangue nelle feci o nel vomito.

Gastroenterite nei cuccioli

I cuccioli sono i più esposti, in quanto per loro la gastroenterite può essere letale. In generale sono più sensibili e devono essere protetti per prevenire cure ed infezioni. Le vaccinazioni possono aiutare a combattere meglio la gastroenterite e prevenire il cimurro, in quanto è molto facile che nei primi quattro mesi di vita i cuccioli possano contrarre il virus. Per la parvovirosi canina può colpire fino ai sei mesi di età.

La velocità di diagnosticare un’ipotetica gastroenterite nei cuccioli gioca un ruolo fondamentale. Ricordiamo che la gastroenterite sopratutto in concomitanza con il cimurro può essere letale per i cuccioli. La vaccinazione e il veterinario sono le risposte per combattere l’emergenza.

Diagnosi e trattamento

Poiché ci sono tante cause di gastroenterite, bisogna fornire al veterinario una storia completa del cane, comprensiva delle risposte alle seguenti domande:

  • Quali sono i sintomi?
  • Ha viaggiato?
  • C’è stata esposizione ad altri cani?
  • Ha avuto accesso senza supervisione al cortile?
  • Durante le passeggiate è al guinzaglio?
  • Ci sono stati cambiamenti nel suo cibo abituale?
  • Ha ingerito oggetti estranei?
  • C’è stata Ingestione di immondizia o di cibo per le persone?

gastroenterite cura

E’ importante capire le cause della gastoenterite per curarla

Se il veterinario sospetta una gastroenterite, vorrà identificare la causa sottostante.
Per fare ciò, può raccomandare una combinazione dei seguenti test:

  • Test di laboratorio per valutare la funzionalità renale, epatica e pancreatica e i livelli di zucchero nel sangue;
  • Un emocromo completo per valutare infiammazione, infezione, anemia e altre condizioni correlate al sangue;
  • Test elettrolitici per accertare che il cane non sia né disidratato né affetto da uno squilibrio elettrolitico;
  • Raggi X dell’addome per valutare la presenza di materiale estraneo e/o di un’ostruzione del tratto gastrointestinale;
  • Ecografia del tratto digestivo e di altri importanti organi addominali;
  • Un’endoscopia per valutare il rivestimento dello stomaco e del tratto intestinale;
  • Test specifici per escludere le infezioni virali, come il parvovirus;
  • Test fecali per identificare se i parassiti delle feci possono essere la causa;
  • Prove fecali speciali, come colture e test di reazione a catena della polimerasi (PCR).

La gastroenterite provoca disidratazione nei cani

I cani con gastroenterite, indipendentemente dalla causa, sono spesso disidratati e, talvolta, devono ricevere liquidi per via sottocutanea o direttamente in una vena (per via endovenosa).

A seconda della gravità, il cane può essere ricoverato in ospedale per tenere sotto controllo la diarrea e il vomito.

Nei casi meno gravi, il veterinario può prescrivere farmaci e istruzioni su come prendersi cura dell’animale domestico a casa.

È molto importante seguire attentamente le istruzioni per il trattamento fornite dal proprio veterinario per ridurre la possibilità che la diarrea si ripeta.

parovirosi-canina-gastroenterite-cane

E’ importante monitorare le condizioni del cane

Prevenzione alla gastroenterite del cane

Alcuni dei modi migliori per preservare e proteggere la salute del cane sono

  • osservare ciò che mangia,
  • tenerlo libero da parassiti con soluzioni preventive mensili,
  • mantenere aggiornate le vaccinazioni,
  • inviare campioni fecali del cane al veterinario,
  • tenere il cane lontano dalla spazzatura e da altri oggetti non familiari, come il cibo delle persone,
  • limitare il contatto del cane con cani potenzialmente malati in luoghi pubblici, come il parco e le strutture di imbarco.

COSA NON FARE warning - caution - attention - doctorvet  ATTENZIONE

La vaccinazioni del cane, che include quella contro il CIMURRO è fondamentale.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CARTELLA CLINICA
VETERINARIA

Tenere sotto controllo la salute del tuo animale non dovrebbe essere complicato. 

Sii un padrone diligente e scarica l’app gratuitamente