La Gastroenterite nel Cane: Sintomi, Cura e Prevenzione

da | Gen 16, 2021 | Cane, Malattie | 22 commenti

Generic selectors
Frase esatta
Cerca nei titoli
Cerca nel contentuto
Cerca negli articoli
Cerca nelle pagine
Filtra per categoria
Alimentazione
Cane
Comportamentale
Dermatite
Disabilità
Gatto
Life Style
Malattie
Marketing per Veterinari
Pronto Soccorso
Uncategorized

Gastroenterite cane:

Una panoramica sul problema e sul virus della gastroenterite, anche chiamata parvovirosi canina

La gastroenterite è un’irritazione dello stomaco e dell’intestino, nello specifico è un’infiammazione della membrana interna dell’intestino, irritata. L’irritazione provoca vomito e diarrea.

Il principale problema collegato alla gastroenterite è la disidratazione. I cani più a rischio sono i cani non vaccinati (approfondisci perchè è importante vaccinare il cane) oppure i cuccioli con meno di 30 giorni. Le mucose dell’apparato digerente possono essere attaccate o alterate da agenti patogeni, infettivi e potenzialmente dannosi, ingeriti dal cane o trasmesse da altri cani infetti o punti da insetti vettori di questa patologia. Il periodo di incubazione, solitamente, è di circa 10 giorni.

L’infiammazione alla mucosa gastrica può essere:

  • acuta
  • persistente
  • cronica

gastroenterite-acuta-cane

La gastroenterite è un’infiammazione dello stomaco. Affligge il cane perchè provoca vomito e diarrea

I sintomi della gastroenterite nel cane, come riconoscerli

sintomi della Gastroenterite nei cani (Parvovirosi) possono essere molteplici e ben visibili come:

  • vomito
  • diarrea con feci molto liquide, dal colore giallo-grigio, con sangue
  • forte abbattimento
  • anoressia
  • disidratazione
  • febbre alta
  • leucopenia
  • sintomi neurologici
  • miocardite acuta (questo nei cuccioli nati da madri malate non vaccinate)
  • morte anche in soli due giorni, per CID (Coagulazione Intravasale Disseminata o per infezioni batteriche e parassitarie secondarie)

gastroenterite-cane

Segnali di gastroenterite nel cane: vomito, diarrea, debolezza, forte abbattimento, disidratazione (…)

Cause della gastroenterite nel cane

Esistono diverse cause sottostanti alla gastroenterite: disturbi metabolici, indiscrezione alimentare (che consiste nell’ingerire cose inappropriate, come immondizia o feci di altri animali), malattie infiammatorie intestinali, parassiti, batteri, virus o allergie che possono causare vomito e diarrea.

Una delle principali cause di gastroenterite è il dare al proprio animale cibo condito, grasso e dannoso, cucinato per i propri pasti oppure quando si servono gli scarti della tavola. Anche un’ostruzione nel tratto digestivo può innescare la patologia, causando infiammazioni o disturbi. La causa può essere ricondotta all’alimentazione sbagliata o a quell’oggetto masticato e mangiato contaminato dal virus.

In generale possiamo riassumere genericamente le cause della gastroenterite nel cane in:

  • infezioni batteriche
  • infezioni virali
  • parassiti
  • malattie al fegato
  • allergie – ipersensibilità

gastroenterite nel cane

Alimentazione “spazzatura” provoca la gastroenterite. L’alimentazione sbagliata è la prima causa di gastroenterite del cane

Come curare la gastroenterite nel cane

La gastroenterite viene solitamente curata dopo un’attenta visita dal veterinario. Se possibile porta con te un campione di feci quando vai in clinica/ambulatorio per far visitare il cane. Il veterinario valuterà quindi la presenza del virus e l’entità e le cause del problema con specifici esami. Per la terapia si prevedono quindi:

  • antibiotici: utilizzati per non far proliferare e peggiorare la malattia e a evitare la proliferazioni batteriche secondarie
  • antiemetici: utilizzati per evitare la disidratazione bloccando vomito e diarrea
  • fluidoterapia: utilizzata per reintegrare, per via endovenosa, i fluidi persi a causa di vomito e diarrea.

Inoltre l’alimentazione deve essere sospesa e controllata per evitare che il cane continui a vomitare per via della gastroenterite. Dopo circa 18-24 ore si consiglia una dieta leggera e facilmente digeribile. Somministrare poco cibo alla volta in piccole porzioni. Quindi poco cibo, più volte al giorno.

Come curare la gastroenterite

Come curare la gastroenterite da infezione virale – parvovirosi canina

La gastroenterite nel cane si definisce virale quando è stata provocata dal virus. E’ mortale in molti casi, soprattutto se la gastroenterite è contratta nei cuccioli. La prevenzione con la vaccinazione gioca un ruolo fondamentale, per questo è necessario vaccinarli sempre. Per quanto riguarda il cucciolo, il veterinario ti suggerirà il momento migliore per vaccinarlo.

Il contagio avviete tramite il contatto della bocca del cane con feci, saliva o oggetti contaminati dal virus. Questo avviene in posti molto frequentati da cani, come ad esempio i parchi per cani. Oppure tramite altri giochi, cucce vestiti e altro ancora. Il parvovirus è un virus molto resistente all’ambiente, ma sensibile alla candeggina. Il periodo di incubazione per una gastroenterite virale è di circa 3-7 giorni.

come-curare-la-gastroenterite-nel-cane

Come curare la gastroenterite nel cane? Visita il tuo veterinario e tieni sotto controllo lo stato di salute del tuo cane.

Come curare la gastroenterite da infezione batterica

La gastroenterite nel cane si definisce batterica quando è stata provocata da batteri patogeni (salmonella o escherichia coli) e si trasmette tramite cibi avariati, poco cotti o crudi (carne e pesce) oppure tramite l’acqua contaminata o prodotti caseari e latte non pastorizzato. Pertanto l’alimentazione e l’evitare che il cane ingerisca cibo dalla spazzatura o dai cassonetti è assolutamente da evitare.

Come curare la gastroenterite da parassiti

La gastroenterite nel cane può essere provocata anche da parassiti, come la giardia, scaridi, tricocefali, tenia, ascaridi, ancilostomi. I sintomi più comuni sono:

  • diarrea con probabile presenza di sangue
  • vomito con probabile presenza di sangue
  • ventre gonfio
  • alito maleodorante
  • aumento dell’appetito ma conseguente dimagrimento
  • anemia
  • disidratazione

Gastroenterite emorragica nel cane

Sangue nelle feci del cane

Oltre al vomito e alla diarrea, il cane può sembrare svogliato o depresso e potrebbe esserci sangue nelle feci o nel vomito. Il periodo di incubazione della gastroenterite emorragica varia dai 5-10 giorni. Dipende anche da caso a caso.

Rischi e segnali di gastroenterite canina

Tutti i cani e i cuccioli sono a rischio di gastroenterite, che può causare vomito e diarrea in forma acuta, con conseguente disidratazione e squilibrio elettrolitico.
Se il vomito e la diarrea persistono, bisogna contattare immediatamente il veterinario.

  • Con il termine “enterite” solitamente si intende l’irritazione dell’intestino tenue del tratto intestinale. In questi casi il problema è riconducibili all’ingestione di liquidi contaminati.
  • Si parla di “gastroenterite emorragica” quando sono presenti segni di sangue nelle feci o nel vomito. Il problema in questo caso è riconducibile a cibi contaminati/avariati
  • La “gastroenterite virale” è quella più pericolosa, in un certo senso, in quanto attacca i cuccioli e i cani non vaccinati. E’ causata dal parvovirus canino, contro il quale solitamente si vaccina il cane. E’ un virale, molto contagioso e può portare alla morte.Cosi come il cimurro. Entrambe i virus sono molto pericolosi e richiedono interventi urgenti da parte di un medico veterinario.

Gastroenterite nei cuccioli

Come gestire, curare e prevenire la gastroenterite nei cuccioli di cane

I cuccioli sono i più esposti, in quanto per loro la gastroenterite può essere letale. In generale sono più sensibili e devono essere protetti per prevenire cure ed infezioni. Le vaccinazioni possono aiutare a combattere meglio la gastroenterite e prevenire il cimurro, in quanto è molto facile che nei primi quattro mesi di vita i cuccioli possano contrarre il virus. Per la parvovirosi canina può colpire fino ai sei mesi di età.

La velocità di diagnosticare un’ipotetica gastroenterite nei cuccioli gioca un ruolo fondamentale. Ricordiamo che la gastroenterite sopratutto in concomitanza con il cimurro può essere letale per i cuccioli. La vaccinazione e il veterinario sono le risposte per combattere l’emergenza.

gastroenterite-cane-cucciolo

La gastroenterite può attaccare anche i cuccioli di cane e può essere fatale! previeni con le vaccinazioni e agisci SUBITO in caso di gastroenterite riscontrata nei cuccoli

Diagnosi e trattamento

Poiché ci sono tante cause di gastroenterite, bisogna fornire al veterinario una storia completa del cane, comprensiva delle risposte alle seguenti domande:

  • Quali sono i sintomi?
  • Ha viaggiato?
  • C’è stata esposizione ad altri cani?
  • Ha avuto accesso senza supervisione al cortile?
  • Durante le passeggiate è al guinzaglio?
  • Ci sono stati cambiamenti nel suo cibo abituale?
  • Ha ingerito oggetti estranei?
  • C’è stata Ingestione di immondizia o di cibo per le persone?

Aiutati a tenere traccia di questi dati tramite la cartella clinica veterinaria messa a disposizione di DoctorVet. Crea il profilo del tuo animale e salva i tuoi dati. Tenere sotto controllo lo stato del tuo animale non è mai stato così facile.

gastroenterite-cura

E’ importante capire le cause della gastoenterite per curarla

Se il veterinario sospetta una gastroenterite, vorrà identificare la causa sottostante.
Per fare ciò, può raccomandare una combinazione dei seguenti test:

  • Test di laboratorio per valutare la funzionalità renale, epatica e pancreatica e i livelli di zucchero nel sangue;
  • Un emocromo completo per valutare infiammazione, infezione, anemia e altre condizioni correlate al sangue;
  • Test elettrolitici per accertare che il cane non sia né disidratato né affetto da uno squilibrio elettrolitico;
  • Raggi X dell’addome per valutare la presenza di materiale estraneo e/o di un’ostruzione del tratto gastrointestinale;
  • Ecografia del tratto digestivo e di altri importanti organi addominali;
  • Un’endoscopia per valutare il rivestimento dello stomaco e del tratto intestinale;
  • Test specifici per escludere le infezioni virali, come il parvovirus;
  • Test fecali per identificare se i parassiti delle feci possono essere la causa;
  • Prove fecali speciali, come colture e test di reazione a catena della polimerasi (PCR).

La gastroenterite provoca disidratazione nei cani

I cani con gastroenterite, indipendentemente dalla causa, sono spesso disidratati e, talvolta, devono ricevere liquidi per via sottocutanea o direttamente in una vena (per via endovenosa).A seconda della gravità, il cane può essere ricoverato in ospedale per tenere sotto controllo la diarrea e il vomito. Nei casi meno gravi, il veterinario può prescrivere farmaci e istruzioni su come prendersi cura dell’animale domestico a casa. È molto importante seguire attentamente le istruzioni per il trattamento fornite dal proprio veterinario per ridurre la possibilità che la diarrea si ripeta.

parovirosi-canina-gastroenterite-cane

E’ importante monitorare le condizioni del cane nel tempo quando affetto da gastroenterite.

Prevenzione alla gastroenterite del cane

Alcuni dei modi migliori per preservare e proteggere la salute del cane sono

  • osservare ciò che mangia,
  • tenerlo libero da parassiti con soluzioni preventive mensili,
  • mantenere aggiornate le vaccinazioni,
  • inviare campioni fecali del cane al veterinario,
  • tenere il cane lontano dalla spazzatura e da altri oggetti non familiari, come il cibo delle persone,
  • limitare il contatto del cane con cani potenzialmente malati in luoghi pubblici, come il parco e le strutture di imbarco.

La gastroenterite non può essere trasmessa dal cane all’uomo

Fortunatamente la gastroenterite del cane non è contagiosa per l’uomo che può quindi curarlo in totale sicurezza. Tuttavia la gastroenterite, sorpattutto di origine virale è trasmissibile da cane a cane. Pertanto si consiglia di separare il cane infetto dagli altri, evitando la proliferazione di altri focolai, fino al completo decorso e guarigione del paziente.

COSA NON FARE warning - caution - attention - doctorvet  ATTENZIONE

La vaccinazioni del cane, che include quella contro il CIMURRO è fondamentale.

FAQ – Domande e Risposte

Quanto dura la gastroenterite nel cane?

La gastroenterite è una condizione che causa vomito e diarrea che contiene sangue. Gli specialisti sospettano che sia causato da un cattivo batterio che attacca il rivestimento delle viscere. I sintomi di solito durano 2-4 giorni e la maggior parte dei cani guarisce bene se ricevono rapidamente un trattamento veterinario

Come si cura la gastroenterite nel cane?

La gastroenterite nel cane si cura con gli antibiotici che hanno il compito di evitare infezioni batteriche secondarie e l’aggravarsi della malattia in sè. Inoltre si utilizzano spesso antiemetici per boccare l’eventuale vomito e diarrea e quindi evitare la disidratazione e si ricorre alla fluidoterapia per via endovenosa per reintegrare e ristabilire i fluidi persi con la malattia.

Quanto è grave la gastroenterite nel cane?

Una complicanza potenzialmente grave del vomito e della diarrea che genera disidratazione. La gastroenterite può verificarsi rapidamente, ed è potenzialmente molto pericolosa per la salute del cane e, se non trattata, portare alla morte, specialmente negli animali più giovani. Di solito una gastroenterite lieve può essere diagnosticata in base a segni clinici di vomito e / o diarrea.

Che cibo posso dare al mio cane con gastroenterite?

Dai da mangiare al tuo cane una dieta blanda per alcuni giorni, come riso e una fonte di proteine ​​magra. Aggiungi la fibra, che soprattutto in questo stato è facilmente digeribile.  (chiedi al tuo veterinario la quantità consigliata)

Quanto dura la gastroenterite nel cane?

La gastroenterite, nota anche con il nome parvovirosi canina, è una malattia virale estremamente contagiosa. Se non presa in tempo può portare il cane alla morte. I cuccioli affetti da gastroenterite sono più sensibili alla gastroenterite e possono subire le peggiori conseguenze della patologia, per questo è importante agire subito, soprattutto nei cuccoli.

Quali sono i sintomi della gastroenterite?

I sintomi sono molti e possono variare. I sintomi maggiormente visibili sono vomito, nausea, anoressia, crampi addominali e diarrea (talvolta con sangue e muco nelle feci)

Come si contrae la gastroenterite nei cani?

La gastroenterite è spesso causata dal consumo di cibo avariato o contaminato e i cani hanno maggiori probabilità di essere colpiti a causa della loro tendenza a mangiarsi di tutto.

La gastroenterite del cane può essere trasmessa all’uomo?

No, in nessun caso l’uomo viene contagiato dalla gastroenterite del cane. La gastroenterite del cane può essere trasmessa solo ad un altro cane, soprattutto se è di origine virale (che proviene dal virus). E’ necessario tuttavia avere l’accortezza di separare il cane malato per non creare altri focolai con altri cani, fino alla completa guarigione del paziente.

Quant’è il periodo di incubazione per la gastroenterite nel cane?

Dipende dalla gastroenterite e dal suo stadio evolutivo.

  • Gastroentetite: periodo di incubazione circa 10 giorni
  • Gastroenterite virale: periodo di incubazione che va dai 3-7 giorni
  • Gastroenterite emorragica: periodo di incubazione che va dai 5-10 giorni

 

Condividi l'articolo su:

Iscrivi e tieni sotto controllo lo stato di salute del tuo animale.

Gestire la salute del tuo animale non dovrebbe essere compliato

L’obiettivo è fornirti un valido strumento così da poter mantenere alta la qualità della vita del tuo migliore amico.

22 Commenti

  1. mara innocenti

    Il mio cucciolo di 2 mesi e morto in 3 gg fatto l’impossibile ma non è servito a niente stava benissimo iniziato a vomitare poi scioglimenti ha smesso di mangiare nel frattempo fatto antibiotico flebo ecc ma non è servito a niente diagnosticato da 2 vetrinari gastroenterite virale

    Rispondi
    • DoctorVet

      Ci dispiace molto apprendere questa notizia, purtroppo la gastroenterite può essere fatale per i cuccioli, per questo è necessario un pronto intervento quando si diagnosticano casi come il suo. In generale a tutte le età, ma da cuccioli sono molto più sensibili a questa patologia.

      Rispondi
  2. Stefania Connizzoli

    Buongiorno,al mio bassotto stiamo curando una gastroenterite cronica da ottobre. Dapprima abbiamo provato con antibiotici ma poi siamo dovuti ricorrere al cortisone che sta prendendo tutt’ora diminuendo la dose mano a mano. Oltre al cortisone assume fibre e fermenti lattici. Non mi convince l’alimentazione datagli dal veterinario che mi ha consigliato DNR solo maiale con l’ aggiunta di crocchette hipoallergenic royal dato che ha presentato intolleranze e allergie. Cosa ne pensa? Grazie in anticipo per la risposta.

    Rispondi
    • DoctorVet

      La soluzione del suo veterinario ci sembra buona. Continui e veda che effetti provoca, aggiornando sempre il suo veterinario. Buona giornata

      Rispondi
  3. Loredana carloni

    Buongiorno, a metà marzo dovrei prendere un barboncino Toy nato il 30 dicembre, ma ieri sono stata avvisata che è in clinica per una Gastroenterite, vorrei sapere se in futuro il cane può avere problemi legati a questo episodio.Grazie

    Rispondi
    • DoctorVet

      Si è possibile, come è possibile curarla di volta in volta. E’ sicuramente molto più pericolosa se viene contratta da cuccioli

      Rispondi
  4. Giovanni

    Il veterinatio ha descritto secondo la sintomatologia di vomito e feci liquide con sangue che probabilmente il mio cane di 6 anni é un gastroenteropatico cronico che solo ora sta presentando questo problema in una fase molto acuta e che appena farà di nuovo le anilisi del sangue e se queste saranno di nuovo positive, dovrà inevitabilmente sottoporsi ad una endoscopia per diagnosticare e adottare una terapia a base cortisonica per tutta la vita. Questa é l attuale situazione, da almeno 10 giorni a questa parte, che il mio cane si sottopone a continue punture antivomito e cure antibiotiche e da 3 giorni invece aveva iniziato ad assumere omeprazolo 20 alla mattina a stomaco vuoto e come pasto crocchette ypoallegeniche royal canin con razione divisa in 4 durante il corso della giornata (poco e spesso). In questi 3-4 giorni non aveva più vomito e le feci si erano del tutto normalizzate però oggi ha ripresentato tendenza a vomitare con bava alla bocca e un po’ di feci liquide scure. Ora le chiedo se questa endoscopia é realmente indispensabile per cercare di risolvere questo problema ed é quindi opportuno farla malgrado i rischi che comporta.. Grazie Dottore

    Rispondi
    • DoctorVet

      Si potrebbe essere necessario visto lo stato del cane. Purtroppo la gastroenterite è una patologia difficile da guarire e serve molta diligenza nell’applicare le cure prescritte dal veterinario. Tutto sommato condividiamo l’operato del suo veterinario di fiducia. Comunichi puntualmente con lui e qualsiasi cambiamento che il cane ha durante la terapia. Ci tenga informati. Cordialmente, lo staff di DoctorVet

      Rispondi
  5. Antonio

    Buongiorno sto curando il mio cane di 6/7 mesi da gastroenterite virale con flebo e antibiotico, ma da 5 giorni non mangia e se beve vomita

    Rispondi
    • DoctorVet

      Consulti il suo veterinario e lo aggiorni sul peggioramento degli ultimi 5 giorni. Probabilmente c’è qualcosa che sta interferendo con la terapia. Ma non possiamo essere più precisi dal momento che non abbiamo visitato il cane. Ci tenga inforamti. Cordialmente, lo staff di DoctorVet

      Rispondi
  6. Deborah

    Buonasera il mio cane a la gastronterite la stiamo curando già si vede dei miglioramenti a solo avuto vomito,niente diarrea,mi preoccupa il fatto che da sabato mattina che non fa la cacca e non mangia,e da sabato che a inizioto il vomito continuo.e’ normale? Tengo a precisare che le cose dalla tavola le vuole.grazie

    Rispondi
    • DoctorVet

      MAI DARE DA MANGIARE COSE DELLA TAVOLA AL CANE! soprattutto se si sta curando per una gastroenterite! E’ una patologia molto pericolosa se non curata in tempo, soprattutto se di origine virale! Consulti il suo veterinario e lo aggiorni del peggioramento avuto negli ultimi giorni. E’ necessario essere molto rigidi e severi per superare con successo questa pericolosa malattia. Ci tenga informati. Cordialmente, lo staff di DoctorVet

      Rispondi
  7. Carlo Mameli

    Ho adottato un cucciolo di due mesi con primo vaccino e deve fare il richiamo tra venti gg. Ho dato come cibo un pappy x cuccioli che lui mangia con piacere…ma purtroppo dopo qualche tempo in cui lui non smette di giocare e muoversi vomita il cibo mangiato…diarrea Gino ad ora non sembra ne abbia…faceva feci normalmente dire!…ora non ne ha fatte ma credo perché ha vomitato il tutto.
    È in caso di gastro enterite?
    Grazie

    Rispondi
    • DoctorVet

      Possibile, ma non è certo. E’ possibile che il vomito sia generato dal cibo che ora non tollera più o da qualche altra intolleranza alimentare. O semplicemente il tratto gastrointestinale del cane è momentaneamente compromesso e è necessario ristabilire le sue funzioni con dei semplici fermenti lattici. Difficile dirlo senza una visita approfondita. Laddove il vomito diventa frequente e supera i 2-3 giorni di fila è necessario portarlo subito dal veterinario.

      Rispondi
  8. Daniela

    Buonasera ho un barboncino di 50 giorni E’ da lunedì che non sta bene sono sotto controllo del veterinario gli stanno facendo delle flebo ha la gastroenterite, prima faceva sangue adesso marroncine cosa significa sta migliorando? Lo vedo abbattuto e non mangia

    Rispondi
    • DoctorVet

      Buonasera Daniela, la gastroenterite è una patologia molto insidiosa e pericolosa. Possono volerci anche qualche settimana prima che il cane guarisca. Potenzialmente possiamo dire che il cane sta migliorando, ma non è ancora guarito. Sono sintomi tipici della gastroenterite l’abbattimento e il non avere fame. Bene che tu ti sia preoccupata, ma è un sintomo tipico. Continua a monitorare e curare il tuo cane secondo le prescrizioni del tuo veterinario. E’ molto importante, se non l’unica strada da seguire. Per qualsiasi cosa contatta il tuo veterinario per aggiornarlo sul suo stato. Cordialmente, lo staff di DoctorVet.

      Rispondi
  9. Linda

    Buona sera da stamattina il mio cane faceva fatica a camminare e sbavava un po’ dalla bocca, all’inizio ho pensato a un colpo di calore e ho cercato di rinfrescarla al meglio. Premetto che aveva fatto anche 2 volte diarrea giu’. Portata su dopo un po l’ho vista strana e tremava. Dopo 1 ora circa ha vomitato giallo, poi ha iniziato con dissenteria per diverse volte. Portata dal veterinario ha constatato addome duro e che aveva dolore. Gli ha fatto una puntura di Buscopan e 1 per il vomito. Arrivata a casa non ha piu’ ne vomitato ne dissenteria. Ma si è sdraiata e non si è piu’ alzata. Dopo circa 3 ore ha iniziato a respirare in modo piu’ profondo e con un leggero verso tipo lamento. Richiamato il veterinario ha detto che è il dolore forte. Premetto che mi aveva gia’ detto che c’è in giro il virus della gastroenterite e lei è gia’ molto soggetta a coliche. Il problema è che tuttora lei respira cosi’, quindi penso che stia soffrendo parecchio, ma il veterinario mi ha detto che per ora posso solo tenerla monitorata tutta la notte, se fa altre scariche o vomita anche sangue e di controllare le mucose. Cosa potrei fare nel frattempo per farla stare meglio prima di riportarla domani ? Sto’ malissimo a vederla in questo stato. Grazie mille.

    Rispondi
    • DoctorVet

      Buonasera Linda, grazie di averci scritto.

      Il cane potrebbe aver bisogno di ulteriori accertamenti diagnostici per poter giungere ad una diagnosi corretta.
      Altre possibili indagini potrebbero essere fatte attraverso analisi, ecografia dell’addome ed eventuale RX toracica.

      Ci tenga informati.
      Cordialmente,

      Lo staff di DoctorVet

      Rispondi
  10. Patrizia Testoni

    Buonasera, vorrei tanto un vostro parere riguardo un cucciolo incrocio simil maremmano e pastore della Sila , che ho in preaffido e che dovrebbe arrivare , fine agosto primi di settembre. Purtroppo ha contratto la gastoenterite e ha circa due mesi e mezzo. Non e’ ancora vaccinato , gli hanno fatto una flebo . Dalle foto che mi hanno mandato si vede che e’ un po’ giu’, pero’ mi hanno detto che una volta guarita sara’ piu’ forte di prima e non avra’ piu’ problemi con la parvovirosi….Ho gia’ un cane grande adottata 12 anni fa , che e’ stata operata recentemente . Potrei avere problemi , e in futuro….? Grazie di cuore

    Rispondi
    • DoctorVet

      Il cane adulto è vaccinato? Se cosi fosse non dovrebbe avere problemi.

      Rispondi
  11. Giovanna

    Salve, sto curando il mio cucciolo di 3 mesi da una gastroenterite con antibiotico, fermenti lattici e flebo.. devo dire la vedo un forte miglioramento, fino a due giorni fa era molto abbattuto, magro, senza mangiare e bere.. ora già lo vedo attivo, mangia, beve corre e gioca .. solo che vorrei un’informazione.. non vomita più e non fa diarrea ma ha fatto delle feci che si avvicinano al beige, giallastre.. secondo lei cosa starebbe a significare..? Mi devo preoccupare ?

    Rispondi
    • DoctorVet

      Sono i sintomi della gastroenterite. Il fatto che stia meglio non significa necessariamente che sia guarito. Continui le cure prescritte dal veterinario fino al compimento del ciclo. Cordialmente,

      Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *