Prevenzione al sovrappeso e obesità – Cani e Gatti

da | Feb 19, 2019 | Alimentazione | 0 commenti

Generic selectors
Frase esatta
Cerca nei titoli
Cerca nel contentuto
Cerca negli articoli
Cerca nelle pagine
Filtra per categoria
Alimentazione
Cane
Comportamentale
Dermatite
Gatto
Life Style
Malattie
Marketing per Veterinari
Pronto Soccorso

Sovrappeso e obesità nel gatto e nel cane

Il sovrappeso e l’obesità sono patologie difficili da prevenire. Dato che i nostri animali sono con noi tutti i giorni, non è sempre facile notare con tempestività un sovrappeso o un aumento sostanziale della massa grassa.

E’ possibile, però, seguire dei piccoli consigli per prevenire e contrastare il sovrappeso e l’obesità.

Definizione e cause

L’obesità consiste in un eccesso di peso dovuto ad un sovraccarico idrico e lipidico dei tessuti sottocutanei. 
Talvolta è di difficile valutazione nel cane per le differenze morfologiche delle razze.

L’obesità comincia quando il tessuto connettivo grasso che ricopre i fianchi ha uno spessore superiore a 0,5 cm ed il peso reale supera di circa il 20% quello ideale.
Se l’eccesso è inferiore al 20% si definisce sovrappeso.

Le cause sono, in alcuni casi, riconducibili ad uno squilibrio tra l’apporto energetico dell’alimentazione ed il consumo di energia da parte dell’animale, in funzione della sua salute, della sua età, dell’attività fisica e della razza.
Altre volte le cause di sovrappeso o di obesità sono riconducibili a squilibri endocrini, come, per esempio, ipertiroidismo, sindrome di cushing o una conseguenza di castrazione/sterilizzazione.

Trattamenti prolungati con cortisonici possono giocare un ruolo fondamentale nella cura dell’obesità sia nel cane che nel gatto.

I consigli dei veterinari

Esistono alcune astuzie che aiutano a tenere sotto controllo ed entro limiti accettabili il peso del gatto e del cane.

Prevenire e curare l’obesità nel gatto

I veterinari consigliano di:

  • Sostituire le ciotole con alimentatori puzzle per incoraggiare il “foraggiamento” del cibo;
  • Servire pasti più piccoli e più frequenti.

Mentre la maggior parte degli umani sarebbe seccata dal dover risolvere un puzzle per ricevere la cena, nel gatto questi giochi potrebbero attirare gli istinti primitivi.
I gatti sono naturalmente animali predatori che in genere mantengono un forte istinto di caccia. I giocattoli per l’alimentazione forniscono sia stimoli mentali sia un certo grado di esercizio fisico che costringe a rallentare la velocità con cui si consuma il cibo.

Grandi porzioni di cibo e uno stile di vita sedentario possono portare all’obesità, un problema comune nel gatto di casa. Questo comporta un aumento del rischio di diabete , malattie cardiache e problemi alle articolazioni.

I gatti di casa fanno molta meno attività fisica rispetto ai gatti randagi quindi l’aggiunta di troppi alimenti, per giunta facili da consumare, è una prassi molto pericolosa, soprattutto con il passare del tempo e con l’anzianità dell’animale.

Si consiglia di offrire pasti più piccoli e più frequenti, per limitare e stimolare il gatto. Inoltre, questa abitudine può essere utile anche per gestire il controllo delle porzioni.

Prevenire e curare l’obesità nel cane

La prevenzione del sovrappeso deve iniziare dalla nascita poiché l’iperalimentazione nel corso dell’accrescimento determina l’insorgenza di patologie ortopediche e costituisce un fattore di rischio per lo sviluppo dell’obesità in età adulta.

Inoltre, inappropriate abitudini alimentari instaurate nel cucciolo, come gli spuntini durante i pasti dei proprietari, sono difficili da eradicare in età adulta.

Si consiglia, sempre, di controllare l’alimentazione sopratutto per prevenire patologie più gravi o più difficili da gestire.
Bisogna rivolgersi al veterinario o approfondire l’argomento con lui, sopratutto se si scorgono i primi segni di sovrappeso e di obesità. Tutti possono imparare a mantenere il gatto e il cane in salute e felice.

In determinati casi, l’obesità del cane è causa di altre patologie, in altri invece ne rappresenta l’effetto.
Questa forma di malnutrizione ha effetti negativi sia sulla longevità sia sulla salute generale di un animale: i cani in sovrappeso e obesi hanno una speranza di vita inferiore di circa 2 anni rispetto ai loro simili di peso ideale per razza e stile di vita.

Attività fisica

Nel cane il movimento è molto importante. L’attività motoria lo mantiene in buone condizioni fisiche, migliorando la circolazione del sangue e la flessibilità articolare. Con una regolare ginnastica locomotoria si aiuterà il cane a mantenersi tonico ed in forma.
Nei cani in sovrappeso o obesi bisogna cercare di combattere la vita sedentaria. E’ preferibile fare delle piccole passeggiate ripetute nell’arco della giornata evitando le ore più fredde e quelle più calde o afose e preferire, in generale, uscite più frequenti e meno lunghe.

Il gatto offre meno possibilità in questo senso rispetto al cane, tranne per le rare eccezioni di gatti che passeggiano al guinzaglio. Quelli che vivono esclusivamente nell’ambito domestico dovrebbero essere stimolati da un arricchimento ambientale di scalette, cordicelle, palline, tronchetti, altalene e giochi vari fin dai primi anni di vita, quando il loro livello di attività è più elevato.

Cosa fare se il nostro fedele amico è sovrappeso?

Durante la visita annuale il veterinario valuterà attentamente lo stato di nutrizione del paziente e, in base all’entità del sovrappeso, verrà consigliata la dieta più opportuna. 

Oggi sono disponibili numerose diete veterinarie che possono aiutare a risolvere il problema dell’ obesità. Queste diete di nuova generazione sono ricche di fibre solubili e insolubili che inducono la sensazione di sazietà e che, riducendo l’appetito, gli aminoacidi L-carnitina e L-lisina, aiutano gli animali a bruciare i grassi mantenendo la massa muscolare magra.  

Conclusioni

L’ obesità è una vera e propria patologia che può far peggiorare altre malattie come l’artrosi e le patologie cardiovascolari.
Bisogna ricordare che che in nessuna altra patologia il proprietario è tanto responsabile come in questa. E’ complicato, anche se non impossibile, far dimagrire un animale che in tanti anni ha accumulato grasso in eccesso ma è molto più semplice prevenire la patologia con una corretta alimentazione e con una costante attività fisica, evitando che il sovrappeso prenda il sopravvento.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CARTELLA CLINICA
VETERINARIA

Tenere sotto controllo la salute del tuo animale non dovrebbe essere complicato. 

Sii un padrone diligente e scarica l’app gratuitamente