Salute e alimentazione del cane malato: cura per patologia – pt1

Feb 8, 2024 | Alimentazione, Cane, Dermatite

Più risultati...

Generic selectors
Frase esatta
Cerca nei titoli
Cerca nel contentuto
Post Type Selectors
Cerca negli articoli
Cerca nelle pagine
Filtra per categoria
Alimentazione
Cane
Comportamentale
Dermatite
Disabilità
Gatto
Life Style
Malattie
Marketing per Veterinari
Pronto Soccorso
Uncategorized

Alimentazione di un cane malato

Quando un cane si ammala, la sua alimentazione assume un ruolo cruciale nel processo di guarigione e nel mantenimento del suo benessere generale. Una dieta adeguata, infatti, può aiutare a gestire i sintomi di diverse patologie, supportando il sistema immunitario e fornendo l’energia necessaria per affrontare la malattia. È importante, tuttavia, comprendere che non esiste un’unica soluzione alimentare valida per ogni disturbo: ogni condizione richiede un approccio specifico, basato sulle esigenze individuali del cane e sulle raccomandazioni del veterinario.

Scopri le altre patologie più comuni e come l’alimentazione può aiutare il cane nella guarigione.

 

doctorvet-cartella-clinica-veterinaria-gratuita

 CARTELLA CLINICA VETERINARIA

La cartella clinica consente di registrare e aggiornare informazioni importanti sulla salute del proprio animale, tra cui vaccinazioni, trattamenti periodici, diagnosi, prescrizioni, esami, referti e note cliniche. Attiva i promemoria per una gestione più facile ed efficace

 Il veterinario può aggiornare la cartella clinica con nuove informazioni, prescrizioni o terapie, analisi, esami e referrti,  consentendo una migliore gestione della salute dell’animale, anche tramite i pratici promemoria.

Scopri My.Doctorvet

Allergie Alimentari

Cause e sintomi

Le allergie alimentari nei cani possono manifestarsi con sintomi cutanei, gastrointestinali o una combinazione di entrambi. Queste reazioni sono spesso scatenate da specifici ingredienti presenti nel cibo, come proteine del pollo, manzo, latticini o cereali. I sintomi comuni includono prurito, arrossamento della pelle, perdita di pelo, otite, vomito e diarrea.

Alimentazione e cura

La gestione delle allergie alimentari inizia con l’identificazione e l’eliminazione dell’ingrediente scatenante. Questo spesso richiede un regime alimentare di esclusione, introducendo una dieta ipoallergenica o a base di una singola fonte proteica non precedentemente consumata dal cane. Gli alimenti ipoallergenici sono formulati per ridurre il rischio di reazioni allergiche e possono includere proteine idrolizzate, dove le proteine sono scomposte in peptidi più piccoli. È fondamentale seguire le indicazioni del veterinario per garantire che il cane riceva tutti i nutrienti necessari mentre si adatta alla nuova dieta.

Allergie cutanee

Cause e sintomi

Le allergie cutanee nei cani sono una risposta immunitaria eccessiva a sostanze ambientali come pollini, acari della polvere o muffe. Queste allergie si manifestano spesso con prurito intenso, arrossamento della pelle, infiammazione, e talvolta infezioni secondarie. I cani possono leccarsi, mordicchiarsi o grattarsi eccessivamente, portando a ulteriori problemi cutanei.

Alimentazione e cura

Anche se l’alimentazione non è la causa diretta delle allergie cutanee, una dieta bilanciata e ricca di acidi grassi essenziali può aiutare a migliorare la salute della pelle. Gli acidi grassi Omega-3 e Omega-6, presenti in oli di pesce e alcuni oli vegetali, sono noti per le loro proprietà anti-infiammatorie e possono contribuire a ridurre il prurito e l’infiammazione. Inoltre, una dieta con adeguati livelli di vitamine e minerali supporta la funzione barriera della pelle. È importante consultare il veterinario per un piano alimentare personalizzato che possa supportare il trattamento delle allergie cutanee, oltre all’uso di farmaci specifici e modifiche ambientali.

Articolazioni

Cause e sintomi

I problemi articolari nei cani, come l’artrite o la displasia dell’anca, sono comuni soprattutto nelle razze di grandi dimensioni e nei cani anziani. Queste condizioni possono causare dolore, rigidità e difficoltà nel movimento. I sintomi includono zoppia, difficoltà a salire le scale, riduzione dell’attività fisica e dolore palpabile nelle articolazioni.

Alimentazione e cura

La gestione dei problemi articolari inizia con il mantenimento di un peso corporeo sano per ridurre lo stress sulle articolazioni. Una dieta equilibrata, con una corretta proporzione di calorie, è essenziale. Alimenti integrati con glucosamina e condroitina possono supportare la salute delle articolazioni, fornendo i blocchi costruttivi per la cartilagine. Gli acidi grassi Omega-3, noti per le loro proprietà anti-infiammatorie, sono utili per ridurre il dolore e l’infiammazione. È importante consultare il veterinario per una dieta specifica e un piano di trattamento, che può includere anche esercizi fisici adatti e, se necessario, farmaci per il dolore.

Cistite – Malattie del tratto urinario

Cause e sintomi

La cistite e altre malattie del tratto urinario nei cani possono essere causate da infezioni batteriche, cristalli urinari, calcoli o, in alcuni casi, stress. I sintomi tipici includono frequente urinazione, difficoltà o dolore durante la minzione, sangue nell’urina e leccamento eccessivo dell’area genitale. Queste condizioni richiedono un’attenzione immediata, poiché possono portare a complicazioni più gravi.

Alimentazione e cura

L’alimentazione gioca un ruolo chiave nel trattamento e nella prevenzione delle malattie del tratto urinario. Una dieta formulata per promuovere un pH urinario equilibrato può aiutare a prevenire la formazione di cristalli e calcoli. Alimenti ricchi di umidità, come il cibo umido, sono particolarmente benefici perché aumentano l’idratazione e aiutano a diluire l’urina. È importante evitare alimenti con alti livelli di minerali che possono contribuire alla formazione di calcoli. Inoltre, l’aggiunta di integratori come la glucosamina può aiutare a proteggere la parete della vescica. Il veterinario può raccomandare una dieta specifica e, se necessario, prescrivere antibiotici o altri farmaci per trattare l’infezione.

Coagulazione del sangue

Cause e sintomi

I disturbi della coagulazione del sangue nei cani possono essere ereditari, come l’emofilia, o acquisiti a causa di malattie come il veleno da roditori o malattie epatiche. I sintomi includono sanguinamenti eccessivi da piccole ferite, emorragie nasali frequenti, presenza di sangue nelle urine o nelle feci, e macchie di sangue sotto la pelle. Questi segni richiedono un’attenzione veterinaria immediata.

Alimentazione e cura

Mentre l’alimentazione non può curare direttamente i disturbi della coagulazione, una dieta ben bilanciata è fondamentale per supportare la salute generale del cane, specialmente se ha problemi di coagulazione. Alimenti ricchi di vitamina K, come il fegato e alcuni tipi di verdure a foglia verde, possono essere benefici, poiché questa vitamina è essenziale per la coagulazione del sangue. Tuttavia, è importante consultare il veterinario prima di apportare modifiche significative alla dieta, soprattutto se il cane sta assumendo farmaci anticoagulanti. La gestione di questi disturbi può includere terapie specifiche come trasfusioni di sangue o somministrazione di vitamina K, a seconda della causa e della gravità della condizione.

Colite cronica

Cause e sintomi

La colite cronica nei cani si riferisce all’infiammazione del colon, che può essere causata da allergie alimentari, infezioni, parassiti intestinali o stress. I sintomi comuni includono diarrea frequente, spesso con muco o sangue, dolore addominale e urgenza nell’evacuazione. Questi sintomi possono variare in intensità e durata, richiedendo un’attenzione veterinaria per una diagnosi accurata.

Alimentazione e cura

La gestione della colite cronica spesso implica modifiche alla dieta. Alimenti facilmente digeribili, con una buona fonte di fibre solubili, possono aiutare a regolare il movimento intestinale e a ridurre l’infiammazione del colon. Proteine di alta qualità e facilmente digeribili, come quelle del pollo o del tacchino, sono spesso raccomandate. È importante evitare alimenti che possono irritare l’intestino o causare allergie. In alcuni casi, possono essere utili probiotici e prebiotici per supportare la flora intestinale. Il veterinario può consigliare una dieta specifica e, se necessario, prescrivere farmaci per ridurre l’infiammazione e trattare eventuali infezioni sottostanti.

Dermatite

Cause e sintomi

La dermatite nei cani è un’infiammazione della pelle che può avere diverse cause, tra cui allergie ambientali, allergie alimentari, parassiti (come pulci e zecche) e infezioni. I sintomi tipici includono prurito, arrossamento, perdita di pelo, lesioni cutanee e, in alcuni casi, odore sgradevole. La dermatite può portare a grattarsi e leccarsi eccessivamente, causando ulteriori danni alla pelle.

Alimentazione e cura

Una dieta ben bilanciata è fondamentale per mantenere la salute della pelle. Alimenti ricchi di acidi grassi Omega-3 e Omega-6 possono aiutare a ridurre l’infiammazione e migliorare la qualità della pelle e del pelo. Proteine di alta qualità e facilmente digeribili sono importanti per promuovere la riparazione della pelle. Inoltre, evitare alimenti che possono scatenare allergie alimentari è cruciale nel caso di dermatite allergica. Integratori come la biotina e lo zinco possono anche essere utili. È importante consultare il veterinario per identificare la causa sottostante della dermatite e per ricevere consigli su una dieta appropriata e trattamenti specifici, che possono includere farmaci, shampoo medicati o modifiche ambientali.

Diabete (ipoglicemia, iperglicemia)

Cause e sintomi

Il diabete nei cani è spesso caratterizzato da iperglicemia, dovuta alla mancanza di produzione di insulina (diabete di tipo 1) o alla resistenza all’insulina (diabete di tipo 2). I sintomi includono sete eccessiva, aumento della frequenza urinaria, perdita di peso nonostante un appetito normale o aumentato, e letargia. L’ipoglicemia, che è una condizione di zucchero nel sangue pericolosamente basso, può verificarsi come effetto collaterale del trattamento del diabete.

Alimentazione e cura

La gestione del diabete in un cane richiede un approccio olistico che include modifiche alla dieta. Una dieta ricca di fibre e povera di grassi e carboidrati semplici può aiutare a regolare i livelli di zucchero nel sangue. Alimenti con un basso indice glicemico sono preferibili, poiché rilasciano glucosio lentamente nel flusso sanguigno. È importante mantenere un programma di alimentazione regolare per coordinarsi con la terapia insulinica. La perdita di peso, se necessaria, dovrebbe essere graduale e sotto la supervisione di un veterinario. Inoltre, monitorare attentamente i livelli di glucosio nel sangue è essenziale per prevenire sia l’iperglicemia che l’ipoglicemia. Il veterinario può fornire linee guida specifiche sulla dieta e sulla gestione dell’insulina.

Diarrea

Cause e sintomi

La diarrea nei cani può essere causata da una varietà di fattori, tra cui cambiamenti nella dieta, allergie alimentari, infezioni, parassiti intestinali, stress o malattie più gravi come malattie infiammatorie intestinali. I sintomi includono feci molli o acquose, aumento della frequenza delle evacuazioni e, in alcuni casi, presenza di sangue o muco nelle feci. La diarrea persistente richiede un’attenzione veterinaria per evitare disidratazione e per identificare la causa sottostante.

Alimentazione e cura

Nel trattamento della diarrea, una dieta blanda e facilmente digeribile è spesso raccomandata. Alimenti come riso bollito e petto di pollo cotto senza pelle e senza grassi possono essere utili nel ripristinare la normale funzione intestinale. È importante reintrodurre gradualmente la dieta normale del cane una volta che i sintomi migliorano. Alimenti ricchi di fibre possono aiutare a normalizzare il movimento intestinale e a promuovere la salute dell’intestino. Probiotici e prebiotici possono anche essere benefici per ristabilire l’equilibrio della flora intestinale. È essenziale consultare il veterinario per una diagnosi accurata e per ricevere consigli su una dieta appropriata e, se necessario, trattamenti farmacologici.

Displasia

Cause e sintomi

La displasia, comunemente riferita alle articolazioni dell’anca o del gomito, è una condizione ereditaria che causa un’anomalia nello sviluppo dell’articolazione. Questo porta a dolore, zoppia e, nel tempo, a osteoartrite. I sintomi possono includere difficoltà nel salire le scale, nel saltare o nel rialzarsi, zoppia dopo l’esercizio fisico e una riduzione generale dell’attività.

Alimentazione e cura

La gestione della displasia richiede un approccio multifattoriale. Mantenere un peso corporeo sano è cruciale per ridurre lo stress sulle articolazioni. Una dieta equilibrata, con un controllo rigoroso delle calorie, è essenziale. Alimenti integrati con acidi grassi Omega-3 possono aiutare a ridurre l’infiammazione e il dolore nelle articolazioni. Integratori come glucosamina e condroitina possono supportare la salute della cartilagine. È importante anche un esercizio fisico regolare ma delicato, come camminate brevi e nuoto, per mantenere la forza muscolare senza sovraccaricare le articolazioni. Il veterinario può consigliare una dieta specifica e un piano di trattamento, che può includere farmaci per il dolore e, in alcuni casi, interventi chirurgici.

Epilessia

Cause e sintomi

L’epilessia nei cani è una condizione neurologica che può causare convulsioni ricorrenti. Queste possono variare da lievi scosse muscolari a episodi gravi e prolungati. Le cause dell’epilessia possono essere genetiche, lesioni cerebrali, tumori o malattie infettive. I sintomi durante una convulsione includono spasmi muscolari, perdita di coscienza, salivazione eccessiva, comportamenti anormali come correre in cerchio o sembrare confusi.

Alimentazione e cura

Mentre l’alimentazione non può curare l’epilessia, può svolgere un ruolo nel supportare la salute generale del cane e nel gestire la condizione. Di recente, alcune ricerche hanno suggerito che diete ad alto contenuto di grassi e basse in carboidrati (simili alla dieta chetogenica negli umani) potrebbero aiutare a ridurre la frequenza delle convulsioni in alcuni cani. Tuttavia, questi regimi alimentari dovrebbero essere intrapresi solo sotto stretta supervisione veterinaria, poiché possono non essere adatti a tutti i cani e richiedono un bilanciamento attento dei nutrienti. Inoltre, è importante mantenere un programma di alimentazione regolare per evitare stress che potrebbero scatenare convulsioni. Il trattamento dell’epilessia include spesso farmaci anticonvulsivanti, che devono essere somministrati secondo le indicazioni del veterinario.

Febbre e influenza

Cause e sintomi

La febbre nei cani può essere un segno di varie condizioni, tra cui infezioni, infiammazioni, avvelenamento o malattie come l’influenza canina. I sintomi della febbre includono temperatura corporea elevata, letargia, perdita di appetito, tremori e disidratazione. L’influenza canina si manifesta con tosse, starnuti, scarico nasale e, in alcuni casi, difficoltà respiratorie.

Alimentazione e cura

Durante episodi di febbre o influenza, è importante assicurarsi che il cane rimanga idratato. Alimenti umidi possono essere utili, poiché forniscono sia nutrimento sia idratazione aggiuntiva. Una dieta facilmente digeribile, come riso bollito e petto di pollo cotto, può essere benefica per cani con appetito ridotto. Integratori vitaminici e minerali possono supportare il sistema immunitario. Tuttavia, la cosa più importante è il riposo e, se necessario, il trattamento con farmaci prescritti dal veterinario. In caso di influenza canina, il riposo e l’isolamento da altri cani sono essenziali per prevenire la diffusione dell’infezione.

Gastrite – Intestino irritato

Cause e sintomi

La gastrite, o infiammazione dello stomaco, e l’irritazione intestinale nei cani possono essere causate da fattori come allergie alimentari, infezioni, stress, ingestione di cibi inappropriati o tossici, e l’uso di alcuni farmaci. I sintomi comuni includono vomito, perdita di appetito, dolore addominale, letargia e, in alcuni casi, diarrea.

Alimentazione e cura

Per cani con gastrite o intestino irritato, è cruciale una dieta blanda e facilmente digeribile. Alimenti come riso bollito, petto di pollo cotto senza pelle e grassi, e purea di zucca possono essere utili per lenire lo stomaco e l’intestino. È importante evitare cibi grassi, speziati o ricchi di fibre che possono aggravare l’irritazione. In alcuni casi, possono essere raccomandati alimenti speciali formulati per problemi gastrointestinali. L’acqua fresca e pulita deve essere sempre disponibile per prevenire la disidratazione. Il veterinario può consigliare la durata di questa dieta blanda e, se necessario, prescrivere farmaci per ridurre l’infiammazione e trattare la causa sottostante dell’irritazione.

Gastroenterite

Cause e sintomi

La gastroenterite nei cani è un’infiammazione dello stomaco e dell’intestino che può essere causata da infezioni virali o batteriche, parassiti, allergie alimentari, tossine o malattie croniche. I sintomi includono vomito, diarrea, disidratazione, letargia e perdita di appetito. In alcuni casi, i sintomi possono essere gravi e richiedere un intervento veterinario immediato.

Alimentazione e cura

Durante e dopo un episodio di gastroenterite, è importante fornire al cane una dieta blanda e facilmente digeribile per permettere al tratto gastrointestinale di riprendersi. Alimenti come riso bollito, petto di pollo cotto senza pelle e grassi, e purea di zucca sono spesso raccomandati. Questi alimenti aiutano a ridurre lo sforzo sul sistema digestivo e forniscono nutrienti essenziali. È fondamentale reintrodurre gradualmente la dieta normale del cane una volta che i sintomi migliorano. L’idratazione è cruciale, quindi assicurarsi che il cane abbia sempre accesso a acqua fresca e pulita. In casi di gastroenterite grave, il veterinario potrebbe raccomandare terapie di supporto come fluidoterapia e farmaci per controllare il vomito e la diarrea.

Ghiandole perianali

Cause e sintomi

Le problematiche delle ghiandole perianali nei cani sono comuni e possono includere infiammazione, infezione o impatto. Queste ghiandole, situate vicino all’ano, producono un liquido che contribuisce alla marcatura del territorio. Quando si infiammano o si ostruiscono, possono causare disagio, prurito, dolore, e talvolta la formazione di ascessi o fistole. I sintomi includono leccarsi o mordicchiarsi l’area anale, strisciare il sedere sul pavimento, gonfiore o rossore intorno all’ano e difficoltà nella defecazione.

Alimentazione e cura

Una dieta ricca di fibre può aiutare a gestire i problemi delle ghiandole perianali, poiché le feci più voluminose e morbide facilitano la naturale espressione delle ghiandole durante la defecazione. Alimenti con buone fonti di fibre, come verdure e cereali integrali, possono essere utili. È importante anche mantenere un peso corporeo sano per ridurre la pressione sulle ghiandole. In alcuni casi, possono essere necessari interventi veterinari per svuotare manualmente le ghiandole o trattare infezioni. Il veterinario può anche raccomandare integratori di fibre o una dieta specifica per supportare la funzione delle ghiandole perianali.

Giardia

Cause e sintomi

La Giardia è un parassita intestinale che può infettare i cani, spesso tramite l’ingestione di acqua contaminata. Questo parassita causa una malattia chiamata giardiasi, che può portare a diarrea acuta o cronica, perdita di peso, vomito e letargia. La diarrea può variare da lieve a grave e può contenere muco o sangue.

Alimentazione e cura

Nel trattamento della giardiasi, oltre alla terapia farmacologica prescritta dal veterinario, è importante supportare il sistema digestivo del cane con una dieta adeguata. Alimenti facilmente digeribili, come riso bollito e petto di pollo cotto, possono aiutare a ridurre lo stress sul tratto gastrointestinale. Alimenti ricchi di fibre possono anche essere utili per normalizzare le feci. È essenziale garantire un’adeguata idratazione, soprattutto se il cane soffre di diarrea. In alcuni casi, possono essere raccomandati probiotici per ristabilire l’equilibrio della flora intestinale. È importante seguire rigorosamente il trattamento prescritto e adottare misure igieniche per prevenire la reinfezione.

Scopri le altre patologie più comuni e come l’alimentazione può aiutare il cane nella guarigione.

Come usare My.DoctorVet

Cause e sintomi

Nel percorso di cura e benessere del tuo cane, uno strumento essenziale è la cartella clinica veterinaria. DoctorVet offre una soluzione innovativa e gratuita per questo scopo. Registrando il tuo cane sulla cartella clinica di DoctorVet, puoi accedere a una piattaforma intuitiva dove è possibile salvare note importanti, aggiungere promemoria, e conservare informazioni vitali sulla salute del tuo animale domestico.

Alimentazione e cura

L’alimentazione gioca un ruolo importante nella gestione dei cani con tumori. Una dieta ricca di nutrienti, con un adeguato apporto di proteine di alta qualità, è essenziale per supportare il sistema immunitario e aiutare nella riparazione dei tessuti. Alimenti con antiossidanti, come vitamine A, C ed E, possono aiutare a combattere lo stress ossidativo. È importante anche un adeguato apporto calorico, soprattutto se il cane ha difficoltà a mantenere il peso. In alcuni casi, possono essere raccomandate diete specifiche per cani con tumori, come quelle a basso contenuto di carboidrati e ad alto contenuto di grassi. Il veterinario può fornire raccomandazioni specifiche sulla dieta e sulla gestione complessiva, che possono includere trattamenti come chirurgia, chemioterapia o radioterapia, a seconda del tipo e della localizzazione del tumore.

doctorvet-cartella-clinica-veterinaria-gratuita

 CARTELLA CLINICA VETERINARIA

La cartella clinica consente di registrare e aggiornare informazioni importanti sulla salute del proprio animale, tra cui vaccinazioni, trattamenti periodici, diagnosi, prescrizioni, esami, referti e note cliniche. Attiva i promemoria per una gestione più facile ed efficace

 Il veterinario può aggiornare la cartella clinica con nuove informazioni, prescrizioni o terapie, analisi, esami e referrti,  consentendo una migliore gestione della salute dell’animale, anche tramite i pratici promemoria.

Scopri My.Doctorvet

FAQ: Domande e rispsote sull’alimentazione e sulla salute del cane

 

È necessario il digiuno settimanale nel cane?

Il digiuno settimanale nel cane non è generalmente necessario, a meno che non sia raccomandato dal veterinario per scopi medici o diagnostici.

 

Cosa dare da mangiare ad un cane malato?

È consigliabile offrire cibi leggeri e facilmente digeribili come carne bollita o al vapore e riso integrale a un cane malato. Evitare cibi grassi o piccanti.

 

Cosa fare se un cane non vuole mangiare?

Se un cane non vuole mangiare, è importante consultare il veterinario per identificare la causa sottostante. Tuttavia, si possono provare a offrire cibi appetitosi e di alta qualità, come pollo bollito o alimenti umidi.

 

Quali cibi sono consigliati per un cane con gastrite?

Per un cane con gastrite, è consigliabile offrire cibo facilmente digeribile come pollo bollito, riso integrale e verdure cotte. Evitare cibi grassi.

 

Quali sono i migliori alimenti per un cane con problemi gastrointestinali?

Si consiglia di offrire cibi blandi e facilmente digeribili come pollo bollito, riso integrale e zucca a un cane con problemi gastrointestinali.

 

Quali cibi sono consigliati per un cane con diabete?

Per un cane con diabete, è consigliabile offrire cibi a basso contenuto di carboidrati e zuccheri, come carne magra e verdure non amidacee. Consultare sempre il veterinario per una dieta specifica.

 

Quali cibi sono adatti per un cane con allergie alimentari?

Per un cane con allergie alimentari, è consigliabile offrire cibi ipoallergenici come carne di agnello o pesce e carboidrati come patate dolci o piselli. Evitare gli alimenti noti per causare reazioni allergiche nel cane.

 

Quali cibi possono aiutare un cane con diarrea?

È consigliabile offrire cibi blandi e facilmente digeribili come pollo bollito, riso integrale e zucca a un cane con diarrea. Assicurarsi che il cane rimanga ben idratato fornendo abbondante acqua fresca.

 

Quali cibi sono consigliati per un cane con febbre?

Durante la febbre, è importante mantenere il cane ben idratato fornendo abbondante acqua fresca. Per quanto riguarda il cibo, si consiglia di offrire cibi leggeri e facilmente digeribili come brodo di pollo non salato o cibo umido. Se la febbre persiste, consultare immediatamente il veterinario.

doctor vet cartella clinica veterinaria

  • Il team di Doctorvet scrive e approfondisce le tematiche più sensibili e più importanti per aiutare i padroni e i proprietari di animali ad affrontare, insieme al veterinario, gli eventuali problemi di salute dei nostri pet.
  • Tutti gli articoli di Doctorvet sono revisionati da medici veterinari per assicurare un’ altissima qualità delle informazioni e combattere la mala informazione online, soprattutto in ambito medico-veterinario. 

Team di DoctorVet

Condividi l'articolo su: